venerdì 6 novembre 2015

Racconti fiabeschi del macabro e dell'assurdo. recensione

Giorni fa sono stata contattata dall'autrice se avevo voglia e possibilità di recensire il suo libro. Di solito non recensisco ebook di autori, e spesso nemmeno delle case editrici, ma la sua cordialità e gentilezza, nonchè la sua simpatia dopo la bella chiacchierata che ci siam fatte, mi ha convinto subito a leggerlo.. e per fortuna!

Ma prima lasciate che ve lo presenti.

Titolo: Racconti Fiabeschi del Macabro e dell'Assurdo
Autore: Cristina Vitagliano
Prezzo ebook: EUR 5,99
Lunghezza: 160 pagine

Sinossi:

Sette racconti, sette peccati capitali, sette storie fantastiche in bilico tra il fiabesco e il macabro, dove nulla è ciò che sembra e dove bene e male danzano intorno a una linea molto sottile. Racconti fiabeschi del macabro e dell’assurdo nasce dagli studi universitari di letteratura e filologia germanica dell’autrice, che partendo dal concetto di fiaba classica, lo rielabora e lo ripropone in sette racconti, ognuno dei quali narra le vicissitudini di svariati personaggi alle prese con i terribili vizi capitali. Invidia, ira, lussuria, superbia, avarizia, accidia e ingordigia vi guideranno alla scoperta dei più curiosi mondi fantastici, dove tra atmosfere medievali, post-industriali e mondi senza tempo, abitano personaggi che quasi mai sono identificabili nei classici buoni e cattivi delle fiabe, ma che sono intrappolati nella loro fallace umanità e nelle loro personalità ricche di sfumature; alle prese con logoranti e invadenti vizi che li porteranno a compiere i gesti più impensati e a sfumature sempre tendenti al nero.




Partiamo subito con una pecca di questo libro che non mi piace. Mi dispiace per il signor Marcello, non so se è un grafico o meno, ma davvero questa copertina non si può guardare, rovina per me quello che c'è dentro. E' un libro che parla di racconti basandosi sui peccati.. perchè non creare allora un disegno del genere e rovinare invece così il libro? Ci dica.. era ammalato vero? o non l'ha pagata abbastanza? No.. no e assolutamente no! Copertina Bocciata!

Ma andiamo al contenuto che dovete assolutamente leggere.

Leggere questo libro è come entrare nella testa dell'autrice e ritrovarsi tra i suoi pensieri e le sue idee, la sua assurda fantasia (in senso buono) e la sua creatività.

Già dalle prime pagina l'autrice apre le porte nel suo mondo con un introduzione che ci invita a capire cosa vogliano dire questi racconti macabri e assurdi e di cosa sentiremo parlare del libro, se non dei sette vizi capitali.

Pagina dopo pagina vi sentirete trascinati nella storia che l'autrice ci racconta. Il ritmo diviene dinamico piano piano, riga dopo riga l'autrice ci accompagna quasi cullandoci su quello che ci racconta.

Divertente anche il modo di scrivere che parla con noi, quasi spiegandoci e prendendoci in giro sugli episodi che incalzano nelle storie dei vari personaggi.

Si avete capito bene, le storie sono tante e tanti gli altrettanti personaggi, l'uno diverso dell'altro e ognuno con la propria personalità

L'idea ti sembra folle, non è vero, lettore? Ammazzare l'amore! Mai si era sentita in tutta la contea un'idea più impossibile! Arrivare fino alla luna e uccidere Amore.. che idea assurda.

Racconti che nonostante macabri ci faranno sorridere, ed è inutile che proviate a trovare la soluzione di ogni fiaba.. tanto qualsiasi cosa che pensiate non sarà mai quella giusta. L'autrice è stata brava anche in questo.. a lasciare indizi qua e la, volutamente sbagliati, per tenerci con il fiato sospeso fino alla fine della fiaba per poi capire in realtà che non abbiamo capito un cazzo.

Vi innamorerete di ogni fiaba, di ogni vizio e di ogni personaggio.

Un altra pecca di questo libro? finirlo troppo presto e non averlo in cartaceo da sfogliarlo in serate un po' goth, in serate dove fuori piove e si sente solo l'ululare degli animali, in serate dove la nebbia sale piano piano.

Sperando ovviamente in una copertina diversa!

Consiglio questo libro a chi ha voglia di qualcosa di nuovo, consiglio questo libro a chi ha voglia di storie diverse, a chi sfida la fantasia, a chi ama il brivido.. la follia e un po' di paura. Consiglio questo libro ad adulti mai cresciuti.




quattro micini e mezzo per via della copertina.








Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.