domenica 31 luglio 2016

Tessera del domino Letterario: Il ragazzo del libro accanto

Buongiorno cari amici lettori, siamo giunti al Domino Letterario di Luglio. Questa volta la mia tessera si accomuna a quella precedente per la stessa casa editrice. Se vi siete persi il significato del Domino letterario vi lascio la spiegazione del mese precedente: 



"Con questo articolo ritorniamo un po' bambini. Avete mai giocato a domino? Il domino è un gioco da tavolo che utilizza diverse tessere con pallini diversi, per svolgere il gioco i giocatori hanno bisogno di accomunare insieme i pallini dello stesso punteggio. 

Nel Domino letterario sono i blog che diventano le tessere di questo lungo serpentone fatto di libri e per andare avanti si ha il bisogno che la tessera abbia qualcosa in comune con quella precedente."

La mia tessera quindi diventa la recensione di Il ragazzo del libro accanto e si accomuna alla tessera precedente per la Casa Editrice

Titolo: Il ragazzo del libro accanto
Autore: Olivia Dade
Editore: Newton Compton
Pagine: 288
Prezzo: 7,90€
















Il ragazzo del libro accanto è una di quelle storie che leggi in spiaggia, tra una nuotata ed un'altra. E' un libro che ti prende tra una sigaretta e una canzone. Non vuole essere eccessivo, ne' troppo esuberante, è un libro che scorre veloce e che passa in fretta. Certo non sottovalutate la cosa, con le mie parole non voglio dirvi che sia un libro banale che ti fa passare la voglia di leggere o che sia noioso, anzi. E' un libro leggero, una piccola distrazione, uno di quei libri che non sono troppo impegnativi, ma che non sono nemmeno così brutti da dovergli dire a mai più.

Iniziare questo libro ci fa sentire veggenti in quanto la scrittura molto semplice ed elementare ci porta a sapere già in anticipo cosa succederà nella storia, l'autrice sembra accompagnarci tranquillamente in una passeggiata, non gioca con noi come il gatto con il topo, non diventa la nostra burattinaia tessendo intrighi e suspance, ma semplicemente come un'amica ci racconta la storia, una di quelle storie che abbiamo già sentito, ma fa sempre piacere sentire.

Angie ama forse troppo il suo lavoro nella libreria. Ama talmente tanto il suo lavoro che si diverte a invitare i clienti lasciando messaggi molto espliciti qua e là, peccato che tutto questo non invogli invece il capo a capire il suo modo di essere.

Angie è letteralmente una pazza, determinata, vogliosa, infuocata, lei non sente ragioni. Ha tecniche pubblicitarie che tutto il resto del mondo dovrebbe invidiare, a detta sua.

Lei è una tempesta di fuoco, corre veloce senza dar retta a nessuno, il suo lavoro le piace e lei lo gestisce a modo suo visto che ha successo. 

Tuttavia i suoi piani, le sue corse veloci devono essere trattenute in qualche maniera, ecco perchè gli amministratori della libreria decidono di assumere un nuovo direttore per trattenere le sue redini.

Peccato che tra il nuovo direttore ed Angie nasca un fuoco che travolge entrambi, si perchè in una notte di follia lei era stata dominata sessualmente da quel corpo, da quell'uomo così perfetto, Grant.

Grant è completamente diverso da lei - e ammetto di aver amato più lui - carattere chiuso, è uno di quelli che nella vita organizza sempre tutto. Ogni cosa nella sua vita non è casuale, è progettata. 

E mai avrebbe pensato che quella storia di una notte di solo sesso potesse invece ritrovarla nella persona che deve tenere sotto controllo a lavoro: Angie.

L'autrice parte subito a pieno ritmo già dalle prime pagine, in questo libro i personaggi vengono descritti dopo che nasce la loro follia d'amore di una notte. Scordatevi il corteggiamento, il conoscersi ed innamorarsi. Qui viene prima la passione e l'autrice riesce a farcelo notare con tantissime descrizioni sessuali.

No non fraintendete, non sono una bacchettona all'antica, mi piacciono i romanzi erotici che possono lasciarci quel brivido piacere sulla pelle, ma qui il sesso è troppo. Due righe, quattro di sesso...due righe, altre quattro di sesso. Secondo la mia opinione, qualche scena poteva esser cestinata, tanto ci si andava a capire ugualmente.

Comunque la storia continua e Grant viene travolto dall'uragano che è quella stessa Angie, fino ad arrivare a rischiare e perdonare...

