lunedì 19 settembre 2016

* Blogger a Confronto. *

e bentornati in questo spazio de Il mondo di sopra. Oggi non vi presenterò un nuovo libro in uscita o non spettegolerò sulle mie impressioni su un libro appena letto, oggi spettegoliamo invece insieme ad un'altra blogger in questa Blog Sfera. 


Amo i confronti che nascono su un libro appena letto, amo quei confronti - sempre in toni civili - che permettono di scoprire le idee e le passioni degli altri, è per questo che questo articolo nasce, per confrontarsi insieme ad un altro blog che nonostante all'apparenza possan sembrare tutti uguali, in realtà nascondono regni e antri completamente diversi. Questa rubrica sarà a cadenza casuale, ospiterò volentieri altre blogger con cui chiacchierare. Oggi spettegoliamo quindi con Il regno dei libri e la sua dolce creatrice. 
Pronte? Iniziamo!

- R: regno dei libri
- M: Il mondo di sopra

Ma in realtà chi sei: 

R: Prontissima ad iniziare! Sono Ely, ho 31 anni e sono sempre stata una ragazza (mi posso definire ancora “ragazza” vero? Vi prego ditemi di si) molto riservata. Nella vita quotidiana riesco ad aprirmi solo con le persone che dimostrano di voler conoscere il mio cuore. Con quelle che si fermano alle apparenze mi chiudo in me stessa. Se invece una persona si dimostra attenta ai particolari, “interessata” nel senso buono del termine, allora dono tutto il mio cuore insieme alla mia fiducia, senza riserve. Da piccola sognavo di sposare un principe ed essere una fata così da portare gioia ed amore nel mondo con la mia bacchetta magica. Oggi sono sposata con l’uomo della mia vita che non è un principe agli occhi del mondo ma che è il re del mio cuore, ho un lavoro che amo ma che è abbastanza impegnativo. La mia bacchetta magica è diventata una penna, scrivo e cerco di sistemare questo pazzo mondo, riportando un po’ di Giustizia per quanto io possa fare nel mio piccolo


M: E' sempre difficile parlare di sé. Quando ci chiedono di parlare di qualcun altro, siamo capaci di smuovere montagne, ma quando ci chiedono di parlare di noi...beh ecco il blocco. Emanuela, di anni tanti, strega, blogger e divoratrice di ogni genere di libro, moglie e chef nella cucina del mondo di sopra. Lavoratrice in mezzo ai libri, socialmente gattara, a tratti sana di mente.

Raccontaci del tuo blog: 


R: Il mio è un blog ancora molto giovane. Il primo timido post l’ho pubblicato il 9 Aprile di quest’anno. Sapevo da un po’ cosa volevo scrivere ma non mi decidevo ancora a buttarmi. Sono passati pochi mesi ma “Il Regno dei Libri” ha compiuto magie nella mia vita. Sono nate amicizie bellissime con persone davvero di gran cuore, amiche splendide, generose e dolcissime, anime affini alla mia con cui condividere la passione eterna ed infinita per i libri e la lettura. Il mio blog è come vorrei che fosse, un luogo in cui gli heartreaders possano ritrovarsi e condividere la loro passione, un luogo di pace e relax dal delirio del mondo quotidiano.


M: Il mondo di sopra è lo spazio dove si unisce il mondo letterario che amo quindi parlando in toto di letteratura di ogni genere e dove si unisce il mondo della spiritualità portandovi quindi quella piccola magia quotidiana che ci circonda, ma che spesso siamo troppo impegnati per vederla. Il mondo di sopra alla fine rappresenta la mia stessa casa dove tra libri romance si fanno compagnia libri esoterici, dove tra candele ci sono segnalibri. E' un insieme di cose che rappresenta me, è quel velo sottile dove spiritualità e quotidianità si incontrano lasciando dentro solo energie positive. Quel velo così sottile che non si allontana mai.

Perché diventare blogger: 

R: Beh, credo di aver in parte già risposto. Ho aperto il blog per condividere la mia passione per la lettura ed i libri che per me non hanno fine, neanche quando giro l’ultima pagina, infatti, smette di accompagnarmi. Parlare di libri è una delle cose che più mi rende felice nella vita.

M: Blogger lo sono sempre stata, solo che il mio primo blog non fu il prolungamento del mio corpo come lo è questo. Alla fine si diventa blogger per parlare con qualcuno delle proprie passioni, per non nascondersi davanti a timidezze che frenano l'anima e per muoversi in un mondo talmente grande da perdersi dentro.

Vita reale e blog possono coesistere? 

R: Essendo una libera professionista mi capita di avere delle mattine libere. Certo devo necessariamente sistemare casa ma dedico al blog tutto il tempo che posso. Oramai è diventato il mio diario, la mia fonte di serenità, il Regno dei Libri è sempre con me. A volte nel delirio della giornata lavorativa apro per un attimo il blog e torno a respirare magia. Non potrei più farne a meno.

