venerdì 6 novembre 2015

#10 appuntamento con la strega: Luna di Novembre

Buongiorno amici de Il mondo di sopra e benvenuti al nono appuntamento con la strega di questa rubrica magica, dove ne parliamo sempre il giovedì... e quale giorno migliore del giorno di Giove?

Era cosi che doveva iniziare ieri la giornata dell'appuntamento della strega, purtroppo la lezione che ho tenuto sui cristalli a Milano è stata più lunga del previsto quindi ciò che dovevo raccontarvi ieri, ve lo racconto oggi. Benvenuti quindi all'appuntamento della strega solo per oggi di Venerdì





Nella scorsa puntata abbiamo parlato delle rune e le loro origini traendo spunto dal Carme di Odino. Oggi invece parliamo della Luna di Novembre del suo significato e su come celebrarla.



La Luna piena di novembre viene chiamata Luna della Neve o Luna Piena della trasformazione e degli antenati.

La natura si risveglia con un nuovo giro di ruota dell'anno, con Samhain da poco entrato nelle nostre vite abbiamo visto come l'oscurità abbia preso sopravvento in un giro di ruota terminato e da poco nuovo.

Questo tempo ci aiuta a riflettere, a connetterci con gli antenati, a trasformare le cose negative nella nostra vita in cose positive e adatte.

Finalmente è il tempo dello Scorpione, e fatemelo dire.. il mio tempo.. dove l'oscurità ci permette di sentirci un tutt'uno con la nostra parte materiale e spirituale. 

Antiche leggende sul mito dello scorpione narrano che Inanna fece un viaggio nel regno degli inferi per incontrare la propria parte oscura, la sorella Ereshkigal.




Un viaggio doloroso dove la varie scelte prese dovettero farle perdere numerosi gioielli, tuttavia quando tornò in superficie trovò tantissimi doni quanti i gioielli persi.. così da capire che il valore del dono è superiore rispetto a quanto perso.

Utilizziamo quindi il cambiamento e la trasformazione come un modo di rinnovare noi stessi e la possibilità di cambiare ciò che non ci serve più nella nostra evoluzione

Ma vediamo insieme come celebrare questo esbat:

- Erbe da utilizzare: verbena, borraggine, cardo
- colori: scuri per onorare il riposo della terra
- cristalli: lapislazzuli, topazio
- animali guida in meditazione: sciacallo, gufo, scorpione
- Divinità: Kalì, Iside, Bastet, Ecate, Osiride


Come detto prima indossare abiti scuri per onorare la terra e il suo riposo, usare candele di color porpora e fumigare incenso di patchouli.

Come rituale possiamo fare un elenco sulle cose belle e profonde che hanno segnato l'anno precedente a Samhain e ringraziare.

Per chiudere tutte le questioni in sospeso che fanno parte della nostra vita possiamo realizzare un sacchetto talismano.

- cotone bianco o nero
- tre spicchi d'aglio
- cristallo di rocca o quarzo ialino

Cucire il sacchetto come indicato nell'articolo sui talismani incantati e inserire gli spicchi d'aglio e il cristallo. Ricucire il tutto e recitare:

Piccoli bulbi che sottoterra germogliate
e così bianchi e tondi diventate
per concludere questo anno in modo perfetto
eliminando il sospeso di ogni progetto
il vostro aiuto chiedo
che dalla mia mente possan prendere congedo
anche tu cristallo la tua parte devi fare
mentre questo talismano vado a creare.

Portare il talismano sempre con noi.




2 commenti:

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.