Insomma superficialmente una bella lettura, piacevole e scorrevole.. da riuscire a leggere in pochissime ore, dettagliatamente è un ni, qualche scena che potrebbe essere tagliata e qualcosa di aggiunto.

Non mi sento di bocciarlo completamente, ma nemmeno di promuoverlo a pieni voti. E' una lettura che ti distrae e che merita un occasione.






sabato 30 luglio 2016

In my mailbox. La buca delle lettere.

Buon sabato cari amici lettori, siete già in vacanza o state per partire? Qui il caldo è asfissiante e giuro giurello che non mi lamenterò più del freddo invernale. Lo amerò e lo cercherò senza più coprirmi con centomila felpe. Visto che domani pubblicherò la mia tessera del domino letterario, ho deciso di anticiparla spettegolando un po' sui libri arrivati. Purtroppo con il problema familiare che ci ha colto all'improvviso, ho rallentato il ritmo della lettura e quindi gli arrivi non sono poi così tanti come le volte precedenti, ma sono comunque interessanti. Ringrazio le case editrici per gli omaggi inaspettati inviatemi!



Non mi vergogno di non capire, di stravolgere i fatti in emozioni, sensazioni, cambiando l'interpretazione del reale, se è nel reale, ma è irreale. 

Mi scuso per la qualità brutta delle foto, ma il telefono ha deciso di lasciarci piano piano, mio marito dà la colpa a Pokemon Go, ma io non mi arrendo, è la vecchiaia! I miei zubat di nome Batman e Robin, ed i miei Rattata soprannominati Sorci, non mi farebbero mai del male! 

Questa settimana la mia buca delle lettere si apre con:

E' una bugia ma ti amo, edito dalla casa editrice Piemme, è un romance all'italiana. E' più facile mentire o dire la verità? La copertina non mi piace, mi aspettavo di qualcosa di più caotico, confusionario come la mente della protagonista, ma la sinossi mi ha intrigato tantissimo, questo desiderio della protagonista, questo bisogno di mentire, di fingere una nuova realtà... devo assolutamente iniziarlo. Altri due titoli inaspettati sono della Eden Edizioni con la saga di Tiger's Curse.Per chi mi segue su facebook avrà sicuramente partecipato e letto la discussione sulle copertine, in realtà non sono ancora pronta a darne una mia opinione, non ho mai letto questi romanzi quindi basandomi su ciò che si dice se parlano effettivamente di sciamanesimo, io le trovo comunque azzeccate.  La strana quadratura dei sogni è un romanzo che non vedevo l'ora di ricevere. Ho molte aspettative su questo viaggio all'indietro nel tempo. Resalio è un omaggio inviatomi dalla Città del Sole Edizioni, mi piace molto la copertina, questo disegno che sembra realizzato da una bambina di pochi anni di età e che ci fa scivolare in un mondo ingenuo ed infantile, spero tuttavia che la scrittura non sia altrettanto. La ragazza nel parco è un omaggio che la casa editrice Piemme ha deciso di lasciare alle blogger per augurare una buona estate. Come la ragazza del treno ho tantissime aspettative su questo libro, incuriosita sia dal booktrailer, sia dalla sinossi, spero davvero che non mi deluda. Emancipated è l'inizio di una serie, è brividi ed intrighi, è l'inizio di una serie di cui vi parlerò spesso e forse troppo...





venerdì 29 luglio 2016

(I preferiti del mese) Spettegoliamo con...



Buon salve cari amici lettori, oggi sono carica di energie. Stamattina mi sono dedicata ad una bella pulizia fisica, spirituale e virtuale.. ebbene si! Ho cancellato vecchi archivi, documenti, immagini..insomma qualsiasi cosa che non serviva più dal mio amato computer. Visto l'energia della Luna calante in Gemelli ho sentito il bisogno di non limitare la pulizia solo all'atto pratico della casa, ma anche a quello virtuale, visto che dedico a questo mio amato ormai vecchietto computer, tantissimo tempo. Tra l'altro non avevo idea di quanti tesori nascosti erano riposti nei cassetti, un accumulo da far invidia a sepolti in casa! Avete mai provato a sbirciare nei vostri cassetti/armadi? Beh se ne avete voglia fatelo adesso... vi sentirete meglio! Ma bando alle ciance, oggi vi propongo una rubrica interattiva in collaborazione con altri tre simpaticissimi blog:





Sapete quanto ami curiosare tra i vari blog e spettegolare su ciò che ci piace o meno, quindi in questa rubrica spettegoleremo su libri, musica, serie televisive e tantissime altre cose.