M: Programmo, programmo e programmo. Anche nella stessa vita programmo e metto ordine ad ogni cosa, che sia la lista della spesa o come pulire casa. Per ogni cosa seguo un determinato schema che mi permette di ritagliarmi del tempo che dedico al blog e alla mia famiglia. Mi piace vivere seguendo il carpe diem, ma io devo comunque programmare.

 Blogger amiche anche nella realtà?

R: Si, eccome! Le amicizie che stanno nascendo tramite il blog sono tutte magiche. Spero che si rafforzino tutte. Con Ink (Jess) di The Ink Spell ci sentiamo spesso in chat, l’amicizia che mi lega ad Ink è forte come quelle della vita quotidiana, vera, speciale e sincera. Un vero tesoro. Mi sento al di fuori del blog anche con Susi de “ i miei magici mondi”, è davvero una ragazza dolcissima oltre che una bravissima scrittrice. Anche con Stefania di La biblioteca di Eika ci sentiamo per email, è davvero bello condividere le gioie della lettura insieme visto che condividiamo la passione per i paranormal e la distopia. Ed in fine c’è proprio Emanuela de “il mondo di sopra”, una ragazza davvero gentilissima con cui mi sono divertita a collaborare, spero che continueremo a sentirci. Ed ovviamente spero anche che,col tempo, anche altre amicizie che per il momento si fermano ne “Il Regno dei Libri” faranno anche parte della mia vita quotidiana.

M: Come detto precedentemente il blog permette di partecipare ad una community di persone con le tue stesse passioni, eliminando quindi ogni distanza kilometrica. Grazie al blog ho conosciuto molti blogger, c'è chi ho preferito allontanare, c'è chi invece sento in continuazione, quindi si ho blogger amiche e amici che sento anche fuori.

Il libro che ti ha cambiato la vita

R: Risposta facile questa! “Il cavaliere d’inverno” di Paullina Simons, senza ombra di dubbio. L’ho letto in un periodo in cui non credevo più all’amore anzi non sapevo più cosa fosse. Avevo il cuore svuotato e questo libro l’ha riempito. Ad ogni battito del mio cuore sento l’eco di quelle pagine.

M: Lo so, questa può sembrare una risposta strana, in quanto da questa domanda ci si aspetta una di quelle letture grandiose, una di quelle che ti fa mozzare il fiato, eppure no per me non è cosi. Uno dei libri che mi ha permesso di crescere e innamorarmi totalmente della lettura è il magico regno di landover di Terry Brooks. Fu il primo libro che mia madre mi regalò e che ancora conservo tra gli scaffali della mia libreria.

Hai mai fatto follie per la lettura?

R: Tipo stare sveglia tutta la notte a leggere per finire il libro? Fatto. Alzarsi alle tre di notte per scrivere una recensione perché il giorno dopo si lavora e non si vuole far scappare le emozioni di quando si è appena terminata una lettura? Fatto. Tipo telefonare a 100 librerie per cercare un libro disperatamente per poi trovarne una sola copia in una libreria di un paese vicino ed andarci senza esitare un secondo? Fatto.

M: Ebbene si, una delle follie fatte per la lettura è stato tatuami lo Stregatto di Alice nel paese delle meraviglie. Mi accompagna da qualche anno e ogni volta che guardo quel sorriso mi ricorda quanto il mio mondo sia magico.

Recensire libri a caldo o dopo qualche giorno?

R: Di solito tendo a recensire appena sfoglio l’ultima pagina di un libro. Mi piace descrivere le emozioni ”a caldo”. A volte mentre leggo inizio a prendere appunti ma non sempre, dipende dal libro.

M: In realtà a questa domanda entrambe le richieste sono positive in quanto recensisco sia a caldo, quando ho ancora il libro tra le mani, sia invece dopo qualche giorno. Tutto ciò dipende da cosa la lettura mi ha trasmesso e quanta voglia ho di parlarne. spesso condivido le mie sensazioni in fogli volanti o condivido le citazioni del libro durante la lettura.

Se potessi per un giorno vestire i panni di una scrittrice famosa chi saresti?

R: Emily Bronte senza esitare un attimo. Adoro Emily, da sempre. Il suo cuore forte, la sua indole, il suo spirito, il modo in cui sapeva esattamente cosa fosse l’amore vero senza averlo mai provato nella vita quotidiana. Adoro l’amore di Cime tempestose: travolgente, profondo, senza limiti, umano e divino insieme mescolati, struggente.

M: Tutti. Non ho autori preferiti, ogni volta che leggo un libro vorrei essere quell'autore, vorrei scrivere nello stesso modo, vorrei evocare le sue immagini e vivere nel suo tempo, lontano o presente che sia. Riempirei la mia vita sempre in maniera diversa, ogni giorno sarei qualcuno che ammiro. Sarebbe bellissimo.

Quanto tempo dedichi alla lettura?

R: Più possibile, cerco sempre di ritagliarmi del tempo. Di solito di mattina appena sveglia se non devo uscire presto per lavoro (altrimenti porto l’ ipad e leggo nei momenti di pausa) e la sera prima di addormentarmi.

