sabato 30 aprile 2016

#3 Il vasetto della felicità




Di cosa si tratta?

Il vasetto della felicità è in realtà un barattolo (ma io e mio marito abbiamo una scatola) piena di foglietti con ricordi felici dove ad ogni fine anno lo apriamo e leggiamo tutte le emozioni provate.

Questo mese i miei ricordi felici sono tantissimi, ho incontrato persone nuove, stiamo ormai andando avanti per portare a termine il nostro progetto di cui vi parlerò molto più avanti, e due sono invece i ricordi che voglio presentarvi:

- la nuova veste grafica del sito.
- weekend con amici di famiglia per il 25 aprile 




La nuova veste grafica del sito è qualcosa a cui sia io, sia il grafico scelto, abbiamo lavorato per giorni, una grafica dove sono stata ascoltata in ogni mia richiesta, dove le modifiche e le cancellazioni sono state tante, ma siamo poi finalmente arrivati alla fine del progetto che avevo in testa. Il tempo e il denaro spesi, sono stati tanti, tuttavia ne valeva davvero la pena. 

Ho voluto creare qualcosa di unico che rappresentasse appieno il mio essere e ora finalmente mi sento di definirlo IL MIO SPAZIO.




- il weekend con gli amici di famiglia per il ponte del 25 Aprile, è stato qualcosa invece di unico. Sono stati quattro giorni full immersion, dove tra risate, giochi e gite fuori porta siamo stati davvero bene. Purtroppo sono quei momenti che bisogna portarsi nel cuore, in quanto abitando in due regioni completamente diverse ci ritroviamo quindi a vederci poco, ma quei momenti l'universo li rende magici.





Per la prima volta ho anche fatto pipì in un bagno chimico, un esperienza TRAUMATIZZANTE, da non ripetere!


















E voi invece? Quali sono i vostri ricordi felici? 


Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.