Rullo di Tamburi: 

IL LIBRO DEL MESE 

Il libro che per questo mese si aggiudica il titolo di Libro del mese va a La ragazza di mezzanotte. 
Un libro che ho amato, un libro che ho fatto fatica a lasciare andare. Ogni suo personaggio, ogni riga.. è diventato completamente parte di me! Se vi siete persi la recensione la trovate a questo click


LA CANZONE DEL MESE


La canzone del mese va invece ai Baustelle con Il corvo Joe. Le parole di questa canzone mi sono entrate nella testa grazie a mio marito che l'ascolta ogni mattina. Le parole così profonde permettono di sentirci meno soli al mondo, rappresenta un po' il bisogno di allontanare quell'ostilità nei confronti del diverso, la paura di ciò che non capiamo, di quel corvo che con meraviglia si avventura nel cielo. 





                                                  

IL FILM DEL MESE 


Quando mio marito guarda la televisione (o Netflix) io mi sdraio accanto a lui con un paio di libri affianco perchè dopo un po' seguire la televisione mi annoia, mi da un senso di fastidio perdermi in quei programmi, ma questo è stato l'unico film in questo mese che mi ha fatto fare le ore piccole, che ho rivisto in piena notte da sola per ben due volte per non perdermi ogni minimo particolare. Quindi il premio de Il film del mese va assolutamente a Intelligenza Artificiale con quel gran pezzo di gnocco di Jude Law. Bello, interessante, un finale sorprendente e con tantissime riflessioni dietro, se lo guarderete attente a non avere nulla accanto perchè in diverse scene rischierete di scagliar qualcosa contro la televisione. 




ACQUISTO DEL MESE: 

Davvero vi aspettavate qualche altra cosa rispetto ad un libro? In realtà è un acquisto di mio marito, un pensierino per l'estate, ma il suggerimento ovviamente è arrivato da me. La terra delle grandi madri può essere definito una sorta di manuale che aiuta l'iniziato a percorrere il sentiero verso l'antica religione, in realtà è come sedersi davanti ad una tisana con un amica e chiacchierare, parlare semplicemente del proprio percorso. Sono passati tantissimi anni da quando mi sono convertita alla vecchia religione, ma scoprire con piacere nuovi punti di riflessione mi piace molto.



IL RICORDO DEL MESE: 


Il ricordo del mese è decisamente la passeggiata in montagna fatta con marito, sorella e fidanzato. Una passeggiata stupenda verso il rifugio GranPace che ci ha permesso di scoprire tantissimi animali in mezzo alla natura, liberi di vivere la loro vita. Il momento più bello è stato la visita di un gruppo di cavalli selvaggi in cui ho avuto la possibilità di immergermi nei loro occhi accarezzando il loro corpo, bellissimo. 




L'APP DEL MESE 

Ebbene si, da Pokemon Go mi sono fatta corrompere anch'io. Mio marito mi odia, il mio telefono pure, ma ho il dovere di liberare il paesino dai pokemon intorno a me.. quindi ho dato il via alla cattura.. e ammetto che la sera mi faccio aiutare da marito che come autista mi permette di catturare pokemon in macchina.. (si lo so, si chiama barare, ma camminare con questo caldo significa far la fine della strega di Oz...) 





COVER DEL MESE 

Veniamo quindi alla parte più succulenta dove la cover del mese verrà scelta proprio da voi. Sul podio abbiamo: Fairest scelta da Questione di Libri, Blu è un colore caldo scelta da Chiacchiere Letterarie, Of Neptune scelta da me e Dimmi che credi al destino scelta da Scheggia tra le pagine. Ma chi si aggiudicherà il primo posto? Fate la vostra scelta!









giovedì 28 luglio 2016

#32 Appuntamento con la strega: Inviare un messaggio agli Dei

Buongiorno cari amici lettori, finalmente è giovedì e si avvicina il weekend. C'è chi in realtà è già in ferie, c'è chi sta preparando le valigie per correre in montagna al riparo del sole, chi invece come me è a casa a boccheggiare davanti al ventilatore? Oggi iniziamo la giornata con la rubrica Appuntamento con la strega.

L'idea di questo articolo nasce in maniera quasi scontata. Ho passato ore a sfogliare i miei diari delle ombre per capire di cosa effettivamente parlarvi in maniera molto semplice e non complicata, ero lì che rimuginavo e sfogliavo mentre il Copale e il Sandalo fumigavano nell'incensiera e poi ho capito... perchè non parlarvi dell'Incenso? Del messaggero degli Dei?

Quindi bando alle ciance e...


