giovedì 5 maggio 2016

#29 Appuntamento con la strega: la Luna nuova 6 maggio.

Buongiorno cari amici lettori della blogsfera e bentornati ad un nuovo appuntamento con la strega! oggi la giornata splende, il cielo è azzurro e iniziamo quindi questa bellissima giornata parlandovi della luna nuova.
* Lo sapete che manca sempre meno al Salone del Libro vero? vero??*


La luna nuova è una fase della luna completamente sottovalutata, si pensa che la sua energia oscura possa influenzare negativamente la nostra energia.Ma non è assolutamente così.

In questa fase la luna è nascosta dall'intensa luce solare ecco perchè la troviamo in ombra e non riusciamo a vederla.

E' un momento molto importante per noi donne in quanto ci permette di interiorizzare le emozioni, di trovare nel nostro percorso un momento di cambiamento.

La luna nuova (o luna nera) si può collegare ad uno degli arcani maggiori dei tarocchi, raffigurato nella figura della morte, poichè questa luna come nella carta ci porta l'evoluzione, il cambiamento. 

In questa fase il nostro corpo si rigenera, si ripulisce dalle energie negative e trasforma il nostro modo di essere.

E' un momento quindi di rinascita, di ripercorrere i nostri passi ed egoisticamente cominciare a pensare a noi stessi.

Sin dai tempi antichi questa luna veniva collegata alla magia nera in quanto l'oscurità, l'interiorizzazione che porta, trasforma quasi il nostro essere mettendoci di fronte alla parte più oscura di noi.

Per sconfiggere la paura basta prenderla per mano.

Connetterci quindi all'energia lunare ci permette di trasformare le nostre energie, di interiorizzare e riflettere sul nostro essere e soprattutto di evolverci.

Indicazioni per celebrare la luna nuova:



- candela nera o bianca (il bianco può indicare tutti i colori)

- salvia

- incenso in grani

- fogli o cartoncini

- penne colorate

- acqua

Fumigare su carboncino l'incenso in grani e le foglie di salvia secche, se non si hanno si può semplicemente utilizzare dell'incenso come olibano o mirra, in alternativa verbena. Accendere la candela nera (o bianca) e versare l'acqua nel calderone o in alternativa in un pentolino.
Scrivere con le penne colorate su pezzettini di cartoncino tutto ciò che si vuol abbandonare o cambiare e lasciarli scivolare nel pentolino. 
Meditare con la candela sul cambiamento in atto e lasciare il pentolino fuori alla "luce" della luna per tutta la notte.
Al mattino buttar via l'acqua lontano da casa e cestinare i foglietti. 

Libro che consiglio in questo caso: Luna Rossa di Miranda Gray. 

copyright: il mondo di sopra. 


1 commento:

  1. Ah, l'ho letto il libro di Miranda Gray... Era molto bello. E utile. Dava dalle ottime indicazioni sia per accettare meglio l'evento del ciclo che per viverlo con più consapevolezza :-) Bacione

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.