giovedì 30 marzo 2017

Psss.. passiamo oggi in libreria?

Buongiorno Abitanti Lettori del Mondo! Iniziamo la giornata con una segnalazione delle novità che possiamo trovare in libreria... siete pronti? Io le adoro tutte. 


Domenica, detta Mimì, diciassette anni, vive con la mamma Caterina e la zia Diletta a Roma. Da un giorno all’altro la sua famiglia si trasferisce in un piccolo paese, Piandiperi, dove la fabbrica presso cui Caterina lavora come operaia ha aperto un nuovo stabilimento. Per Mimì si tratta di un cataclisma che stravolge la sua esistenza tranquilla e rassicurante. Ma proprio in quel paese “sbagliato dalla A alla Z”, dove a dispetto del nome non c’è l’ombra di un albero, e un ragazzo dalla pelle d’ambra può chiamarsi Gaetano e sfrecciare a bordo di un carretto, Mimì, che si sente “sbagliata dall’uno all’infinito”, finirà col trovare sé stessa. Soprattutto, guarderà con occhi nuovi sua madre e scoprirà che non è affatto la donna rinunciataria e fredda che ha sempre creduto. Dietro un’apparenza remissiva e dimessa, Caterina nasconde una forza e una vitalità che Mimì non avrebbe mai immaginato e che sono quanto di più importante una figlia possa imparare dalla madre. Una storia intrisa di gioia e dolore, poesia e stupore, proprio come la vita. In cartaceo a €14,90
Lady Gwen Harrison, bellissima figlia di un duca inglese, è giunta dall’America per subentrare nell’agenzia d’incontri di sua cognata. Solo perché lei è il capo non significa che non possa fantasticare su quanto potrebbe essere perfetto un appuntamento con la sua guardia del corpo Neil MacBain, l’enigmatico uomo che da un po’ di tempo rende piuttosto agitati i suoi sogni. Ma gli affari sono affari, meglio tenersi lontana dai coinvolgimenti... L’ex marine Neil MacBain, da parte sua, non può negare che quell’affascinante donna dal sangue blu abbia finito di ingarbugliare i fili della sua anima già piuttosto tormentata... oltre che dei suoi sensi induriti dalla vita militare. Ma Gwen è la donna per cui lavora, mantenere le distanze è un suo dovere. Eppure, il destino sembra aver deciso per entrambi, così quando il passato di Neil, con le sue ombre, torna prepotente a complicargli la vita, Gwen si ritrova inevitabilmente coinvolta nei tormenti dell’uomo. Spetta a Neil adesso decidere cosa salvare: la sua carriera, la sua vita... o la donna che l’ha conquistato. Romanticismo e complicità conditi con la giusta dose di sensualità e adrenalina... In poche parole la storia perfetta. In cartaceo a €14,90
PAGINE: 224, Brossura
PRIMA EDIZIONE: 2017
ISBN: 978-88-6393-388-8
PREZZO: 10.90EUR
Questo libro non è per tutte le donne. Questo libro è solo per le donne che vorrebbero mollare tutto e ricominciare da capo, o stanno cercando di capire che cosa vogliono dalla vita, o sono in continuo conflitto con la propria forma fisica, o corrono come matte senza aver capito bene dove stanno andando, o si stanno chiedendo dove cavolo sia finito il loro principe azzurro… Okay, questo libro è per tutte le donne. Una Spa per la mente è un manuale di crescita personale che racchiude preziosi suggerimenti per aiutarle a ritrovare un equilibrio nella loro vita sia in ambito privato che professionale. Dieci trattamenti di bellezza rigeneranti per la mente, una vera e propria spa per il nostro cervello. Così, invece di fare una bella ceretta alle gambe, la si farà ai pensieri superflui, i vestiti vecchi ormai da buttare saranno i sentimenti ostili e inutili di cui liberarci, mentre i cibi spazzatura non saranno le solite patatine fritte ma i pettegolezzi che fanno venire la cellulite alle nostre povere teste. Un vero e proprio percorso rigenerante, energizzante e disintossicante per donne che devono ancora trovare la bellezza che è dentro di loro.
Il 31 marzo torna in libreria La sua signora, il fulminante «taccuino» di Leo Longanesi, con la storica prefazione di Indro Montanelli e una nuova postfazione di Pietrangelo Buttafuoco. Pubblicato per la prima volta nel 1957, poco dopo la morte di Leo Longanesi, e mai più pubblicato da quarantadue anni, La sua signora raccoglie tutta la profondità del suo autore negli scritti che vanno dal 1947 al 1957, e ci consegna un racconto immortale dell'Italia degli anni Cinquanta in cui conformismo, retorica, inganno e mammismo si davano la mano senza vergogna. Un ritratto amaro e disperato, in cui però risalta sempre la capacità dell’autore di «cogliere quel qualcosa che continua a vivere fino a noi, e la fulminante maestria con cui riesce a spiegare in un dettaglio un fatto di portata epocale», come sottolinea Pietrangelo Buttafuoco nella postfazione. In questo suo taccuino, che contiene la maggior parte dei suoi aforismi più famosi, ritroviamo intuizioni, sarcasmi e frammenti di un uomo che «amava appassionatamente tutto ciò che diceva di odiare». Dietro il velo del gioco di parole e dello scherno implacabile di queste pagine, quel che alla fine viene alla luce è la straordinaria personalità di Leo Longanesi, mirabilmente sintetizzata da Indro Montanelli nella prefazione: «Un grande maestro. Insopportabile, cattivo, ingiusto, ingrato. Ma un grande maestro. L’ultimo». Giornalista, editore, scrittore, Leo Longanesi è stata una delle personalità più poliedriche e geniali del panorama letterario italiano; eccentrico e irriverente, ha riversato per anni la sua visione del mondo in epigrammi e aforismi passati alla storia, che ancora oggi vivono sulle pagine dei nostri giornali.



Come scritto sopra questa volta adoro tutti i titoli che vi ho segnalato. Trovo interessante il nuovo manuale della Leone Editore che aiuta a ritrovare il nostro equilibrio psicofisico. Per i titoli invece della Leggereditore sono già innamorata di un'anima che vibra, per non parlare di Longanesi con la sua signora. C'è qualche titolo che vi interessa? Come sempre fatemelo sapere nei commenti

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.