Strade di Atene affacciate al tramonto, l'incenso ti porta il richiamo
Di note e canti antichi e pagani che il tempo non ha cancellato
Si riunisce una folla di gente intorno a un altare
Porteranno ad Eleusi il segreto che ancora nessuno potrà rivelare!

Questo pezzo è tratto da una delle mie canzoni preferite di Antica Tradizione - Ad Eleusi  - e credo che richiami perfettamente gli antichi tempi.

Sin dall'inizio della civiltà l'incenso veniva utilizzato sia per riti di guarigione, sia per devozione alle divinità. Bruciando infatti i suoi cristalli, l'incenso rilascia un intenso profumo che a seconda degli olii utilizzati ha un richiamo diverso.

Nell'aromaterapia l'incenso viene utilizzato per curare mente e corpo, dalla depressione alla cura della salute.

Fumigare l'incenso significa inviare un messaggio agli Dei, o a divinità specifica, che permette di arrivare quindi fin l'Universo.

Si dice infatti che sussurrare il messaggio all'incenso prima di bruciarlo può rilasciare tra i suoi fumi quelle stesse parole da prima indicate.

Per fumigare l'incenso esistono tantissime varietà di incensieri, quello che mi accompagna oramai da tanti anni è un incensiere realizzato in India completamente a mano. Si può comunque utilizzare un piattino con all'interno della sabbia o un pentolino con del manico e all'interno sabbia o terra, così che il carboncino non tenda a distruggere l'incensiere aumentandone la sua temperatura.

Ogni pianta e ogni incenso ha le sue proprietà, quindi prima di fumigare qualcosa è meglio informarsi a cosa serva effettivamente quella tipologia di cristalli.

Fumigare:

Mettere il carboncino nell'incensiere e accenderlo.
Mescolare le erbe o incenso in grani scelto, ridurlo in polvere grazie ad un peso o all'utilizzo del mortaio e mettere la mistura creata all'interno dell'incensiere, sul carboncino.

E' possibile fumigare dell'incenso per purificare anche l'ambiente stesso in cui ci troviamo. Qui però la fumigazione va fatta con del pentolino o incensiere che ci permetta di portarlo in giro per casa. 

Rimaniamo quindi in silenzio ad ascoltare i profumi dell'incenso che come musica cambiano il ritmo delle nostre energie e il suono della nostra anima.

Esempio di Incenso:

BENZOINO DEL SIAM è una delle varietà più pregiate. Viene utilizzato per la benedizione, per attrarre fortuna e denaro e aiuta ad allontanare i pensieri negativi nei momenti di tristezza.

BENZOINO SUMERICO se fumigato durante la meditazione, aiuta a riscoprire le vite passate e i blocchi karmici che ci portiamo ancora in questa vita, aiuta a riscoprire l'amore e la creatività.

IL COPALE viene definito l'oro Bianco del Messico, aiuta ad evocare lo spirito guida, viene utilizzato per la spiritualità, per la protezione, per la salute e per far luce e quindi trovar soluzioni a dubbi che sembrano insuperabili.

LA MIRRA. aiuta ad eliminare la confusione mentale, gli antichi Egizi utilizzavo questo incenso per allontanare la follia, veniva utilizzato per calmare l'individuo con disagi psico-fisici. Potenzia i sensi e la percezione di ogni cosa. 

IL LEGNO DI CEDRO, invece, viene utilizzato come offerta divina e aiuta a ritrovare la propria fede.




mercoledì 27 luglio 2016

W.w.w. wednesday

Torna online la rubrica più spettegolata del web! Buongiorno cari amici lettori e buon mercoledì! Oggi carico giusto questo articolo per poi scappare dal veterinario a coccolare il mio micetto. Oramai quel povero uomo sa già che appena apre il negozio sono già ad attenderlo fuori fumando una sigaretta e finalmente leggendo un libro. Si perchè le giornate precedenti sono state tremende e solo adesso riesco finalmente a rilassarmi -e a mangiar qualcosa.

Ma bando alle ciance e divertiamoci un po' insieme spettegolando su ciò che ci rende felici: I libri! 



Per partecipare basta rispondere a queste semplici domande:

- Cosa stai leggendo?
- Cos'hai appena finito di leggere?
- Quale sarà il prossimo libro che leggerai?



- Cosa stai leggendo?

 

Sto ancora viaggiando nelle stregonerie e nelle dimensioni di Nocturnia, finalmente ho ripreso il ritmo e conto di finirlo già stasera, o dal veterinario...


- Cos'hai appena finito di leggere?


