venerdì 2 dicembre 2016

Animali Fantastici Book Tag

Buongiorno lettori e bentornati in questo spazio de Il mondo di sopra. Ahimè sono chiusa in casa insieme ai gatti in quanto il raffreddore ha fatto di nuovo capolino, descritta così sembra una cosa molto carina e leggera, in realtà sono una fabbrica di muco andante, uno zombie di carne e fazzoletti con una voce nasale da paura. Girovagando nella blog sfera ho notato questo book tag davvero carino e come resistere visto il mio amore smisurato nei confronti di questo film? Animali fantastici e dove trovarli... che capolavoro! Non vedo l'ora che venga realizzato il seguito. Comunque, dicevamo, il book tag a cui mi sono autoinvitata e partecipo è realizzato da theBookcatcher, un blog che non conoscevo e che scopro volentieri. Dategli un occhiata perché merita davvero. Come al solito vi taggo tutti perchè sono curiosa di leggere le vostre risposte. 


Diamo inizio al gioco:

- Asticello:

Creatura custode degli alberi, è immensamente difficile da riconoscere, essendo piccolo (l'altezza massima è di venti centimetri), ed è apparentemente fatto di corteccia e legnetti, con due piccoli occhi marroni. 

Il libro più piccolo che possiedi. Ho girovagato e girovagato nella mia libreria per un po', togliendo libri e rimettendoli a posto. In realtà quello che volevo mostrarvi era un altro, ma poi mi è saltato all'occhio la vendetta di Jack lo squartatore, un libro comprato da ragazzina in una bancarella, di soli 60 pagine. 

- Celestino: 


È un insetto originario dell'Australia, è lungo circa 1,2 centimetri e di un vivace blu zaffiro; le sue ali sono fissate in cima alla testa e girano molto in fretta e all'estremità del corpo reca un lungo pungiglione sottile. Chi è punto da un Celestino soffre di vertigini seguite da levitazione.


Qual è, secondo te, una lettura "leggera"?


Per questo animale leggero, una lettura quindi piacevole ho scelto L'impero di Tarot, una fiaba moderna con i personaggi dei tarocchi. Una lettura piacevole e molto leggera che fa sognare anche gli adulti in chiave esoterica.

- Demiguise: 


Vive in Estremo Oriente, ma è molto difficile da trovare, perché è in grado di rendersi invisibile quando minacciato. Riesce a prevedere ciò che avverrà entro breve tempo e, quindi, per catturarlo si consiglia di non essere prevedibili.

Quale libro ti ha colpito, perché gli avvenimenti presenti nella storia ti hanno colto di sorpresa?


Con questa domanda non ho assolutamente dubbi, ho la risposta subito pronta in quanto un libro che mi ha colpito e che nonostante lo abbia letto già parecchio tempo fa, mi è rimasto comunque dentro è Siamo tutti in Ordine, un libro che dall'inizio alla fine non ti aspetti quello che esattamente stai leggendo. 

- Erumpent: 



L'Erumpent è una grossa bestia grigia africana di grande potenza. Il suo corno può perforare qualsiasi materiale e contiene un fluido mortale che provoca l'esplosione di qualsiasi cosa venga trafitta.

Qual è un libro che ti ha segnato profondamente (positivamente o negativamente)?

Un libro che mi ha scosso e che ancora oggi mi segna dentro, nonostante gli anni passati, è il viaggio della strega bambina. Un libro intenso ed evocativo, un libro vero che ti fa guardare dall'altra parte. 







 - Graphorn: 


Grosso, di un viola grigiastro, con la gobba, ha due corna molto lunghe e affilate, cammina su grosse zampe dotate di quattro dita ed è di natura estremamente aggressiva. È un animale molto raro.

Hai un'edizione che non si trova più in giro?

Di edizioni che non si trovano più in giro ne ho diverse, tra cui le copie di Harry potter, ma quella di cui vado più orgogliosa e che è in libreria come una reliquia è la copia di La storia Infinita di Michael Ende edita da Longanesi la gaja Scienza del 1981 con copertina in velluto rosso e contenuto in bicolore.

- Occamy:


L'Occamy è una bestia piuttosto schiva, ma diventa aggressiva nei confronti di tutti coloro che gli si avvicinano, soprattutto in difesa delle sue uova, dal guscio fatto dell'argento più puro e liscio; inoltre, è in grado di occupare qualsiasi tipo di spazio.

