sabato 1 aprile 2017

I marinai diventano pesci d'aprile. [Book tag]

Buongiorno Abitanti Lettori del Mondo e buon pesce d'aprile. Ebbene si, siamo al primo aprile. La tradizione vuole che in questi giorni vengano realizzati scherzi bonari - no quindi a violenze o scherzi crudeli - per burlarsi delle vittime di tali scherzi. In Italia, nei tempi lontani, i marinai evitavano di uscire in questo giorno, per non incorrere nella maledizione della sirena che, per gioco e per scherzo, tramutava i marinai in pesci. E voi conoscete invece altre leggende? Visto che oggi si festeggia pesce d'aprile voglio giocare un po' con voi con un booktag inventato qui nel mondo di sopra. Che dite, partiamo con il via?


  • Un libro abbandonato dopo qualche pagina
Non abbandono mai un libro, arrivo sempre fino all'ultima pagina, ma con questo non c'è l'ho fatta. La trilogia del mercante di libri. Comprato anni fa in autogrill, eppure non sono mai riuscita a terminarlo, per tenere gli occhi aperti ci ho provato anche inserendo adesivi sulle palpebre, ma non è un libro che fa per me. 


  • Un libro che ti ha lasciato senza fiato
Con questa domanda mi sono letteralmente passata la zappa sui piedi, ci sono tantissimi libri che mi hanno lasciato senza fiato ed è davvero difficile scegliere. Ho passato quasi mezz'ora a riflettere su quello che a modo suo mi ha segnato di più e, alla fine, ho scelto: Sette minuti dopo la mezzanotte. E' riposta sul primo scaffale della mia libreria, all'epoca comprai l'edizione illustrata, che reputo - secondo il mio parere - quella che si adatta e rende meglio la storia. 


  • Un libro che hai dato via per non vederlo più
Bacio pericoloso di Jackie Collins mi venne regalato da mia madre ai tempi dell'uscita. Capitemi, ero una ragazzina. Talmente presa dal mio primo thriller, dal mio primo giallo, in realtà ricordo di averlo regalato dopo nemmeno un giorno dall'acquisto. Perdoname madre per mi gesto descrezieto. Finito, ma con un ble fino alla fine. 


  • Un libro che ti ha lasciato un emozione positiva a fine lettura
Può sembrare strano lo so, specialmente quando il libro che sto per citarvi non ha nulla che possa dare un lieto fine, eppure Le difettose è uno di quei libri che, a fine lettura, mi è sembrato che colmasse quel vuoto dentro che mi stava mangiando piano piano. Ripeto non ha il lieto fine che ci si aspetta, ma ha quell'autorealizzazione che aiuta. 


  • L'ultimo libro acquistato
Ho acquistato questo libro esattamente un mese fa, come suggerisce Amazon, e in realtà non mi ha convinta del tutto. Forse ho avuto aspettative troppo alte visto le numerose chiacchiere in rete, ma per me non è così eccelso come dicono. Neve come cenere. 


  • Un libro divertente 
Tutte le fortune e uno di quei libri che non solo ti lascia un messaggio e una riflessione, ma lo fa facendoti divertire e ridere di cuore. E' uno di quei libri che non si dimentica.

  • Un libro cupo e oscuro
Sembrerà strano, ma pensando ad un libro cupo e oscuro il primo titolo che mi viene in mente è Omicidio a Whitehall, acquistato e letto nemmeno un anno fa. In realtà questa risposta potrebbe collegarsi benissimo a quella successiva, in quanto l'ho acquistato solo per la copertina per poi scoprire la meraviglia che ha dentro. E' un libro cupo non solo per la scrittura, ma anche per l'ambientazione.


  • Un libro che hai comprato solo per la copertina
In realtà ammetto di aver comprato diversi libri solo per la copertina, ma quello che ancora oggi ammiro e di cui ne sono innamorata è Bats of the Republic. All'interno, nella stessa copertina, nulla è come sembra.



  • Un libro che ti ha fatto tornare bambina 
Un libro trovato in offerta su Libraccio per pochi euro è: L'albero Storto , una storia da c'era una volta della terra delle storie. Dolcissima, con illustrazioni immense e particolari che mi ha fatto tornare bambina. 



Che ne dite di questo pesce d'aprile? Vi va di giocare? Aspetto le vostre risposte nei commenti... 



Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.