Ho divorato questo libro la sera stessa dell'operazione di Simba. Non riuscivo a dormire, ero nervosa e avevo bisogno di distrarmi. Mi ero ripromessa di leggerne solo qualche pagina, in realtà dopo pochissimo tempo mi sono ritrovata alla parola fine. Trovate la mia opinione già ieri...


- Quale sarà il prossimo libro che leggerai?



Questa domanda ha come risposta quella della settimana precedente, sono curiosa di iniziarli


Ora tocca a voi spettegolare, cosa state leggendo? Cosa avete voglia di leggere in futuro?

martedì 26 luglio 2016

Un desiderio nel cuore. Recensione

Per un attimo mi sembra di aver fatto un lungo viaggio e di essere tornata dopo così tanto, non dimenticando nulla del paesaggio. Sono passati giorni, eppure sembrano anni. Per chi mi segue su facebook, avrà sicuramente letto la vicenda dove in pochi minuti il cielo mi è crollato addosso. Una delle mie piccole creature si è sentita male, Simba, il gatto leone di casa è stato male tra le mie braccia. Non avete idea di quanto io mi sia sentita impotente, il veterinario lo dava per spacciato ed invece... Eccolo qui! Oggi finalmente dopo qualche giorno ha ricominciato a mangiare, il viziato deve essere ancora imboccato, ma finalmente gioca e fa le fusa. Dovrà star ancora ricoverato per qualche giorno, ma almeno il pericolo è passato. E' per questo che torno alla carica, che finalmente il mio cuore respira e posso tornare a vivere! In questi giorni avete conosciuto la mia nuova collaboratrice, Lucia. Una ragazza dolcissima che ogni tanto apparirà magicamente sul sito portando la sua opinione sui libri letti. Oggi però tocca a me e voglio iniziare con Un desiderio nel cuore. 

Titolo: Un desiderio nel cuore
Autore: Aldagisa Licastro
Editore: Leone Editore
Pagine: 160
Prezzo: 9,90€















E' vero, di solito in estate sotto l'ombrellone si consigliano libri frizzanti, di quelli che ti lasciano il senso di leggerezza tra le pagine, così da non avere pensieri nella testa dopo aver passato un anno tra lavoro, libri e perchè no.. anche un bel po' di stress.

In questo libro non troverete scappatelle, discoteche e voglia d'amore. Questo libro è un cuore aperto che sanguina, uno di quei libri che tieni stretto al petto come se fosse un figlio. Ecco perchè ve lo consiglio ugualmente come lettura per l'estate, perchè tra il rumore del mare o il fresco della montagna, si ha il bisogno di sentirsi al sicuro, di sentirsi pieni d'amore.

Quanto può far male un dolore causato? Quando i sensi di colpa ti lacerano dentro fino a farti male, qual è la cura a tutto questo?

Alessia, quel senso di colpa lo sente dentro fino alle ossa. Alessia non vive più, sopravvive. Quando si diventa madre la tua vita prende un senso con il sorriso della creatura che hai messo al mondo. Non c'è più nulla al mondo che valga quanto il suo respiro, non c'è più nulla al mondo che valga quanto sentir chiamarsi mamma. Alessia era felice fino a quel giorno, quel maledetto giorno che diventò il suo incubo.

A volte siamo talmente felici da far cose che non faremmo nelle giornate normali.

Quel giorno Alessia era felice, aveva fatto un colloquio di lavoro andato bene e stava rientrando a casa insieme al figlio Marco. Era talmente felice che aveva acconsentito a lasciar sedere Marco davanti a lato passeggero, nonostante fosse ancora un bambino. In un attimo la vita di entrambi cambia. Un incidente che diventa un incubo.

L'autrice divide il libro in due parti. Nella prima parte cominciamo a conoscere i protagonisti e le loro storie. Riga dopo riga ci porta nel passato di Alessia e Giorgio, come una poesia ci racconta la storia d'amore, l'inizio della loro vita insieme e tra melodie delicate e decise al tempo stesso ci soffermiamo tra presente e passato. L'autrice ci culla tra i ricordi, ci fa conoscere i più belli e quelli dolorosi, con una litania intesa ci rende ipnotizzati da quelle stesse parole che in realtà stanno scavando un posto nel nostro cuore. Nella seconda parte troviamo un dolore che si allieva, una ferita vecchia che comincia a chiudersi, una cicatrice troppo dura e vistosa, tuttavia la vita va avanti e l'autrice ci fa conoscere un Marco grande, non più un bambino sulla sedia a rotelle.