Un libro che leggeresti in qualunque situazione.

Un libro che sicuramente leggerei in qualsiasi situazione è la casa per bambini speciali di Miss Peregrine. Un libro che ho letto in una notte e che ho amato alla follia. Ringrazio ancora il mio sesto senso ( e mio marito per il regalo) quando notai il libro in libreria ancora in edizione flessibile edito dalla Bur. Un libro che all'inizio mi incuriosiva e mi incuteva timore allo stesso tempo per via delle foto e che adesso non riuscirei a farne a meno.

- Purvincolo (Murtlap):


Questa creatura è simile a un topo ed è abbastanza aggressivo. Anche se non è molto bello, le appendici che ha sulla schiena - simili a un anemone di mare -, se messe in salamoia e mangiate, accrescono la resistenza a incantesimi e maledizioni.

Qual è un libro che hai imparato ad apprezzare durante la lettura?

Qui sicuramente andrò controcorrente, ma un libro a cui all'inizio non avrei dato nemmeno un filo dei miei adorati cappellini è la misura della felicità, per poi scoprire invece pagina dopo pagina un capolavoro meraviglioso, una chicca da leggere e rileggere anche dopo del tempo.






- Snaso (Niffler):


Soffice, nera e dotata di un lungo muso, questa creatura sotterranea ha una predilezione per tutte le cose luccicanti.

L'edizione più appariscente che possiedi.


L'edizione più sbrilluccicosa e appariscente che possiedo nella mia libreria è sicuramente l'edizione castello di Harry Potter, non solo per il costo un po' eccessivo, ma per le sovracopertine che assieme formano la nostra magica Accademia di magia.

-  Tuono alato (Thunderbird): 

Il Tuono alato è un grande uccello, nativo dell'Arizona, che grazie a un battito d'ali riesce a provocare una tempesta e che riesce a percepire il pericolo. Una delle case di Ilvermorny porta il nome di questa creatura fantastica.


Un libro che sconsiglieresti, da cui vorresti mettere in guardia i lettori.

Di libri brutti ne ho letti purtroppo davvero molti, sia di esordienti, sia pubblicazioni di case editrici, ma quello che sconsiglio più di tutti è Vita dopo Vita. Le mie aspettative e ammetto piuttosto alte sono state davvero frantumate per la noia del contenuto. Assolutamente vietato leggerlo.



- Velenottero (Swooping Evil)



Un po' farfalla un po' rettile, il Velenottero vive nel suo verde bozzolo, ma quando dispiega le ali diventa irresistibile. Risulta imbattibile per cancellare i brutti ricordi.

Qual è il libro di cui non ti ricordi il finale o alcuni passaggi?





A malincuore come Velenottero devo citare Ladra di Sangue, di cui il contenuto lo ricordo a malapena.








Il gioco ahimè è finito, taggo tutte le blogger potteriane che hanno voglia di mettersi in gioco e spulciare nelle loro personali librerie. taggo chiunque abbia amato il film e che abbia voglia di entrare come me nella valigia di newt Scaramander.



















giovedì 1 dicembre 2016

Libri al buio, quanto ti puoi fidare davvero?

e benvenuto primo Dicembre! Benvenuto allo shopping compulsivo natalizio, Benvenute lucine di Natale, benvenute decorazioni pucciose e paffute, benvenuti omini di pan di zenzero e cartoni animati, benvenuti film natalizi ripetitivi anno dopo anno. Ebbene si, questo è il periodo dell'anno che preferisco. Nonostante a lavoro sia una tortura in quanto gli scaffali sono da riempire di novità in novità, nonostante la gente sembri presa da crisi di panico e nervosismo o incapacità di formulare una frase in maniera corretta, io sono un elfo travestito da essere umana, io amo l'aria che si respira, le luci colorate e ammetto di aver già pronto l'albero che riscalda l'ambiente in casa. Quindi si, diamo il benvenuto a questo mese più caldo dell'anno. 


Oggi visto il clima di festa che si respira nel mio animo, voglio parlarvi dei libri al buio che nelle librerie sono tornate a far capolino. Nei vari gruppi di lettura o semplicemente ascoltando la gente che mormora negli scaffali, spesso si può notare la perplessità che aleggia intorno a questi libri misteriosi che, ricoperti di carta da imballo, sembrano percuotere una curiosità prepotente. Ma cosa sono questi oscuri e misteriosi pacchetti?


