martedì 12 gennaio 2016

L'amore conta. Recensione

Verso la fine del 2015 l'autrice mi chiese se avessi la possibilità di recensire il suo romanzo d'esordio, dalla sinossi credevo che fosse un romanzo di quelli strappalacrime, del solito amore da vissero felici e contenti, ma ora che finalmente sono riuscita a finirlo mi trovo spiazzata all'idea che invece mi ha sconvolto. Prima di parlarvene ve lo presento..


Titolo: L'amore conta
Autore: Carmen Laterza
Pagine: 309
Prezzo: 10,90 € cartaceo

















Vi siete mai persi in uno sguardo? In quegli occhi che sembrano rubarvi anche l'anima? Io mi sono persa nella copertina e quando ho ricevuto questo libro sono rimasta a guardarla per un po' prima di iniziare a leggere. Non è la classica cover d'amore, è una copertina che vi guarda dentro.

La protagonista di questo romanzo è Irene, una donna di quarant'anni, complessa e interiormente devastata. E' una donna che si sente vuota, che ha bisogno di ritrovarsi e lo fa mandando tutto a puttane. A volte cerchiamo e cerchiamo qualcosa quando in realtà non capiamo che l'abbiamo sempre avuta sotto gli occhi.

Ma quando si arriva al punto del non ritorno, quando le insoddisfazioni personali prendono il sopravvento, cosa nasce dentro di noi? Ecco quindi che l'autrice ci porta nella tempesta delle inquietudini di Irene e ci fa conoscere l'uomo che fa parte della sua vita; in realtà un uomo rubato dalla routine quotidiana, un uomo mi viene da dire classico, che nonostante innamorato ha come fulcro principale il suo lavoro. Ed è qui che mi sembra un po' di capire questa donna, può a volte l'amore bastare anche se poi non ci ritrova più?

Irene è stanca di appartenere al classico mondo, di avere addosso la solita etichetta del cazzo di moglie, amica, amante e figlia. Irene vive, ma non esiste. E' come leggere di un corpo vuoto che respira solo perchè il corpo vuole vivere.

Passo dopo passo, Irene inciampa. Inciampa nella voglia di cambiare e si ritrova a farlo iscrivendosi ad un classico sito di incontri ormai famoso, comincia a chattare con sconosciuti che diventano attori della sua nuova vita, inciampa tuttavia in una nuova etichetta che diventa l'etichetta della donna nuova, libera, della donna predatrice e preda.

Se nella sua vita "reale" il suo mondo era il marito e la migliore amica, nel mondo "virtuale" non c'è più spazio per loro. L'autrice pagina dopo pagina ci porta a conoscere una donna che è stanca di tutto, che si allontana con consapevolezza da quell'amica che infondo per lei era sempre stata tutto, una donna che ora nel marito trova solo i difetti del quotidiano.

Gli uomini, invece, gli attori della sua nuova vita le fanno provare brividi passionali, brividi da oggetto sessuale, brividi che nonostante le umiliazioni la fanno sentire nuova. Ma questo nuovo quanto può durare? Ecco che quindi come Icaro questa donna vola troppo in alto con le sue nuove ali, ma nella stessa maniera del ragazzo, lei crolla giù perchè troppo vicina al Sole e crollando a terra precipitosamente ritrova quelle ferite che aveva seppellito nell'anima. 

La caduta è così forte e violenta che si ritrova davanti all'odio e al disprezzo, davanti a quei sentimenti che da piccola l'avevano spiazzata.

L'autrice con maestria ci porta a scoprire ogni volto di quell'amore e di quella insoddisfazione che cresce nell'animo di Irene. La lettura nonostante a volte cruda ci porta a violentare la nostra anima con riflessioni su quanto Irene possa o meno assomigliarci, o su quanto ci possa far paura quello che lei vive. 

Irene è luce e ombra e quella fottuta ombra a volte può far paura, ma il libro riga dopo riga scorre e vi ritroverete a finirlo in pochi giorni.

L'autrice quasi con provocazione ci porta nonostante il finale a sorpresa, a ricordarci quanto può essere difficile rispondere alla domanda su quanto e come possa essere possibile risvegliare un amore consumato dalla quotidianità, su come un tradimento possa effettivamente essere utile.

L'autrice diventa la stessa registra del libro l'amore conta perchè il linguaggio è talmente scorrevole e forte che vi porterà automaticamente davanti ad un film dove vedrete scorrere velocemente ogni scena. Ogni scena vi graffierà l'anima e solo allora capirete che si è un libro che rimane dentro.

E' un libro forte che ho amato e che consiglio a chi ha paura di trovarsi o di cambiare il proprio sentiero. 

Se il buio fa paura con Irene vi perderete nel fuoco dell'Inferno.

Ringrazio l'autrice per questo capolavoro crudo e perfetto che mi ha donato.

L'unica pecca del libro è il fatto che l'ho divorato e consumato forse troppo presto.

Se avete voglia di un libro che vi strappa l'anima dovete assolutamente leggerlo. 

E cosa vuoi che ti dica? - è il momento di tirare fuori il pezzo migliore - che non riesco più ad andare a trovare la mia migliore amica perchè la invidio? perchè lei ha una famiglia normale, con dei figli, mentre io non posso averne perchè tu non vuoi? e che ogni volta che la vedo per me è una sofferenza, perchè penso a quello che mi manca, a quello che mi togli, a quello che sto sacrificando per te? 












6 commenti:

  1. Ti ho scritto in privato sulla pagina, dove posso trovarlo? sono curiosa di leggerlo! Grazie per le splendide recensioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao ti avevo risposto, ma forse non sei riuscito a leggere. trovi l'acquisto anche su amazon sia come ebook che come cartaceo

      Elimina
  2. Grazie Il Mondo di Sopra, grazie mille!
    La tua recensione è splendida e mi dà una grandissima carica per continuare nella mia avventura.
    Per chi, come me, ama scrivere, la gratificazione più grande sta infatti nello scoprire che il nostro testo è stato capito fino in fondo, che il messaggio che volevamo comunicare ha centrato nel segno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te carmen per questa bellissima opera che hai creato. Il tuo messaggio è tatuato nell'anima.

      Elimina
  3. Questa recensione è davvero appassionata, mi hai incuriosito tantissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) grazie. se lo leggerai fammi sapere cosa ne pensi

      Elimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.