Pagina dopo pagina la nostra vita cambia, ci innamoriamo di ogni personaggio descritto. I minuziosi dettagli rendono umani quei protagonisti che diventano di carne e ossa. Nonostante il tema descritto sia abbastanza delicato, ci troviamo a non riuscire più a chiudere quel libro che diventa il nostro piccolo tesoro.

Non esistono le coincidenze. 

E questo libro con il suo modo di fare ci dimostra che ogni cosa arriva quando effettivamente deve arrivare, ci dimostra che la casualità non è mai del tutto vera, che ogni cosa ha un suo messaggio da darci nel momento più consono. E un desiderio nel cuore era quella lettura che stavo aspettando, quella lettura che ci fa sentire meno soli al mondo.

E' una lettura delicata che oscilla tra sorrisi e qualche lacrima, che oscilla tra dolcezza e sensi di colpa, è una lettura dolce e interessante al tempo stesso, una lettura che scalda il cuore e scioglie ogni blocco.

Un desiderio nel cuore ti arricchisce dentro e ti purifica l'anima.








sabato 23 luglio 2016

Notte di marionette e torte. Recensione

Buongiorno a tutti,  che emozione scrivere qui sopra, devo confessarvi che sono abbastanza agitata. Mi chiamo Lucia e da oggi in poi leggerete anche miei articoli su questo bellissimo blog.
Grazie innanzitutto alla padrona di casa che mi ospita! Sono una novizia che da poco ha deciso di intraprendere questo cammino, soffermandomi dalla strega del mondo di sopra. 
Qualcosina su di me : sono una segretaria d'albergo con una grande passione per i libri, l'esoterismo ed i vampiri, non sono forse nata per essere una scrittrice, ma ho tanta voglia di comunicare al prossimo le mie sensazioni sui tanti libri che leggo. Ed entriamo nel vivo del discorso!
Vorrei iniziare la mia prima recensione parlandovi di un libro che ho letto pochi giorni, è in realtà uno spin off della trilogia de La chimera di Praga.
Il titolo di questa bellissima novella di Laini Taylor è " Notte di marionette e torte", e la storia si svolge nella magica e misteriosa Praga.

Titolo: Notte di Marionette e torte
Autore: Laini Taylor
Editore: lainYa
Pagine: 98
Prezzo: 0.99€ ebook















Ritroviamo un personaggio già pienamente descritto nei libri precedenti, Zuzana, la migliore amica di Karou, creatrice di marionette e innamoratissima di Mik, violoncellista del teatro di Praga.
Avete presente quelle situazioni dove ognuno dei due pensa: "Beh, meglio non rischiare, non gli piaccio", e paranoie simili? Questo è il caso dei nostri personaggi: ognuno dei due pensa, assurdamente, di non piacere all'altro.

Il libro è come diviso in due parti: in una troviamo la storia narrata dal punto di vista di Zuzana,
e devo dire che è tutto molto più divertente, romantico, buffo... nella seconda parte troviamo invece il punto di vista di Mik, che, come la maggior parte degli uomini, non capisce quando una donna è innamorata persa.

Zuzana riesce, tramite l'aiuto della magia...e non vi svelo altro, in fondo dovete leggere la novella....anzi DOVETE ASSOLUTAMENTE LEGGERLA :), a coinvolgere Mik in una caccia al tesoro che si snoda per le vie di Praga.... e il tesoro da cacciare....è lei!!

La prendo....e la bacio. E scopro che il modo migliore per scongelare un viso è accostarlo a un altro viso

Per ora la novella è solo in formato digitale, l'ho letta da cellulare, decisamente scomodo, ma la storia è così bella e dolce che in fondo non me ne sono accorta.

Lo stile di Laini Taylor poi ti prende, ti cattura, ti porta in un mondo magico dal quale non vorresti più uscire.

Ho amato tantissimo questi personaggi, trovo Zuzana molto simile a me per certi aspetti: forse per la sua insicurezza, il suo essere autoironica anche quando tutto sembra andare male.

Ho vissuto il batticuore di Zuzana e Mik, la loro ansia, l'amore che cresce sempre di più, la paura di non piacere all'altro.

Perchè anch'io anni fa ho avuto la mia notte di marionette e torte, ho vissuto le stesse identiche emozioni, la paura di non essere all'altezza e la grande gioia nello scoprire di essere ricambiata, ma questa è un'altra storia...