Questo è un esempio dei libri al buio: libri nascosti da carta di imballo che presentano tre aggettivi e una frase descrittiva che racchiude il contenuto del libro. Ma quanto in effetti ci si può fidare?

Il libro al buio inventato da una catena di libreria australiana racchiude al suo interno un messaggio profondo, ovvero l'assenza di giudicare un libro dalla copertina e affidarsi invece a ciò che il libro vuole raccontarci, senza sperare che sia bello o brutto graficamente parlando. 

I libri impacchettati vengono scelti da noi libraie e indovinate un po'... non sono assolutamente guasti o libri polverosi lasciati nello scaffale da chissà quanto tempo, sono invece libri novità di quest'anno che vogliono avere una voce diversa rispetto alla solita pubblicità. 

In questo caso i libri che trovate in foto sono una mia idea, frutto di libri che ho scelto dopo un accurata lettura ed alcuni già recensiti su questa piattaforma. Non troverete, tra i libri al buio, contenuti per bambini e non troverete sicuramente solo romance strappalacrime o "eccitanti" in stile cinquanta sfumature. I libri al buio hanno generi diversi, potrete infatti trovare thriller, saggi, autobiografie, storici, letteratura rosa, filosofia o anche qualche commedia...

E voi siete pronti ad accettare la sfida? 

Sfatiamo quindi le leggende dove si dice che i libri al buio sono guasti che i commercianti non riescono più a vendere o libri troppo noiosi, i libri al buio sono piccoli capolavori che hanno voglia di farsi conoscere in maniera diversa, quanto siete pronti a lasciarvi andare?

Ne avete mai comprato uno? Sono curiosa di scoprire le vostre opinioni. 







mercoledì 30 novembre 2016

Blogtour "Il nome del vento" di Patrick Rothfuss: Ambientazione

Oggi vi do il buongiorno tra nebbia e cielo grigio, l'inverno ormai è arrivato portando con sè quella voglia di coccole e copertina e cosa c'è di meglio se non accoccolarsi sul divano con della cioccolata calda e un buon libro? Di libri veramente belli che ti fan venire voglia di rimanere incollata a quelle pagine ne esistono purtroppo molto pochi, come si nota dalle recensioni spesso non proprio positive. Sarà che ormai siamo abituati a scrittori che pubblicano anche la lista della spesa, sarà che siamo ormai assuefatti dalla presentazione di svariati libri, sarà che ne leggiamo davvero di molti e di svariati generi, ma quando ritornano alla luce davvero belli credo che sia importante tirarli fuori parlandone il più possibile. E' vero anche che nella blogsfera si possono trovare blogtour quasi ogni secondo di libri di esordienti o pubblicate da case editrici, ma ormai avete imparato a conoscermi e sapete che quando partecipo ad un blogtour succede solo perchè il libro mi piace davvero. E' una lettura che in pausa lavoro mi sta completamente assorbendo, ci sono momenti che difficilmente riesco a staccarmi da questa avventura così particolare rispetto al resto.



Ho percorso alla luce della luna sentieri di cui altri temono di parlare durante il giorno. Ho parlato a dèi, amato donne e scritto canzoni che fanno commuovere i menestrelli.

Le tappe di questo blogtour sono diverse rispetto al solito. Qui ogni blog appassionato ha deciso di creare quella magia parlando di svariati argomenti che vi faranno entrare nelle pagine e scoprire i più diversi segreti. 

Comunque bando alle ciance e buttiamoci a capofitto nella mia tappa che vi farà entrare nel romanzo parlando di un ambientazione ricca e magica.

Benvenuti nel romanzo fantasy più prezioso che avrete tra le mani. Un capolavoro che poche volte capita di leggere nella vita. Perchè quando cominci a leggerlo non puoi più fermarti. 


Un fantasy può e deve essere definito un capolavoro quando al suo interno l'ambientazione è così minuziosa e dettagliata che ci porta letteralmente tra quelle pagine. Un fantasy viene definito un capolavoro quando ci sembrerà di guardare un film e non leggere delle righe. Il mondo creato da Rothfuss è da considerarsi pazzesco e perfetto, quindi un capolavoro. 

Ogni minimo dettaglio è curato fino al limite della follia, ogni dettaglio rasenta la perfezione facendo diventare il tutto reale. 

