lunedì 3 ottobre 2016

In my mailbox o carrello della spesa?

e bentornati in questo spazio de Il mondo di sopra. Ma come mi siete mancati! Sono ben quattro giorni che il sito è rimasto quasi in silenzio e ne sentivo la mancanza. Sentivo la mancanza di scrivere sulla tastiera, sentivo la mancanza del foglio bianco virtuale, sentivo la mancanza del parlarvi e del raccontarmi, il raccontarvi della mia giornata, delle mie letture e delle novità. E' vero che oggi non è domenica, ma ieri ho lavorato tutto il giorno in libreria, quindi solo ora riesco a presentarvi le mie novità settimanali. Tra omaggi e acquisti questa volta ho dato tanto, specialmente aria al portafoglio. 
Che ne dite allora di parlarne un po' insieme?



Fu sul punto di maledirsi, maledire quella lentezza, quel perdersi in vicoletti abbandonando la strada principale. Tanto da non ricordarsi più il vero motivo per cui se n'era andata: per aprire gli occhi. 

Ehm... ok... questo mese ho esagerato con gli acquisti, ma gli sconti erano troppo succulenti da poter resistere. E' pur vero che il primo libro della casa speciale dei bambini di Miss Peregrine, in realtà lo avevo, ma l'idea di aspettare che uscisse anche il seguito in brossura... beh lettori miei, capitemi.. sarebbe stata solo una tortura. Ecco perché ho deciso di comprare l'intera trilogia in copertina rigida. Nulla da dire sulle copertine di Hollow City davvero particolari, nulla da dire sulla copertina rigida e sui dettagli delle pagine, ma la rilegatura questa volta è davvero fastidiosa, è talmente grossa che si ha difficoltà ad aprire il libro per intero. All'inizio pensavo che fosse un difetto di una/due copie, in realtà sistemandole a scaffale mi sono accorta che il difetto lo fanno tutte  dal primo al terzo di volume. E' da leggere, ahimè comunque.
Il mondo di Beatrix Potter lo sognavo da parecchio tempo. Le sue pagine, le sue illustrazioni così minuziose, le sue storie. Di Beatrix mi sono innamorata anni fa, grazie al film Miss Potter, che racconta le vicende di questa bravissima autrice. Se non l'avete ancora visto ve lo consiglio caldamente. Questo librone con una stesura particolare e con le immagini minuziose, racconta tutte le fiabe con all'interno un paio di righe descrittive che scendono nei dettagli e particolari di quando nasce il protagonista principale della fiaba. Insomma un capolavoro, che nonostante il prezzo, vale davvero la pena di avere. Un libro che sicuramente leggerò anche ad un futuro (spero) figlio.  Un altro libro che sognavo da tempo e che finalmente è tra le mie mani è La trilogia del mondo di inchiostro, con racconti inediti all'interno. Ho preferito la trilogia, rispetto ai volumi separati, in quanto mi ha da sempre incantato il disegno in copertina che assomiglia, anche per il colore, ad uno di quei libroni antichi. Sono rimasta sorpresa anche dall'interno, dove illustrazioni e decorazioni catturano l'attenzione e invogliano ancora di più alla lettura. Veniamo invece agli omaggi ricevuti dalle case editrici, di cui come sempre li ringrazio. Iniziamo con la Piemme Battello a Vapore, con novità carinissime.

La foto purtroppo non cattura i deliziosi dettagli delle cover, specialmente de Il segreto delle fate dei fiori. I colori, i brillantini, amo tutto di questo libro. Un romanzo nel romanzo, che deve essere letto anche solo guardando le immagini. La stagione delle conserve è un romanzo per ragazzi che mi incuriosisce e non vedo l'ora di iniziare. Ultimo carinissimo omaggio da questa casa editrice è la storia de La casa misteriosa che si legge in pochissimi minuti e che lascia divertiti sia grandi che piccini.
Altri due libri che aspettavo con ansia, quasi stalkerando i vari corrieri sono Prometto di Perdere e The quick. Prometto di perdere, edito dalla Garzanti, è l'ennesimo capitolo dell'autore Feitas, che con la sua scrittura evocativa e rivoluzionaria, ci porta a sognare su quei sentimenti che a volte sembrano dimenticati in un modo completamente diverso dal solito. The quick omaggio della Fazi, lo aspettavo dalla segnalazione ormai di secoli fa. Potevo davvero resistere ad un sottotitolo del genere con misteri, vampiri e sale da tè ? Dalla presentazione di questo libro si legge che i vampiri non sbrilluccicano come Twilight ci ha insegnato, ma sono vampiri tornati come una volta in stile Anne Rice. Sarà davvero così? Sarà davvero così? Passatemi il termine, lo scopriremo solo leggendo (sperando che non siano solo parole).


Ora tocca a voi, spettegoliamo un po' insieme, quali sono i vostri arrivi della settimana? Avete letto qualcuno di questi? Spetteguless..






5 commenti:

  1. Bellissimi acquisti! Soprattutto la trilogia di Ranson Riggs ;)

    RispondiElimina
  2. "The quick" lo sto aspettando anche io *^* spero che il postino si palesi velocemente perchè altrimenti è una tragedia... per lui!

    RispondiElimina
  3. Quanti bellissimi acquisti*-*
    Eh ti capisco, anch'io fra sconti e compleanno mi sono accaparrata un sacco di libri, fra i quali The Quick, come te:) Ti invidio tantissimo la trilogia di Riggs, aspetto una recensione:)

    RispondiElimina
  4. mamma mia quanti acquisti, complimenti =)

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.