sabato 12 marzo 2016

99 giorni. Recensione

Che voglia di estate! Ogni volta che il sole entra dalla finestra mi rendo conto che ci si sta avvicinando sempre di più all'estate, ciò significa mare, mare e ancora Mare! Mare, sole, spiaggia, libertà.. questa è stata anche la sensazione che ho provato guardando, o meglio, ammirando la copertina di questo libro.

Titolo: 99 giorni
Autrice: K.A. Tucker
Editore: Newton Compton
Genere: Contemporary Romance
Prezzo: 9,90€

















Rimarrò eternamente grata alla Newton per avermi dato la possibilità di leggere questo romanzo, ne sono rimasta completamente sconvolta. Se la copertina mi ha ammaliato, il contenuto mi ha travolto.

Mi sono immersa totalmente nella storia cercando con la protagonista la speranza di trovare il lieto fine. Lo so, sembra quasi che sto correndo, non voglio svelarvi subito ogni minimo dettaglio, andiamo con ordine.

Se ad un tratto ci dimenticassimo ogni cosa di noi? Se ad un tratto non sapremmo più nulla, nemmeno il nostro nome? 

La nostra protagonista si risveglia in un letto d'ospedale, circondata da macchinari, da flebo e dall'odore del disinfettante. Tutto ciò che rappresenta lei non c'è più, il suo nome, la sua identità, il suo essere viva è completamente sparito dalla sua memoria, non c'è traccia di nessun dettaglio, nel corpo e nell'anima solo troppe cicatrici. 

Mezza morta tra la neve, nessuna pista, niente di niente. Solo un tatuaggio che diverrà poi il suo nome: Acqua.
Leggere questo libro non è facile, è un'avventura e solo in pochi potranno capirla davvero. No questa frase non è una metafora, ne' sto sponsorizzando chissà cosa, semplicemente è un libro particolare che va letto con molta attenzione. Il continuo passaggio tra ieri e oggi, il continuo passaggio tra presente e passato può mandare in confusione all'inizio, ma questo libro vale la pena di essere letto e amato.

Dicevamo della protagonista senza nome, senza identità. Ma quando i ricordi delle sensazioni vengono a galla? Il profumo, l'odore di quelle emozioni provate prima, emozioni che adesso Acqua non sa spiegare.. 


L'autrice capitolo dopo capitolo ci fa attraversa oggi e allora, ci fa entrare prima nella testa di un personaggio e poi nell'altro. All'inizio ci sembrerà di essere una pallina da ping pong che rimbalza da una parte all'altra, ci sentiremo quasi nauseati da questo continuo viaggio del tempo, ma solo dopo qualche pagina capiremo come in realtà i personaggi ci siano entrati dentro, si siano scavati un posto nella pelle e siano rimasti li a raccontare la loro storia, il loro amore sofferto.

Mi sono innamorata del modo di scrivere dell'autrice, mi sono innamorata sia di lei, della nostra protagonista senza identità, sia di Jesse, lui un ragazzo della porta accanto, figlio dello sceriffo. Lui che guarda davvero con gli occhi e non vede soltanto, lui che in quell'allora aveva trovato in Acqua la tristezza nonostante l'apparenza, lui che poi in quegli occhi aveva trovato l'amore.


Leggere questo libro mi ha ricordato un po' un film visto tempo fa: 50 volte il primo bacio dove lui si innamora completamente della protagonista ma suo malgrado lei ogni notte dimentica tutto e quindi ecco che l'amore bisogna ricominciarlo d'accapo.

Non voglio raccontarvi di Acqua e dei suoi segreti, non voglio rivelarvi il suo vero nome, nè tanto meno la sua storia, stavolta voglio solo parlarvi di come questo libro vi scava dentro, di come la sua scrittura così scorrevole vi toglie comunque il fiato.

L'autrice ha inchiostro nelle vene e con la sua scrittura evocativa ci porta a trovarci lì nel suo stesso libro, a percorrere ogni passo di ogni personaggio, a provare gli stessi sentimenti che sono così ben scritti in queste righe.

Questo libro ha tutto, ha mistero e amore, ha la voglia e il ritmo giusto per lasciarci con il fiato sospeso.

E' un romanzo che lascia perplessi perchè arrivati all'ultima pagina ci sembrerà che Acqua lo siamo stati anche noi.

E' un romanzo da divorare, da leggere ancora e ancora, è un romanzo che segna, è una di quelle letture che non si dimentica.












9 commenti:

  1. Wow sembra un romano davvero molto molto carino!!*_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ormai ho imparato a conoscerti e hai gusti simili ai miei, quindi te lo consiglio :)

      Elimina
  2. Ero tentata di comprarlo e poi invece ho puntato su tutt'altro genere.. La prox volta che capito in libreria lo prenderò sicuramente..

    RispondiElimina
  3. che bella la tua recensione. Questo deve essere proprio un bel libro. Di quest'autrice ho già letto l'altra saga e mi era piaciuta tantissimo, anche questo libro non sarà da meno.

    RispondiElimina
  4. Adoro questa scrittrice e spero di riuscire a leggere presto anche questo libro, che è già pronto sul mio Kobo!
    Complimenti per la recensione, mi ha invogliato ancor di più a leggerlo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, quando un libro mi piace si nota eh? :) Fammi sapere cosa ne pensi quando lo leggerai :)

      Elimina
  5. Ciao! La cover è davvero bellissima, poi amo la Tucker quindi non me lo farò sfuggire *-*

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.