sabato 6 febbraio 2016

Invisibile. Recensione

Scherziamo? Un libro che parla di streghe, incantesimi, magie ed io ancora non ve ne ho parlato? Bando alle ciance cari amici, mettetevi comodi perchè qui su questo libro ho tanto da dire.

Titolo: Invisibile
Autori Doppi: Andrea Cremer David Levithan
Editore: Newton Compton Editori


















Ammettiamolo, quante volte ci abbiamo provato e sperato ad avere il dono dell'invisibilità? Quante volte avremmo voluto essere invisibili piuttosto che affrontare qualcosa o qualcuno? Perchè se si è invisibili niente e nessuno può farci del male, può ferirci. Quante volte abbiamo sognato mantelli dell'invisibilità, pozioni magiche e quante volte avremmo voluto cristalli magici che potessero esaudire questo unico e ambizioso sogno, ma è davvero un sogno o un incubo solo superficialmente luccicante?

Stephen il protagonista,  invisibile lo è davvero. La maledizione che incombe sulla sua testa è quella di non esistere. Nessuno può vederlo, solo a tratti e per brevissimo tempo è capace di manifestarsi per prendere oggetti, ma per il resto lui è invisibile. Ok non esageriamo, non smuove catene per farsi sentire, la sua voce gli altri la sentono.. è tutto il resto che non si vede.


Non è facile recensirvi questo libro perchè dipende dalle aspettative che si cercano e io le mie le ho dovute rivedere.  Se cercate pagine su pagine di una storia d'amore intensa, piena di erotismo, sensualità, piena di voglia di acchiappami adesso e fammi urlare come una scimmia urlatrice... beh avete proprio sbagliato libro care mie sporcaccion's. Se invece cercate un paranormal un po' romance, un po' fantasy, un po' magico.. insomma è il libro che fa per voi. 

Stephen è stanco della vita che fa, è solo e non è facile andare avanti così. Anche il padre, l'uomo che dovrebbe amare un figlio senza se e senza ma ha deciso di allontanarsi appena ha avuto l'occasione e di girargli le spalle. Lavarsi la coscienza è facile, basta "solo" pagare le spese per mantenerlo.

L'unica persona che ha fatto sentire Stephen importante era la madre, una persona che lo amava nonostante tutto. Ammetto che queste parti mi hanno ricordato la storia di Casper, il fantasmino solo, che nessuno poteva vedere e solo il padre lo aveva amato più di ogni altra cosa. Tuttavia Stephen (e Casper) si troveranno a perdere la persona che amano.

Le giornate per il protagonista sono sempre le stesse, la monotonia fà da padrone ormai, la sua inventiva rimane comunque attiva inventando e fantasticando sui vicini e sui passanti. Le abili mani degli autori ci porteranno a conoscere il protagonista in ogni suo lato, in ogni sua trasparenza (permettetemi il gioco di parole). Se da una parte troveremo uno Stephen malinconico, stanco di questa vita non vita, di essere un fantasma nonostante la morte non l'abbia mai sfiorata, dall'altra parte, invece, troveremo un ragazzo di sedici anni che nonostante tutto ha voglia di vivere con ottimismo e solarità. No è inutile provare a sorprenderci perchè i sedici anni sono fatti così, sono un misto di confusione, sono un miscuglio di emozioni e buttati fuori insieme.

E' un giorno come tanti nella vita del protagonista.. fino a quando nello stesso palazzo di Stephen arriva lei. (quante volte dovrò dirvi che le coincidenze non esistono?)
Una ragazza che porta il sole nel sorriso, una ragazza che negli occhi ha l'anima, una ragazza che porta con sè un bagaglio di sogni, tra cui quello di diventare scrittrice. Sua madre scappa da una vecchia vita, il fratello più piccolo ha voglia di dimenticare e lei segue questa nuova strada. Ed è in un giorno come tanti che Stephen e Elizabeth si incontrano e..... rullo di tamburi! Lei riesce a vederlo!
Il loro incontro sarà speciale, fatto di fiumi di champagne e cioccolatini rubati, fatto di nuvole rosa e pan di zenzero...no scherzo. No sul serio, sto scherzando. 