Ci siamo arrivati lentamente, delicatamente, toccandoci con il respiro più che con le labbra.... Non sapevo cosa fosse il velluto finchè non l'ho provato con le labbra

Libro assolutamente consigliato, uno dei migliori mai letti in tutta la mia vita!


venerdì 22 luglio 2016

Blogtour-Giveaway di “Il Libro delle Ombre” di Stefano Lanciotti

Buongiorno cari amici lettori, con piacere oggi ospito la seconda tappa di questo entusiasmante Blogtour. Grazie alla casa editrice ho avuto la possibilità di leggere in anticipo il romanzo, e non vi nego che sono rimasta completamente a bocca aperta, non solo per i richiami esoterici, ma per la storia ricca di colpi di scena travolgenti. Ma bocca mia taci perchè non posso ancora dirvi nulla. 

Ma bando alle ciance e entriamo nel cerchio con: 



Scopri il nuovo romanzo fantasy di Stefano Lanciotti, l'autore della saga “Nocturnia” con oltre 25mila ebook venduti, già pubblicato da Newton Compton!
In ogni tappa del blogtour, puoi leggerti un contenuto originale a cura dell'autore e partecipare al giveaway tramite Rafflecopter per vincere una delle tre copie cartacee autografate in premio!


Titolo: Il libro delle ombre
Autore: Stefano Lanciotti
Sito web editore: www.stefanolanciotti.it
Genere: Fantasy
Prezzo: 2.99€ versione completa, gratis in versione parziale “Ingresso nell'ombra”
Lunghezza: 308 pagine
Link per acquisto e altre info: click

Anteprima gratuita “Ingresso nell'ombra: click

Sinossi: 
Chi è veramente Beryl Anderson? Lei è convinta di essere una ragazza come tante altre ma, quando la sua vita comincia ad andare in pezzi e le accadono cose inspiegabili, l'idea che esista un mondo del tutto diverso da quello che conosce, nel quale lei è una persona molto speciale, comincerà ad apparirle meno incredibile. E assieme a nuovi compagni d'avventure, dovrà imparare a combattere per conoscere a fondo se stessa, salvare la sua vita e, forse, il mondo intero.

Scopriamo insieme la mia tappa con La magia di Nocturnia: 


La Magia di Nocturnia

“Il Libro delle Ombre” è un romanzo fantasy ambientato sulla Terra, ai giorni nostri. Esso però si basa su un immaginario piuttosto variegato introdotto con le due trilogie della Saga di Nocturnia.

Quando ho pensato Nocturnia, quasi dieci anni fa, avevo già scritto un romanzo, ma di genere completamente diverso: un thriller ambientato nei nostri giorni. Dunque mi trovavo nella difficile situazione - che ben conoscono tutti gli aspiranti scrittori fantasy - di dover creare un mondo nuovo e originale, ma nel quale un lettore smaliziato potesse riconoscere i Topoi principali del genere. Questo era particolarmente vero per la magia, che è una delle colonne portanti di qualsiasi ambientazione fantasy.

Per rimanere nell’ambito dei classici del genere, dunque, ho immaginato che ci fossero due diverse fonti da cui i maghi potessero attingere per i loro incantesimi: il Potere della Terra (benigno) e il Potere Oscuro (maligno, ça va sans dire). Il Potere della Terra è qualcosa che ho mutuato dal druidismo e dallo sciamanesimo, ed è legato ai fenomeni naturali (eventi atmosferici, terremoti, fuoco e acqua) e a quelli che ho battezzato come “meridiani energetici”. La magia che si basa su tale potere è la Magia della Parola, legata all’uso di Rune, simboli che, combinati in formule, possono scatenarla.

Per quanto riguarda il Potere Oscuro, ho cercato di renderlo un po’ più originale, immaginando che da esso derivassero non una, ma tre Confraternite, ognuna delle quali caratterizzata da un tipo di magia ben diversa dalle altre due. Dunque ecco Negromanti - versati nel ridare vita ai morti - Evocatori - esperti nel richiamare demoni dagli inferi - e Maghi Neri - specializzati nel creare e controllare esseri mostruosi. Ma perché non riunire gli adepti del Potere Oscuro in un'unica Confraternita, capace di qualsiasi magia oscura? Perché le Confraternite sono in eterna guerra tra loro (tranne brevi periodi di alleanza) per il predominio su Nocturnia. Non esistono, almeno all’inizio della narrazione, “buoni” e “cattivi”, ma solo “cattivi” in guerra tra loro che mietono vittime tra popolazioni inermi e stremate.

