venerdì 30 ottobre 2015

Io non ti conosco. recensione

Buon salve amici de Il mondo di sopra, come state passando la giornata? Questo venerdi per me sembra non passare mai aspettando con impazienza e ansia l'arrivo di Samhain e sulla celebrazione che andrò a fare.. Oggi comunque colgo l'occasione per parlarvi di un thriller davvero interessante che ha reso piene le mie giornate, ma come al solito lasciate che prima ve lo presenti..


Titolo: Io non ti conosco
Autore: S.J. Watson
Editore: Piemme
Pagine: 456
Prezzo: 19 euro

Sinossi:


Julia Plummer ama suo marito. ma è ossessionata da un uomo che nemmeno conosce. E’ una madre affettuosa. eppure ha messo in pericolo suo figlio. Crede di sapere quello che fa, ma sta perdendo il controllo.,sta vivendo due vite. Potrebbe perderle entrambe…

Da quando sua sorella Kate è morta, aggredita a Parigi da uno sconosciuto, la vita di Julia Plummer non è più la stessa: la stabilità che si era conquistata è in pericolo, e lei sente il richiamo del suo vecchio insidioso nemico, l’alcol. L’unica persona con cui Julia può parlare di Kate è Anna, la coinquilina di Parigi, la persona che forse conosceva Kate meglio di tutti. È lei a confidarle una cosa che nessuno sa: Kate si divertiva a vivere mille vite. Andava on-line fingendosi una persona diversa ogni volta, conosceva uomini, li incontrava. Così, Julia non resiste alla tentazione e, usando le credenziali della sorella, decide di provarci anche lei, e vivere per una volta la vita, almeno quella virtuale, di Kate, per capire cosa può esserle successo. È così che, protetta dal nome falso di Jayne, Julia contatta Lukas, uno degli ultimi amanti di sua sorella. All’inizio, lo tratta con sospetto, poi pian piano tra i due nasce qualcosa che Julia scambia per amore. Finché, quando Lukas comincia a cambiare, Julia sarà costretta a domandarsi se le mani che adesso la toccano, con dolcezza ma anche con violenza, non siano le stesse che hanno fatto del male a sua sorella… In un vortice di colpi di scena e rovesci di trama, il nuovo thriller dell’autore del successo planetario Non ti addormentare ci racconta com’è facile perdere tutto, mostrandoci la doppiezza delle vite degli altri.








L'autore con questo libro ci porta già dalle prime pagine in una normale routine quotidiana. Troviamo Julia,  una fotografa, che dopo un passato burrascoso conduce una vita serena insieme a suo marito e al figlio della sorella da loro adottato quando era piccolo.

I tantissimi scheletri nell'armadio nella loro famiglia in più la distanza tra le due grandi città Londra e Parigi, ha reso le due sorelle quasi un estranee che in lotta per un bimbo ormai suo.

Tuttavia un evento distrugge la conquistata tranquillità che Julia ha affrontato con sacrifici e dura lotta, la morte di sua sorella Kate, risveglia in lei ricordi del passato e in qualche modo ricuce quel rapporto che si era lacerato a causa del bambino ormai adolescente che la sorella reclama e a cui lei non vuole proprio rinunciare.

Troviamo una Julia che non rinuncia a scoprire la verità sulla sorella nonostante tutto, nonostante lo schifo e l'estraneità che ormai faceva parte delle loro vite, lei deve sapere cos'è successo a sua sorella e chi era veramente.

La protagonista si trova quindi portata da Londra a Parigi e aiutata dalla coinquilina della sorella, una donna, un amica di nome Anna che la fa entrare in un mondo a lei sconosciuto, il mondo delle chat, il mondo di internet, il mondo dove puoi essere ciò che vuoi.

L'autore ci tiene con il fiato sospeso sin dalle prime pagine, il suo è un ritmo che parte dalle prime righe e che non si può più spegnere fino all'ultima.

In quel mondo dell'online la protagonista si convince che riuscirà a trovare l'assassino della sorella e dalle ultime persone persone da lei frequentate inizia la sua ricerca. Non sa però che il mondo delle chat è un mondo che ti trascina e non ti lascia andare e quindi quando accetta di incontrare Lukas, la sua vita cambia in attimi di felicità a pura violenza.. fisica o psicologica?

L'autore quasi prendendosi gioco della nostra mente, dissemina indizi fasulli ovunque, ci troviamo quindi ad affrontare con sicurezza il libro, pensando sin da subito di aver trovato l'assassino, mentre invece ci ritroveremo all'ultima pagina a capire che in realtà eravamo completamente fuori dalla soluzione.

Non solo la storia ci prende fin dall'inizio, ma sono anche gli stessi personaggi che descritti cosi minuziosamente ci permettono di rivivere tutto ciò che accade, di provare le stesse sensazioni che l'autore descrive.

I tantissimi colpi di scena ci accompagnano fino alla fine del romanzo. Credetemi quando vi dico non date niente per scontato. Nulla di ciò che leggete è come sembra.

Non ci sono a mio avviso nè buoni , nè cattivi , ma solo vittime delle circostanze o di se stessi.

UN THRILLER che merita il maiuscolo e i pieni voti, un thriller di qualità, un libro perfetto e veramente emozionante che mi ha lasciato con il fiato sospeso fino all'ultima pagina grazie ad un finale inaspettato.

Una riflessione mi ha indotto la lettura di questo libro: Come sia facile perdere tutto quello che si è costruito,e come sia facile cadere in una ragnatela,quando a tesserla sia chi meno te l'aspetti.

Consiglio questo libro a chi ha voglia di leggere un libro adrenalinico, a chi ha voglia di non dar nulla per scontato, a chi vuol leggere un capolavoro, a chi si aspetta tutto e niente, a chi ama metter in dubbio tutto, a chi divorerà questo libro in pochissime ore, a chi ha voglia di diventare la vittima o il predatore.







Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.