giovedì 13 ottobre 2016

L'albero delle bugie. Recensione.

Non vedevo l'ora di parlarvi di questo romanzo. L'albero delle bugie è un libro che la Mondadori porta in Italia e che amerete sin dalle prime pagine. Ma andiamo con ordine e bentornati cari lettori in questo spazio de il mondo di sopra. Ho tantissimi libri di cui parlarvi, ma non potevo non esprimere la mia opinione su questo libro, un libro che incanta!

Titolo: L'albero delle bugie
Autore: Frances Hardinge
Editore: Mondadori
Pagine: 415
Prezzo: 17,00€













"Non sono buona.” Qualcosa nella mente di Faith riuscì a liberarsi, a volare via sbattendo ali nere nel cielo. “Una persona buona non sarebbe mai capace di provare quello che provo io. Sono cattiva e subdola e piena di rabbia. Non c’è salvezza per me.”
Non sentiva più rabbia né impotenza adesso. Si sentiva come i serpenti quando cominciano a strisciare.

Un capolavoro. Ecco come questo libro deve essere descritto e non avete idea della fatica che ho fatto per inserirlo tra gli scaffali dei giovani lettori, perché in realtà questo libro ha tutto per essere definito il fantasy d'eccellenza per ogni lettore di QUALSIASI ETA'. Già dalle prime pagine scala in fretta e furia la cima della classifica dei libri più belli, alzandosi al primo posto in assoluto.

Avete presente quei libri che ti fan venire la voglia di correre a casa solo per continuare a leggere? Ecco l'albero delle bugie è proprio uno di questo. E' uno di quei libri che vale la pena di leggere, uno di quei libri che possono essere definiti romanzi di formazione, uno di quei libri che ti lascia all'interno l'esplosione di un vulcano, che ti lascia la voglia di cambiare il mondo e se stessi ad ogni età.

L'albero delle bugie è un romanzo storico, ma non uno di quelli che narra i fatti e basta, ma ti porta completamente nel suo mondo talmente i dettagli storici sono così accurati e minuziosi, che per un attimo ci troveremo a tentennare a capire se l'autrice in realtà non avesse vissuto in verità quel periodo storico raccontato.

Ci troviamo nell'Inghilterra vittoriana, nello spirito dove la donna è fatta solo per la casa, dove la donna non ha il cervello dell'uomo, dove la donna nasce per essere sottomessa e stupida. ma in realtà ci troviamo di fronte ad una ragazza che ci prende per mano e che con un guizzo negli occhi, ci racconta il fuoco che ha nell'animo. 

Faith ha quattordici anni e l'epoca in cui vive, così florida di scienza, non le permette di essere in verità quello che vorrebbe. E' una femmina e come le femmine di quell'epoca dovrebbe solo pensare alla sua superficialità, al suo essere femminile e rispettabile, ma in realtà nel suo animo ribolle la voglia di scienza come il padre. Faith è una ribelle innata, ma ciò non lo dimostra. Succube di una madre troppo orgogliosa del suo prestigio, rimane nell'ombra fino a quando le cose cambiano.

Ciò che scatta nel mondo di Faith arriva nel momento in cui la sua famiglia si ritrova a cambiar casa e quella che doveva essere il nuovo regno, diventa invece la sua prigione in una stanza talmente piccola adiacente alle scale della servitù. La sua ribellione cresce quando un dramma arriva di colpo nella vita di questa ragazza, è lì che la molla scatta e che cambia drasticamente il suo quotidiano.

Dopo la situazione drammatica Faith decide quindi di investigare, di cercare il perché di ciò che succede e parte quindi all'avventura di quello che dovrebbe essere l'atto conclusivo, la sua soluzione: l'albero delle bugie, un enorme albero che si nutre di bugie e che i suoi frutti permettono di conoscere ogni verità.

Il diario che ritrova e che le permette di investigare, è un diario che trasuda emozioni e conoscenza, pane quindi per i suoi denti.

Alla Tim Burton, questo libro apre le porte del goth, dell'atmosfera scura e calorosa che si può trovare nelle pagine dark più avvincenti. Ci ritroveremo come avidi lettori ad inghiottire ogni pagina, ad assaporare ogni atmosfera con ansia e voglia di sapere ancora. 

La donna che ruggisce in questo romanzo, la donna che cresce pagina dopo pagina, la donna che abbandona quella maschera, diventa la nostra donna, diventiamo noi quella stessa donna. Ci ritroveremo a leggere nei suoi stessi occhi la voglia di rinascita, di ritornare sui suoi passi per crescere ancora, la voglia di un cambiamento, il bisogno di trovare un fiore nel deserto.

L'energia che si respira nelle pagine è davvero immensa e se in un libro bello i colpi di scena sono diradati tra i capitoli, qui ogni colpo di scena lo troveremo riga dopo riga, l'autrice riesce con la sua scrittura evocativa a catturarci in un mondo completamente nuovo e il suo carattere così forbito ci permette di sentirci in quell'epoca vittoriana tanto discussa.

Un libro che è e deve definito soltanto capolavoro. Il mistero che avvolge ogni pagina permette quindi di giocare con le parole, alla ricerca di un nostro punto di forza a cui aggrapparci e non lasciare andare.

L'albero delle bugie non è quindi solo un racconto dark e misterioso, è un libro avvincente, scritto per catturare il lettore parola dopo parola. Sin dalla copertina ci rendiamo conto quanto tesoro sia nascosto all'interno e quanto il potere femminile può essere forte.

E' un romanzo che è musica, l'autore diventa la nostra rockstar preferita, le pagine diventano spartiti, il romanzo è sempre in crescendo e l'attenzione rimane sempre alta. Bello. Da leggere. Un libro che entra sottopelle, che non ci fa stancare mai, un grandissimo lavoro che vale la pena di leggere, nonostante possa sembrare semplice a prima vista.

Meraviglioso. Un libro da omaggiare e far salire tra i grandi. 


5 commenti:

  1. Con una recensione così entusiasta, come faccio a non inserire questo libro in WL?

    RispondiElimina
  2. Non so perché ero scettica al riguardo di questo romanzo ma dopo questa recensione finisce nella mia whislist :)

    RispondiElimina
  3. Per ora è in pausa, aspetta un momento più adatto per essere completato xD

    RispondiElimina
  4. Che bella recensione!! Lo aggiungo subito nella mia WL:-)

    RispondiElimina
  5. Wow una recensione bella come poche, piena di entusiasmo magico! Mi hai conquistata ❤️

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.