M: Ogni attimo. Leggo in pausa dal lavoro, leggo prima di arrivare, leggo in cassa al supermercato, leggo prima del mio turno dal dentista. Leggo ogni volta che posso. Nella mia borsa c'è sempre un libro a cui affidarmi.

Se sul tuo blog potessi intervistare il personaggio di un libro chi sceglieresti?

R: Sharazad, chissà cosa mi racconterebbe. L’ascolterei per ore!

M: Sicuramente all'inizio sverrebbe davanti a tutta questa tecnologia, ma mi piacerebbe intervistare Gostanza da Libbiano, la protagonista della storia vera del saggio romanzato, una di quelle streghe, ma semplicemente donne sagge, che si è trovata coinvolta ,nonostante ormai i suoi anni ,nel processo inquisitorio che la indicava come amante del diavolo. Una storia vera tutta italiana, che consiglio di leggere a chi ancora non conosce la verità.

Che progetti hai in futuro per il tuo blog? 

R: Mi piacerebbe moltissimo arricchire “Il Regno dei libri” con nuove rubriche in collaborazione con altre blogger. E’ sempre bello unire le forze e le emozioni che ci regala la lettura. Qualche idea ce l’ho, spero che si possa concretizzare a breve.

M: Dopo un anno sono molto soddisfatta del risultato raggiunto, eppure spero che il mondo di sopra riesca a farsi spazio ed uscire fuori dal coro, spero che riesca ad avere lettori invogliati a leggermi, spero di portare sempre la trasparenza nel parlare di qualsiasi argomento e di non annoiare mai voi, ne me.

Cosa fai quando leggi? Ti distrae qualcosa o leggi in ogni dove?
  
R: Potrei anche essere in una discoteca affollata, non sentirei nulla. Riesco tranquillamente a leggere con la tv accesa, infatti a volte quando la sera ci riposiamo sul divano mio marito guarda la tv ed io leggo, senza problemi. Ecco perché non mi piace invece leggere in pubblico, le mie orecchie si chiudono, non sento niente, zero. Non immaginate quante figuracce io abbia fatto per questo.

M: Come detto sopra leggo in ogni luogo, quindi non è importante se sono circondata da suoni assordanti o dal silenzio più assoluto. Riesco comunque a isolarmi nei miei pensieri e a concentrarmi nella lettura, l'importante che ci sia sempre del caffè vicino. 
 

7 commenti:

  1. Grazie mille Ely per le tue belle parole, sei un'amica preziosa e una persona speciale <3 e grazie anche a Emanuela per questo bellissimo confronto!
    Come vi capisco quando dite che potete leggere ovunque, io sono come voi! Mi ricordo che in quarta superiore avevo perennemente un libro nello zaino e leggevo perfino in classe durante le lezioni (pur riuscendo a seguirle) e la prof di matematica mi richiamava sempre xD

    RispondiElimina
  2. Che bella questa intervista doppia, davvero un'idea fantastica! Non vedo l'ora di seguire i prossimi appuntamenti ^^
    Il Cavaliere d'Inverno è un romanzo che mi ha stravolta, a dire il vero tutta la trilogia mi ha rapita e coinvolta, ed ora che l'ho terminata non posso non affermare che Tatiana e Alexander per me è come se fossero realmente esistiti, come se li avessi davvero incontrati.
    La loro storia mi è rimasta nel cuore e la custodirò come qualcosa di prezioso ❤

    RispondiElimina
  3. Ciao Emanuela.
    Ho appena commentato da Ely e non potevo non farlo anche qui. Una magnifica intervista, una bellissima idea e un ottimo modo per conoscersi un pò di più. E' una delle cose più belle quella del confronto tra blogger che va al di fuori del parere sul libro se ci è piaciuto oppure no, quindi bravissime entrambe.
    Io sono come voi, leggo sempre e dovunque non importa il luogo quanto la lettura perchè si sa i libri non bastano mai e l'unica a capire questa cosa è un'accanita lettrice come siamo tutte noi credo

    RispondiElimina
  4. Ciao! Ho scoperto il tuo blog attaverso Ely e la vostra bellissima intervista! Complimenti per questa iniziativa e per il tuo carinissimo blog!
    Mi aggiungo ai tuoi lettori :-)
    Lucia
    https://lamiacaoticalibreria.blogspot.it

    RispondiElimina
  5. Cara Emy sono felicissima di questo progetto ed ancora di più che con questa occasione ci siamo conosciute meglio, sei un tesoro <3

    RispondiElimina
  6. Che bello conoscere meglio te ed Ely ad un livello più personale! :)
    Socialmente gattara? Piacere, ci sono anche io!

    RispondiElimina
  7. Bellissima chiaccherata. Complimenti ad entrambe per i vostri blog. Mi ritrovo molto nelle vostre parale dato che anche io da qualche settimana ho aperto un blog. Passerò a trovarvi più spesso. Ciao a tutte

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.