sabato 9 luglio 2016

Book Tag: I più e i meno!

Buon Salve cari amici lettori, prima di iniziare questo appassionante  - spero - weekend, iniziamo la giornata con un divertente tag che mette a nudo tutte le blogger  - e con questo caldo non è poi così male - . Ringrazio la carinissima Ely de Il regno dei libri per la nomina, sbirciate il suo blog se avete voglia di profumo di fragola e cioccolato.

Book Tag: I più e i meno 


1) Le citazioni alle quali sei più legata


Ora vi confido un segreto, in ogni mio libro che ho nella libreria, vi sono fogli volanti dove tra scritte al margine vi sono ricopiate le citazioni che in quel momento mi hanno lasciato qualcosa, ma questi qui sotto sono i libri che sono diventati i miei migliori amici, è per questo che ho deciso di citarli:

Molti tra i vivi meritano la morte. E parecchi che sono morti avrebbero meritato la vita. (Il signore degli anelli)

Gli eroi non sempre sono quelli che vincono. Sono quelli che perdono, a volte. Però continuano a combattere, continuano a provarci. Non si arrendono. Ed è questo che fa di loro eroi. (Shadowhunters)

Non posso rimediare agli errori commessi da uomini che morirono prima della mia nascita. È già faticoso rimediare ai miei sbagli. (Le nebbie di Avalon)

2) I libri che ti hanno strappato il cuore.


Avete presente quei libri che a furia di leggere sapete ogni frase a memoria? Ecco con il ciclo di Landover mi è successo esattamente questo. E' uno dei primi libri che mi ha strappato il cuore e che lo conserva in quelle pagine. Un altra serie importante è stata il ciclo di Avalon che mi ha dato la possibilità di vivere la religione pagana. 

3) I libri che hai odiato con tutta te stessa.


Odiare è una parola davvero grossa, ma un libro che non mi è piaciuto per nulla e che vorrei utilizzare come braciere, è Come saltano i pesci. Mai letto un libro così superficiale!

4) I libri che ti hanno fatta sognare.

Ultimamente tantissimi sono i libri che mi hanno fatto sognare, da I segreti della casa sul lago a Il testamento del Conte Inverardi a La ragazza di mezzanotte. Sono libri che mi sono rimasti impressi, scritti come nuovi tatuaggi sulla pelle.

5) Gli autori che ami di più.

In questa domanda non posso non citarvi la Rowling che mi ha fatto compagnia da ragazzina, Kate Morton, Steven King con i suoi brividi, Phillipa Gregory e i suoi romanzi storici e la Armentrout con la sua scrittura evocativa.

6) Gli autori che proprio non ti convincono.

Gli autori che non mi convincono sono quelli stessi autori self che scrivendo un libro pensano di aver raggiungo l'apice della loro carriera e trattano tutti, specialmente noi blogger dall'alto in basso, pretendendo recensioni positive o tempi ristretti. Assolutamente Bocciati. 

7) Gli autori che ti incuriosiscono.

Dall'altra parte della medaglia abbiamo quegli autori self che scrivono libri dove ci mettono il cuore, dove umilmente aspettano un opinione e che non si sentono arrivati. Autori come ad esempio le ragazze di I cieli di tabula e Dralon.

8) I personaggi che hai amato.

Quando leggo un libro che mi piace si sente e mi colpisce ogni personaggio descritto, specialmente se diventa concreto. Da ragazzina ho amato ogni personaggio del ciclo di Landover. Ultimamente sto amando da impazzire Echo de La ragazza di mezzanotte.

9) I personaggi che hai odiato.

I vampiri di twilight e gli stessi vampiri di Anima Buia, un romanzo di un autrice self che ho recensito lo scorso anno.

10) Chi tagghi?

Taggo le ragazze segrete di My secret diary, The Avid Reader, Erica de I libri al caffè, Amelia e chiunque voglia partecipare.

In attesa delle vostre risposte vi mando un abbraccione!

2 commenti:

  1. Grazie a te che hai partecipato dando queste bellissime risposte, le citazioni che hai scelto sono cosi' profonde! *_* ❤️❤️❤️❤️❤️❤️

    RispondiElimina
  2. Condivido perfettamente il tuo pensiero sugli autori self che a volte vogliono per forza un commento positivo. E concordo con te sulla Armentrout che adoro

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.