Il loro incontro è molto semplice, lei ha bisogno di una mano con le buste della sua spesa. Lo so, sembra assurdo, ma lei non si accorge minimamente che lui è invisibile... per lei tutto è normale. Pensate quindi alla reazione di Stephen che dopo anni di solitudine, di un percorso fatto dove lui non ha la più pallida idea di cosa significhi parlare guardandosi negli occhi.. ( io al suo posto sarei svenuta ) arriva una ragazza a chiedergli aiuto con le buste. 

Qui la scrittura degli autori sarà così coinvolgente che vi troverete esattamente tra i due protagonisti della storia.


Voi che fareste per non perdere questa opportunità? Se il vostro sogno ad un tratto si realizzasse cosa fareste per farlo durare più a lungo? Beh mentireste, fareste di tutto per tenerlo lì ancora un po', vi aggrappereste con le unghie e con i denti per non perderlo e Stephen fa lo stesso cercando in tutti i modi di non far trapelare la sua invisibilità alla coprotagonista.


Qui il libro prende completamente una piega diversa. Il ritmo non si perde mai e riga dopo riga diventa sempre più incalzante.

Ecco quindi che gli autori ci portano nella parte magica del libro, ci portano tra streghe e maledizioni, ci portano nell'antichità e in vecchie gelosie.

L'amore supera (o quasi) ogni ostacolo e i protagonisti ce lo dimostrano. Qui in questa parte troviamo personaggi coraggiosi e leali l'uno con l'altra.

La lettura è scorrevole, non si perde mai. E' un libro che si legge tutto d'un fiato e che lascia il segno. L'unico neo amaro che rimarrà in bocca è il finale che vi lascerà un po' così a metà tra il vedersi e l'essere invisibile.. (starà per iniziare una saga di Invisibile? si spera!)

Con questo libro ho amato ed odiato, ho camminato sul filo del rasoio con le riflessioni e le paranoie giustificate del protagonista, ho odiato la figura del padre e ho pianto con la figura della madre. e' un libro che non può mancare come lettura del mese e dell'anno. E' un libro che non smette mai.







8 commenti:

  1. I personaggi sono quelli del libro? o___O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I personaggi sono quelli che ho scelto io :) per me gli autori descrivono perfettamente loro.. e poi li vedo benissimo insieme ;)

      Elimina
  2. Mi incuriosisce molto questo libro.. Non lo conoscevo, grazie per la recensione ;) Me lo segno subito :)

    RispondiElimina
  3. Ho letto pareri contrastanti su questo libro, ma prima o poi lo leggerò per farmi una mia idea, sperando di rimanerne colpita! Bella recensione =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende da cosa ci si aspetta... la classica storia d'amore? Allora no.. non lo consiglio. Se invece si ha voglia di qualcosa di magico e diverso... e oltretutto anche simpatico... beh allora si :)

      Elimina
  4. la trama è molto interessante e infatti mi aveva già colpito, poi però ho letto due recensioni negative che mi hanno fatta tentennare. Adesso la tua stravolge completamente quello che avevo letto e alla fine penso proprio che lo leggerò per farmi un'idea personale poi alla fine sono daccordo con te dipende tutto da cosa ci si aspetta e alla fine il parere è sempre soggettivo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io gli darei una possibilità al tuo posto. Perchè nessuno può dirti se ti piacerà o meno. Io non mi sono aspettata il solito classico amore su questa storia, ed ecco quindi che me ne sono innamorata soprattutto sulla parte divertente dell'avventura magica. Leggi questo libro tra un po', quando avrai alleggerito il tuo pensiero dalle recensioni varie e poi dimmi che ne pensi.

      Elimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.