Ogni mondo trattato ha una sua lingua e un suo genere ben definito, ogni terra è così ampiamente descritta e posizionata che ci verrà naturale cercarla tra le mappe di questo di mondo. Ogni lingua è diversa per ogni razza e anche questa follemente descritta. 

Le ricerche e lo studio dell'autore hanno portato l'opera a divenire un mattone di informazioni, un mondo nel mondo, pagina dopo pagina ci troveremo tra lande o caverne, tra stamperie e scure taverne, fino ad arrivare nell'immensa Accademia magica. 

La cura dell'ambientazione è così perfetta che ogni luogo ci sembrerà destinato ad esserci, un qualcosa di già prestabilito. Il bosco, il villaggio che il nostro protagonista attraversa è così minuzioso che ci sembrerà di esser lì con lui. 

Siete davvero pronti ad ambientarvi in un mondo completamente diverso dal solito? Avete presente Harry Potter? Ecco, Il nome del vento è una materia oscura, un libro gotico e diverso, un mondo dove la luce non è sempre buona.


Che ne dite di entrare nel vivo con le altre tappe del blogtour?








martedì 29 novembre 2016

Contagio. Un virus sconosciuto. Recensione

E' quasi finito Novembre! Ciò significa diamo spazio alle lucine di Natale, al calore, al sentirsi più buoni, alla neve e alle canzoni natalizie! Diamo spazio alla letterina di babbo Natale e alla voglia di farci portare qualche bella lettura che possa farci compagnia durante l'anno nuovo. Siete pronti ad aumentare la vostra lista desideri? Oggi dopo tanto vi presento un libro che vale la pena di leggere, un thriller tutto italiano edito dalla Leone Editore.

Titolo: Contagio
Autore: Aristide Bergamasco
Editore: Leone Editore
Pagine: 378
Prezzo: 12,90€











Quando ho ricevuto la segnalazione del romanzo da parte della casa editrice sono rimasta incuriosita dalla copertina, dall'uomo con gli occhi di ghiaccio pronto a succhiarmi via anche l'anima. Raramente mi capita di rimanere catturata così da una cover, ma credetemi quegli occhi ti fissano così intensamente che riescono ad entrarti dentro e far accapponare la pelle. 

Se non avessi letto con i miei stessi occhi che questo romanzo è un'opera di fantasia e che tutto ciò che ne è costituito all'interno è solo frutto dell'autore, credetemi sarei già partita per una spedizione mistica e letale. No, non sto sbagliando termine del vocabolario, il libro che ho tra le mani è un thriller diverso dal solito, qui il nostro autore tutto italiano mescola ingredienti contrapposti tra loro, da il via ad un thriller con fondamenta esoteriche, da il via ad un mostro di quasi quattrocento pagine che si legge in pochissimo tempo.

Ho un emergenza. Questa è una dipendenza. 

Come lettori spesso siamo abituati a qualcosa che arriva all'improvviso, ad un qualcosa che parte piano piano per poi darci il colpo finale e farci rimanere con il fiato sospeso. Questo libro, invece, è tutto completamente il contrario. Già dalla copertina veniamo avvisati che è in arrivo qualcosa di veramente grosso pronto a fotterci, una terza guerra mondiale pronta a sterminarci, ed è con questa curiosità nelle viscere che apriamo il libro ed è la fine, ci ritroviamo nel boom della prima pagina, con la nostra protagonista e una sirena di allarme insistente forse un po' troppo. 

Il libro parte con la rottura di una provetta a rischio biologico e con il liquido del suo contenuto sparso sul pavimento, con la scrittura dell'autore sentiamo la sicurezza, nonostante la situazione angosciante, della protagonista e il bisogno di ritrovare quella lucidità che a primo impatto sembrava crollare.

Rebecca, la nostra protagonista, non è una delle solite, è una donna si può dire con gli attributi. Ha da sempre resistito a qualsiasi cosa, è pronta e mentalmente lucida ad affrontare il lavoro e la vita, lei non ha bisogno del suo uomo, lei sta insieme al suo uomo perchè si completano e non per quella sicurezza che spesso una donna ne ricerca all'interno. L'uomo di cui vi sto parlando è Alessandro Vinci, un uomo, un genio, un ex agente speciale pronto a buttarsi o a creare quello stesso fuoco dove richiesto. 

