venerdì 14 ottobre 2016

Il segreto delle fate dei fiori. Recensione.

Buongiorno lettori, finalmente vedo la luce! Ebbene si, l'autunno ha nell'aria odore di caldarroste e colori caldi, odore di Samhain e streghe, ma nell'aria ha anche batteri antipatici che sono pronti a tutto pur di attaccare... e si, mi sono ammalata anch'io. Ho passato giorni ricoperta da fazzoletti umidicci, naso arrossato e occhi lucidi, credo di essermi trasformata nel Minecraft Zombie di cui tutti parlano, ma ora vedo finalmente la luce. Il mio naso è tornato a respirare, a sentire l'odore del mondo e i fazzoletti hanno deciso di lasciarmi libera! Quindi bentornati lettori in questo spazio del mondo di sopra e ripartiamo alla grande con la recensione di un libro carino, una lettura simpatica per grandi e piccini.

Titolo: Il segreto delle fate dei fiori
Autore: Tea Stilton
Editore: Piemme
Pagine: 316 più diario delle fate
Prezzo: 25,00€














La piemme ci porta di nuovo nel mondo di Tea Stilton, grazie ad una nuova avventura che anche stavolta non delude i suoi topo-lettori. Esteticamente il libro, come al suo solito, è davvero ben fatto. La cura che visioniamo in ogni pagina viene realizzata con minuziosi dettagli ben esposti, la cura delle illustrazioni ci permette di entrare perfettamente nella storia e rimanere estasiati come davanti ad un cartone animato. 

Il segreto delle fate dei fiori è quindi un libro magico sia per grandi che piccini, un libro che ci porta tra polvere di fate e ambientazioni magiche.

L'avventura inizia con le Tea Sisters alle prese con la festa di Primavera del college e con la necessità di organizzare addobbi ed eventi per rendere tutto interessante e magnifico, ma come sempre la loro magia viene interrotta per via di Will Mistery, capo del dipartimento delle Sette Rose, che ha una comunicazione top secret. 

Pagina dopo pagina scopriamo che stavolta l'autrice ha deciso di lasciare le nostre amiche Tea Sister ad affrontare la nuova avventura senza la loro amica Tea. Ci porta quindi ad intraprendere un viaggio da ormai adulti, pronti ad affrontare i pericoli da sole.

Entrare nel mondo di Fiorfiorito è stata un'avventura originale, nonostante i lettori siano indicati come piccini, non mancano di certo i colpi di scena che fan meravigliare anche i grandi, portandoci a scene d'azioni interessanti e notevoli.

Ogni personaggio descritto, l'ambientazione così curata, mi ha permesso di affezionarmi ad un mondo che difficilmente avrei lasciato andare. La cura nel creare le illustrazioni delle fate mi ha permesso di meravigliarmi all'idea che i disegni rappresentassero a pieno quello che mentalmente mi ero immaginata. 

Mi sono affezionata ad ogni personaggio descritto, innamorandomi allo stesso modo anche dei nomi delle fate. Ho saltato insieme a Pam sulle liane, ho acceso la luce della torcia per attraversare la grotta misteriosa, ho abbracciato le fatafarfalle e ho bevuto una tisana di Boccioli Marzolini insieme alle altre, insomma a quasi trent'anni Tea Stilton è riuscita ancora a conquistarmi.

Mi è dispiaciuto arrivare all'ultima pagina ed abbandonare il regno dei fiori, ammetto che mi sono sentita quasi nostalgica all'idea di finire il libro forse troppo presto, ma la Piemme ci regala alla fine del libro il diario del mondo delle fate dei fiori, che con pagine colorate e illustrazioni delicate, ci fa entrare ancora una volta in un regno che sentiamo sulla pelle.

Un libro davvero fatto bene, originale, che ti fa venir la voglia di tornare indietro nel tempo e rimanere bambina nel mondo Stilton.






Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.