venerdì 28 agosto 2015

Tag a room for a book

Bussando alle mie vicine di blog My secret diary e curiosando nel loro mondo incantato, mi sono imbattuta in questa simpatica tag: A room for a book ovvero: Una stanza per un libro

Il tag consiste nell'assegnare un libro ad ogni stanza della nostra casa. Per prima cosa vi elenco le stanze:

Cucina
Soggiorno
Bagno
Camera da letto
Cameretta
Corridoio
Studio
Ed ecco quindi che comincio a buttar giù tutta la libreria per capire quale libro assegnare alle stanze della mia casetta... Vediamo...




Beh la porta d'ingresso è collegata da un lungo e oscuro corridoio quasi da film horror quindi gli dono un libro da argomenti pesanti, ma che fanno riflettere sulla storia.

Il Libro nero del Medioevo di Paolo Cortesi. Un libro scritto bene,l'autore racconta e documenta fatti realmente accaduti estraniandosi comunque dalla storia. Un saggio davvero interessante!







Mentre come secondo libro da affidare al soggiorno lascerei spazio ad un libro che sappia farsi leggere e che scorra facilmente tra una chiacchiera e una tisana. Parlo quindi del Il giardino delle erbe proibite di Titania Hardie

Un libro che parla di donne, di un ritrovarsi.. realtà che si mescolano.. il ritrovare un equilibrio ormai perduto.

"Un genitore deve dare ai figli radici per crescere ed ali per volare"








Ed eccoci qui..arrivati in cucina.. i muri color malva e lavanda fanno capolino, le erbe messe a seccare fanno rumore al passaggio del vento, i gatti guardano la ciotola delle crocchette aspettando l'ora del pranzo e il forno con le sue magie porta odori nuovi.. ed ecco quindi per me il libro che rappresenta al meglio questo piccolo regno.

Atlante illustrato delle piante medicinali e curative Un'opera che descrive in modo dettagliato una grande varietà di piante medicinali, numerose sono le illustrazioni e la grafica all'interno assomiglia ad un libro antico scritto in pergamena. Davvero una chicca da non perdere!

Il bagno.. quanto ho desiderato una vasca da bagno! Passare ore e ore immersa nell'acqua, sotto ad un mare di schiuma, invece ecco qui una doccia.. certo per i lavaggi quotidiani è comoda e veloce, ma io rimpiango la grande e dolce culla che era la mia vasca! Quindi quale libro più azzeccato se non questo?

Ammetto che è un romanzo un po' vecchiotto, è del 1988 ma è un tesoro prezioso che conservo nella mia libreria!È una vicenda semplice,ma piena di belle suggestioni e scritta in modo talmente scorrevole che la si legge tutta d'un fiato. C'è una ragazza un po' selvaggia, che odia il mare per aver portato via suo padre. Ci sono principi in cerca di sé stessi. Un re amato e odiato con un'intensità che non conosce tempo. Un drago incatenato fra le onde. Un giovane mago dal sorriso pronto, un mago vero, che cercherà di placare quel mare pieno di segreti.

Un libro che rappresenta la culla... in fondo al mare!



La mia cameretta è il laboratorio della strega, qui ci sono le mie erbe, i miei libri più significati, il mio angolo per meditare, un altare per le preghiere e i rituali, una scrivania dove lavorare e un tavolino che ospita un mare di cristalli.. E' il mio laboratorio e ne sono gelosissima.. di libri che lo rappresentano ce ne sono tanti, ma visto il mio legame con l'Egitto voglio che questa stanza venga rappresentata da Mitologia e Dei dell'Antico Egitto di Massimo Dall'Agnola

Un libro interessante che riporta gli egizi non solo sull'aspetto della mummificazione e dell'aldilà, ma ci fa notare quanto i piaceri e i culti delle divinità fossero importanti!


Ed ecco l'ultima ma non meno importante, la camera da letto. Qui credo che sia inutile raccontarvi delle coccole, dell'amore, dell'essere semplicemente insieme alla persona che amate mentre lui guarda un film e voi leggete l'ennesimo libro.. (siamo due vecchietti è inutile, non ci sono scuse).. quindi servirebbe un libro che faccia sognare, un libro caldo, ma pieno di messaggi.. e allora si! Voglio che questa stanza sia rappresentata dal il piccolo principe di Antoine De saint-exupery

"a tutti i grandi che sono stati bambini ma non se lo ricordano piu'".

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.