giovedì 14 gennaio 2016

#16 appuntamento con la strega: Trovare la Dea a noi collegata.

Buonsalve amici de il mondo di sopra e bentrovati ad un nuovo appuntamento con la strega. Il giovedì precedente abbiamo analizzato la prima luna piena dell'anno con quella di Gennaio, la Luna del Lupo.



Molti mi scrivono messaggi privati sulla pagina di facebook dove mi si chiede come è possibile ritrovare o trovare la Dea dentro e fuori di noi. Scrivere questo articolo un po' mi pesa perchè nonostante i tantissimi anni passati, mi sento ancora una bambina alle prime armi.




La Dea è dentro e fuori di noi, la Dea è ovunque, è nella Terra e nel cielo, è accanto a noi mentre camminiamo lungo un sentiero, è dentro noi quando sentiamo la pelle vibrare, è la voce che udiamo con il vento, è lo sguardo di un gatto mentre ci guarda, è la mano che ci coccola con una foglia.

Quasi sempre parlo con la mia Dea non solo per pregarla, ma semplicemente per raccontarle il mio quotidiano.

La sera davanti alla luna e in queste sere con una coperta addosso, rimango anche solo in silenzio a raccontarle tutto ciò che in questa vita mi accade. Mi sento piena e carica di energia nel momento in cui trovo poi le risposte alle mie domande.

Una meditazione che sin da piccola mi è sempre piaciuto fare è quella tratta dal libro Giovani Dee della Wishart che ci permette di trovare la nostra Dea a noi più affine.

Per chi non è pratico di meditazione, vi invito a esercitarvi prima di realizzare questa, in quanto le visualizzazioni che porta sono a tratti complesse - per esercitarsi bastano dieci minuti al giorno -  

Leggete più volte la meditazione per non perdere nessun passo. Come inceso da fumigare nella stanza in cui realizzerete questa meditazione, consiglio un misto di storace e canfora che permettono di entrare più facilmente nello stato di rilassamento.

Ora rilassatevi e respirate a fondo, distendete i muscoli, sentitevi leggeri. Rilassate ogni muscolo del vostro corpo, rilassatevi dalla punta dei capelli fino alla punta dei piedi. Visualizzate una luce bianca che scorre in ogni parte del vostro corpo e che ogni volta che cammina vi fa sentire sempre più leggeri.

Ora visualizzate di essere nel luogo che vi rende più felici, un luogo della natura che preferite, può essere un posto reale dove siete veramente state oppure un posto che vi piacerebbe visitare.

Usate tutti i vostri sensi per percepire questo luogo, guardate tutto ciò che è intorno a voi, osservate la natura, il cielo azzurro privo di nuvole, gli uccelli che cantano la loro melodia, l'acqua in lontananza che scorre lenta e lasciatevi cullare dal contatto dell'erba e dei suoi odori.

Passeggiate in quel luogo naturale, visualizzatevi lì a camminare passo dopo passo, non c'è fretta, nessuno stress. Siete soli in questo bellissimo luogo e tutto vi rende sereni.

Continuate a camminare finchè non arriverete ad un albero molto grande, sfioratene la corteccia, abbracciatelo e sentite la vita. Sentite l'energia pulsare, i suoi rami vi donano una dolce ombra mentre il vostro contatto si intensifica.

Sedetevi con la schiena contro l'albero e respirate con lui, allineatevi e quando vi sentirete collegati, scoprite cosa nasconde la corteccia.

Ecco che davanti a voi appare una piccola porta, è molto pesante ma si lascia aprire facilmente.

Dentro l'albero è molto buio, solo una piccola luce entra e illumina un grande specchio che vi attrae. Avvicinatevi fin quasi a toccarlo.

Ponete una mano sullo specchio che ora è fatto d'acqua ed immergetevi lentamente, prima le braccia, poi le gambe, avanzate fin a quando non sarete completamente immersi.

Una leggera confusione vi attraversa, sentite che il vostro corpo viene trascinato su e giù.. Questa energia vi trasporta sempre più in alto, al di sopra del cielo e delle nuvole.

Alla fine eccovi atterrati con un tonfo leggero sul terreno. prendete un momento per riprendervi. Alzatevi e ammirate le meraviglie che avete intorno. I fiori esplodono in miliardi di colori, questo è il regno incantato della Dea. 

Assorbite l'energia di questo luogo, sentitevi finalmente a casa, tranquille, siete circondate da saggezza e amore. Camminate a passi leggeri fino a quando davanti a voi troverete una donna seduta.

Lei è la donna più bella che avrete mai visto. Il suo corpo è avvolto da una luce bianca maestosa, lei vi invita a sedervi mentre vi sorride e vi guarda con dolcezza. Lei è la Dea. La Dea Madre. è la Madre di tutto ciò che c'è in basso e c'è in alto, lei è tutto quanto.

Ora vi porge la mano, prendetela e stringetegliela.


Ora il vostro corpo è caldo. siete avvolte da una potente energia che la Dea vi sta donando. Ora lei vi sta parlando:

Figlia mia, raccontami cosa c'è nel tuo cuore.

Iniziate a confidarvi con lei, ditele tutto ciò che volete, raccontatele tutto, anche le vostre paure. La Dea come una madre vi ascolta e vi accarezza i capelli, mette le mani sul vostro cuore e vi dice:

Figlia mia il mio amore, la mia bellezza, la mia saggezza scorrono attraverso di te, poichè siamo fatti della stessa materia. Tu provieni da me, sei la mia amata e preziosa figlia. L'amore divino ti riempie, la saggezza divina ti guida e la bellezza divina ti circonda. Adesso senti dentro di te il potere del tuo sè di Dea.

La Dea vi tiene la mano, siete carichi del suo potere, dopo qualche attimo vi consegna uno specchio e vi dice:

Guarda figlia mia, questo è il tuo sè di Dea questo è il tuo sè spirituale. Hai il potere di creare qualunque cosa desideri per la tua vita. La mia divinità scorre attraverso di te. Sono sempre con te. Non c'è un momento della tua vita nel quale io non ci sia, che tu te ne accorga o meno. Sono sempre con te e per mezzo di me tutte le cose sono possibili. Fidati di me figlia mia. Dai a me le tue preoccupazioni,. perchè io possa tirarti su di morale, dammi i tuoi sogni perchè io possa renderti capace di realizzarli, rendi la tua visione chiara perchè tu possa vederti come sei realmente: puro spirito, la manifestazione della Dea. 

Fissate lo specchio e chiedetegli di mostrarvi la vostra Dea affine. Attendete qualche istante. Forse vedrete un simbolo o il volto della vostra Dea o qualcosa di caro a lei. 

Accettatela.

Trascorrete qualche minuto con la vostra Dea.  Connettetevi con lei, fatele delle domande o semplicemente guardatela. 

Guardatela negli occhi e chiedetele di che cosa avete bisogno di fare per portarla alla luce nel vostro se di tutti i giorni. Attendete la risposta, ringraziatela e salutatela. Lei è dentro di voi.

Alzatevi, salutate la Dea Madre e andate verso la grande scala bianca poco più avanti, che vi porterà verso il piano della terra, il piano fisico. Scendete e continuate a scendere fin quando non vi ritroverete nell'albero.



Sentite il vostro corpo pesante, siate consapevoli di dove vi trovate. Aprite lentamente gli occhi e riportate la vostra coscienza nella vostra stanza. 




3 commenti:

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.