L'autore con questo romanzo descrive ampiamente la scena del nostro mondo, i pregi e i difetti della nostra umanità, troviamo infatti personaggi ben definiti e così complessi da divenire reali, troviamo personalità così viscerali che ci entreranno nella pelle. Già dopo qualche pagina troviamo infatti l'arrivo di Anselmo Torre, un uomo dalla personalità multipla, pronto ad uscire dalle pagine e a trovarlo nel nostro buio.

Il virus pronto ad entrare nel mondo per via di nemici disposti a tutto è un arma che sconfiggerebbe per sempre l'umanità intera, consumandola letteralmente fino alle ossa.  Il terrore, la pelle quasi del tutto carbonizzata, un'arma biologica quindi pronta a spazzare via qualsiasi cosa.  Ed è qui quindi che entrano in scena i nostri amanti protagonisti, che si ritroveranno ad affrontare credenze mistiche e non solo scienza.

L'autore con astuzia mescola una contrapposizione che da sempre fa parte delle leggi naturali dell'uomo, mescola insieme scienza e religione perchè alla fine si sa gli opposti si attraggono. Questo libro sembra davvero ballare a ritmo di atomi e molecole a passeggio tra il caldo dell'inferno. Ritroviamo infatti il sangue e credenze mistiche, ritroviamo la kaballah ebraica e il quadrato di Sator, ritroviamo l'apocalisse biblica e il tormento dell'uomo. 

L'ambientazione all'interno del romanzo è davvero varia e maniacalmente descritta. La minuziosità di ogni luogo descritta ci evoca di fronte ad immagini reali. Il romanzo entra letteralmente nella nostra testa. 

Un libro che è già film in quanto ripercorrendo i passi dei protagonisti ci ritroviamo nell'indagine di Leonardo da Vinci o in Angelo e Demoni, ci ritroviamo tra percorsi incerti e passi tremolanti perché l'autore diventa il nostro burattinaio che ci trascina nella sua storia con il fiato sospeso fino all'ultima pagina.

Leggere questo libro è un salto nel buio che ci farà volare con lo stomaco in subbuglio e gli organi chissà dove. 

Un libro viscerale, crudo, sporco e disturbante, un libro scioccante e caloroso al tempo stesso. Un libro che ci travolge a pieno petto che nonostante ciò descrive un mondo spirituale tra sangue e storia. Un libro intenso che rapisce ogni cosa. 

Contagio è un libro che non è per tutti perchè è capace di creare una dipendenza che non ha eguali.

Il Signore non mette mai di fronte ad una difficoltà di cui non abbia già creato la sua stessa soluzione. 














venerdì 25 novembre 2016

La luna del messaggero presenta...

Sono passati esattamente cinque giorni dall'ultima volta che ho postato un articolo su questo immenso spazio. Ne sono felice che nonostante le poche notizie che vi inserisco, mi fate comunque sentire la vostra presenza. Sono sicura che questo momento difficile passerà in fretta e che il sole tornerà a brillare. I vostri messaggi in posta privata sono davvero tanti ed è bello non sentirsi soli. Oggi è il Black Friday e la libreria rimarrà aperta fino alle 23. Ci sono diverse promozioni davvero interessanti che sto puntando da un po', ad esempio gli Oscar Mondadori al 25% di sconto, gli illustrati al 25%, insomma cosucce davvero interessanti. Anche Amazon ha deciso di utilizzare il Black Friday puntando su diversi sconti, utilizzando il Prime ho notato che anche questa piattaforma ha dato il via a sconti interessanti su libri che ho nella mia wl, quindi... attento caro mio portafoglio. Come novità che ho puntato ultimamente è la nuova uscita edita da HarperCollins, ovvero la Valigia di New Scamander. Sabato scorso sono andata a vedere il film al cinema e me ne sono completamente innamorata. Sistemando le novità in scaffale ho dato un occhiata veloce al libro e sono ancora indecisa se prenderla o meno. Ha comunque un costo non indifferente, ma l'interno lo merita comunque. Stasera prima di chiudere conto sul visionarlo ancora per decidere se acquistarlo. Voi Potteriani ne avete fatto un pensierino? Comunque bando alle ciance, oggi il nostro Corvetto della luna ci presenta le novità che troverete in scaffale:


In un modo o in un altro sono stata letteralmente colpita da queste uscite. La classe dei misteri della Harris sembra una lettura intrigante, il fascino che ci mette nella sua scrittura che passa tra note romantiche e suspance toglie un po' il fiato, come non cedere poi a Una fredda mattina d'inverno edito dalla newton Compton? Un thriller dal sapore natalizio, tuttavia ammetto che non mi piace molto il blu della copertina che richiama troppo la ragazza perfetta. Di King come non cedere a Danse Macabre, che tra l'altro mi ricorda una canzone bellissima? La copertina mi affascina tantissimo! Della valigia di Newt Scamander vi ho parlato nell'introduzione, anche questa sembra una lettura da non lasciarsi scappare. Un altro libro che non vedo l'ora di leggere è La profezia di Mezzanotte edito dalla Deagostini. La copertina italiana mi piace moltissimo, la trovo anche più bella dell'originale, anche se so che dopo questa frase verrò messa a rogo. Le mie cene con Edward è una lettura molto carina. In libreria mi sono permessa di sfogliarne qualche pagina ed è di una dolcezza unica, spero di recensirvelo presto. Andrea Vitali invece ci sorprende con la sua nuova uscita Viva più che mai, ne verrà la pena? Ultimo, ma comunque particolare è Non dirgli che ti manca e Orfani bianchi, due letture contrapposte l'uno all'altra, ma entrambi da tener presente. 


Qual è il titolo tra questi che vi sorprende? Siete rimasti affascinati anche voi dai titoli citati?
Sono curiosa di leggervi! Vi auguro un buon acquisto con Black Friday! Date spazio al portafoglio e concedetevi un piccolo regalo che fa sempre bene al cuore! - che sia un autogiustificazione? - 



domenica 20 novembre 2016

In my mailbox. La mia buca delle lettere

E' domenica. Squillino le trombe, ricopritevi di piumoni, trascinatevi verso la cucina solo per mangiare qualcosa e poi ributtarvi nel letto, è finalmente domenica e dobbiamo dare il benvenuto al riposo più totale! Quindi cosa farete oggi? Io beh io mi aiuterò, ebbene si, mi aiuterò ad alzarmi dal letto e andare a lavorare fino alla chiusura delle 20 perchè sebbene sia domenica, io libraia... ci lavoro di domenica. Comunque dai non lamentiamoci, alla fine passerà in fretta... vero?? Vero??? Quello che mi conforta è il mal tempo che sembra arrivare quindi se da una parte sono felice della cosa, dall'altra parte mi rendo conto che tutta la gente a riposo si fionderà nel centro commerciale, ergo nella libreria. Va beh. Che la pace sia con me. 

Oggi comunque è domenica quindi vi voglio presentare la mia buca delle lettere. Questa volta ahimè non è ricchissima purtroppo, ma prometto di presentarvi qualcosa di carino la prossima settimana.



Perché non resti te stesso quando sei a casa?

Partiamo da Rinascita, il terzo volume della serie de Le stelle di Noss Head edito da Lainya, da cui ho citato la frase sopra. Finalmente nelle mie mani! E' stato difficile arrivare al terzo volume in attesa dell'uscita, mi sono presa una pausa sperando che questo giorno arrivasse in fretta ed eccolo qui... finalmente tra le mie mani! Che dire, l'ho sfogliato ritrovando quella dipendenza che pensavo di aver perso e già dalle prime righe mi sono sentita catturata. Non vedo l'ora di leggerlo completamente! Il bacio della strega è un regalo inviatomi da Consuelo del Blog My secret Diary, un libro che avevo voglia di leggere da tempo per via del tanto passaparola che c'è stato dietro anche per l'uscita televisiva della serie. Non sembra male, ma spero che non deluda le mie aspettative. La profezia vaticana e cosa indossare al primo appuntamento sono omaggi della libreria in promozione con la Newton Compton, sono completamente diversi l'uno dall'altro. Cosa indossare al primo appuntamento sembra molto divertente con sarcasmo e ironia.. vedremo. L'amante del papa è una lettura che volevo fare da tempo e ho colto l'occasione nel trovarlo ad un prezzo stracciatissimo, parlo di pochissimi centesimi. Finto romanzo storico? Non lo so, ma sembra molto accattivante. La cospirazione da Vinci e I mille volti del giallo non sono letture che mi incuriosiscono, ma terrò lì nei momenti di vuoto totale. 

Voi avete ricevuto o acquistato qualcosa di interessante? Avete letto questi libri? Sono curiosa di leggere le vostre risposte.