Il distacco maggiore dai cliché e Topoi del fantasy, però, l’ho voluto creare immaginando che, nel momento della narrazione, il Potere della Terra sia quasi estinto e che, in qualsiasi caso, sia stato da sempre insufficiente a contrastare quello Oscuro. Dunque la protagonista dovrà accettare le conseguenze di usare gli incantesimi delle tre Confraternite per combatterle, che le piaccia o no.

Pur derivando integralmente dai romanzi della Saga di Nocturnia, la magia presente ne “Il Libro delle Ombre” è un po’ diversa. Ho immaginato che il Potere della Terra sia stato forte nell’antichità anche sul nostro pianeta, ma che si sia sopito con la modernità, indebolito dall’uso della tecnologia e dal continuo, indiscriminato, utilizzo delle risorse naturali. Il Potere Oscuro, in quanto tale, non esiste perché dovrebbe filtrare da un’apertura dimensionale (chiamata Breccia), come già accaduto su Nocturnia. Dunque la magia viene scatenata principalmente dall’uso di oggetti (armi, pergamene o altro), intrisi di uno dei due Poteri e trasportati sulla Terra da Nocturnia. Ovviamente il possesso di tali oggetti è fondamentale per combattere la guerra in atto e guida tutti gli atti dei suoi protagonisti.




Calendario Blogtour:

21.07  Universi Incantati: Estratto
22.07  Il mondo di sopra: Qualcosa in più
23.07  La Fenice Books: Estratto
24.07  Atelier di una lettrice compulsiva: Approfondimento
25.07  Il bosco dei sogni fantastici: Estratto
26.07  Chiacchiere Letterarie: Intervista
27.07  L'antico Calamaio: Approfondimento
28.07  Flauto di Pam: Estratto
29.07  Ramingo Blog: Intervista 


Partecipa al giveaway (segui le istruzioni per accumulare più punti e aumentare le tue probabilità di vincere il libro autografato):


a Rafflecopter giveaway


mercoledì 20 luglio 2016

W.w.w. wednesday

Torna online la rubrica più spettegolata del web! Buongiorno cari amici lettori e buon mercoledì! Oggi mi sento carichissima, grazie all'avvento della luna piena in Capricorno. Avete festeggiato, meditato, celebrato in qualche maniera? Io ho effettuato diversi rituali e devo dire che non vedo l'ora di veder realizzati i miei progetti. Come meditazione invece ho scelto di fumigare della canfora, che ricorda molto la sua parte di luce così da lasciar andare tutti i pensieri negativi. Ma bando alle ciance e divertiamoci un po' insieme spettegolando su ciò che ci rende felici: I libri! 



Per partecipare basta rispondere a queste semplici domande:

- Cosa stai leggendo?
- Cos'hai appena finito di leggere?
- Quale sarà il prossimo libro che leggerai?


- Cosa stai leggendo?

 

Mi sono completamente innamorata di questa lettura che egoisticamente, sto leggendo solo questo... e oramai ben sapete che mi capita rarissime volte leggere solo un libro. E' un fantasy che mescola la stregoneria, la magia, le maledizioni, ai tempi nostri. I vari cenni esoterici, la storia e la scrittura così incalzante.. insomma lo sto completamente amando! 


- Cos'hai appena finito di leggere?


 


Quando finiscono le ombre è stata una lettura simpatica e travolgente. Amo la protagonista che prende il suo lavoro a suo modo e ciò nonostante è sempre pronta a travolgere ogni cosa! Bello e adrenalinico! Vi ho già parlato di questo libro in un articolo precedente, se non l'avete letto.. seguite lo zampino del gatto! Il buio è così ricco di particolari che mi ha lasciato completamente a bocca aperta. I minuziosi dettagli, le illustrazioni... una riflessione, insomma, per grandi e piccini! Amor mortis rischiava la bocciatura in tronco, ma sono riuscita a salvarlo per poco dopo qualche pagina. 



- Quale sarà il prossimo libro che leggerai?





Quando la casa editrice mi ha proposto di recensire Tiger Quest, uscito esattamente un paio di giorni fa, sono caduta completamente dalle nuvole. Non avevo la più pallida idea di cosa rappresentasse questo libro, ahimè lo ammetto, sono una persona orribile. Ecco perchè la casa editrice mi ha inviato quindi anche il primo libro e devo dire che sono rimasta a bocca aperta, per la bellissima copertina di Tiger Curse. Sfogliandolo velocemente ricorda a tratti lo sciamanesimo e gli archetipi, per non parlare dei totem vari.. insomma benvenuti nel mio mondo! 


Ora tocca a voi spettegolare, sono curiosa di scoprire le vostre risposte!