venerdì 15 luglio 2016

Mezzanima: Luna d'inchiostro. Recensione.

Buongiorno a tutti cari amici del mondo e bentornati nel mondo di Sopra. Oggi voglio dare il via al weekend con la recensione del seguito di Mezzanima: un fantasy che mi ha letteralmente conquistata dalle prime pagine.

Se siete stati così distratti da aver perso la recensione del primo libro, vi lascio la recensione a questo click!

Dal primo libro:

Vi vuole uccidere. Vuole che di voi e del vostro potere non rimanga niente. Voi siete per lei, in primo luogo, incantatori d'ombra, forse il potere più forte di tutto il regno.

Titolo: Mezzanima. Luna d'inchiostro
Autore: Monica Gatto
Editore: Eden Editori
Pagine: 441
Prezzo: 15,50€















Quando si finisce un libro l'unica cosa di cui si sente il bisogno è avere il seguito sul comodino. Quando si finisce un libro e ci piace, si ha il bisogno e il dovere di continuare a leggere il seguito. Ecco con Mezzanima mi ci sono sentita esattamente così. A primo libro finito mi sono trovata amareggiata all'idea di dover aspettare per continuare la lettura in una nuova avventura, ho contato i mesi e le ore sperando di ricevere notizie dalla casa editrice. Quando poi è arrivato Mezzanima luna d'inchiostro, l'attesa, l'amarezza, l'ansia di buttarmi a capofitto nella lettura, hanno tutti lasciato spazio alla felicità, alla gioia di avere questo nuovo romanzo tra le mani.

Come da libro precedente, la copertina incuriosisce il lettore. Anche qui ritroviamo la particolarità del tratto a matita, il gioco di luci e ombre che si ha timore di toccare, sfiorare con delicatezza quella che in realtà è semplicemente una copertina e non un universo parallelo.

Con questo nuovo libro ritroviamo i nostri eroi complementari, ritroviamo un nemico, la Regina, più agguerrita che mai e pronta a vendicarsi con ogni potere inimmaginabile.

Già dalle prime pagine veniamo catapultati davanti ad un azione interessante dove Arian, Robin e Ren cercano in tutti i modi di aprire il libro magico.

Di solito nei libri noi lettori veniamo cullati nelle scene, leggere un libro significa civettare con quest'ultimo per poi essere accompagnati, per la maggior parte delle volte, all'interno dei capitoli. L'autrice con Mezzanima invece, ci sbatte in faccia la realtà, nuda e cruda, senza mezzi termini o piccoli attimi di riposo. Insomma già dalla prima pagina eccoci nel libro.

Aveva capito che il suo posto era quello e non lo era per caso. 

Sin dal primo libro, come ben sapete, ho amato il personaggio di Robin, il suo essere così complessa come ragazza, la sua determinazione e il suo coraggio, il suo timore e la sua voglia di andare avanti comunque, di guardare oltre a tutto il resto. 

Con questo nuovo capitolo, troviamo l'evoluzione dei personaggi. Troviamo una giovane donna più sicura e conscia delle sue azioni, troviamo un giovane Robin consapevole di ciò che vuole e determinato a veder realizzati i suoi progetti. Troviamo Arian pronta a reinventarsi, a mettere tutto in dubbio, se necessario. 

E' la stessa autrice, ragazzina ancora, che sembra crescere con quei personaggi che ci entrano nella pelle divenendo di carne e di ossa. Troviamo un linguaggio più ricercato, dettagli più minuziosi, troviamo una ricerca assidua del dettaglio, il bisogno di far comprendere il libro e i regni creati.

Aveva avuto la sua conferma dagli occhi del drago e quello le poteva bastare. sarebbe stata forte. Avrebbe fatto la guerriera e avrebbe dimostrato di essere nata per esserlo. 

E come un fantasy di tutto rispetto ecco che capitolo dopo capitolo affrontiamo il viaggio, l'avventura insieme ai nostri protagonisti, dove di certo non manca qualche vena di divertimento per smorzare la tensione. I personaggi nuovi che appaiono nella scena sono così ricchi di particolari, che se pur in secondo piano, diventano ricchi e completi. 

Lo stile così incalzante ci permette di rabbrividire e rimanere con il fiato sospeso di fronte alla lotta dove il nemico prende il sopravvento, comincia così la lotta, il bisogno di prevalere, il bisogno di
sapere che i nostri protagonisti possano di nuovo trovar la pace.

Le pagine verranno così divorate alla ricerca della verità, la magia decantata ci farà guardare le nostre mani per capire se quell'energia che sentiamo sia o meno influenzata dalla scrittura, tiferemo e sproneremo questi giovani guerrieri come se fossero nostri stessi fratelli.

E' un romanzo che ha completamente tutto, non manca infatti di certo l'amore che, sbocciando a pieno petto ci lascia sognare che tra i nostri due complementari possa esserci ancora qualche avventura in più.

Come abile pittrice, l'autrice colora l'atmosfera, dipinge su tela un mondo meraviglioso che può essere considerato già come un film nella nostra testa. 

Ho viaggiato nei regni stringendo la mano dei personaggi descritti, ho volato su ali di drago e ho avuto sentimenti contrastanti per il nemico giurato della scena, mi sono emozionata quando i nostri personaggi sono stati divisi, ho quasi pianto davanti all'amore dei nostri protagonisti, ho vissuto una storia ricca di fantasia e romanticismo. 

Non credo che si possa facilmente lasciare andare una storia del genere, ecco perchè l'autrice sembra quasi lasciare un finale aperto a fine romanzo, quasi per invogliarci a capire che Arian e Robin hanno ancora da raccontare. 

Bello da togliere il fiato.

Disse addio a tutto quello che era stata. Disse addio a quello che avrebbe potuto e voluto essere. Disse addio al sole che tramontava, chiedendogli di salutare anche per lei la luna.  Disse addio a tutto quanto. Si rese libera per l'ultima volta. 





6 commenti:

  1. Qua c'e' assolutamente una lettura da recuperare!!!!!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely te la consiglio vivamente come lettura adrenalinica per l'estate!

      Elimina
  2. Sembra una lettura molto interessante. Ma è disponibile anche in digitale o solo in cartaceo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Virginia, l'ebook non e' ancora disponibile, ma per questo viaggio ti consiglio il cartaceo... ha un effetto completamente diverso e una bella impaginazione *^* io li ho riposti nei primi scaffali della libreria

      Elimina
  3. Sono curiosa di leggere il secondo capitolo...il primo sinceramente non mi aveva entusiasmato tanto, un po' per il font che mi ha fatto incrociare gli occhi e un po' perchè molte situazioni sono state troppo descrittive ma nel complesso mi aveva incuriosito quindi vorrei tanto vedere finalmente i loro poteri all'aopera ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il font aveva dato problemi anche a me nel primo libro, infatti la casa editrice ha esaudito le richieste di noi lettori dando un font completamente nuovo al seguito. L'evoluzione dei personaggi e gli spiriti a loro connessi, mi sono piaciuti tantissimo! Credo che lo rileggero' molto presto

      Elimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.