lunedì 5 giugno 2017

Playlist, l'amore è imprevedibile - Review Party -










Mi capita raramente di postare due articoli in una giornata, ma oggi scrivervi d'amore è diventato per me un omaggiare questo sentimento in tutte le sue forme, che sia l'amore per una sorella, l'amore per un parente, l'amore nei confronti della famiglia in generale o che sia l'amore per l'altra persona, quella che ci fa sentire le farfalle nello stomaco. Quest'oggi con altre bellissime blogger abbiamo deciso di dare il via al Review Party di Playlist: L'amore è imprevedibile. Che ne dite di mettervi comodi e iniziare a leggere la mia opinione?


Playlist
L'amore e' imprevedibile

Jen Klein


Editore: DeAgostini
Prezzo: 14,90€
Pagine: 392

Trama: Che cosa c’è di meglio del momento in cui ti rendi conto che il liceo sta per finire e la tua vera vita sta per cominciare? Niente, June ne è convinta. Diciassette anni e le idee chiare sul futuro, non vede l’ora di lasciarsi alle spalle la cittadina in cui è cresciuta e tuffarsi a capofitto nella nuova avventura del college. Al contrario di Oliver, l’atleta più popolare della Robin High, che vorrebbe che l’ultimo giorno di scuola non arrivasse mai. June e Oliver non hanno davvero nulla in comune. Potrebbero non rivolgersi mai la parola. Potrebbero far finta di non conoscersi. E invece. Invece il destino ha voluto diversamente. Perché le loro madri sono amiche per la pelle e hanno deciso che Oliver accompagni June a scuola in macchina. Tutti i maledettissimi giorni. A un tratto, June e Oliver sono costretti a passare parecchio tempo insieme. Peccato che non abbiano niente, ma proprio niente di cui parlare. E allora decidono di mettere la musica. Ma cosa succede quando un’anima rock come quella di June ne incontra una pop come quella di Oliver? Una guerra! Una sfida per il controllo della playlist… finché non accade qualcosa di totalmente imprevedibile. Perché a volte basta la canzone giusta al momento giusto e tutto cambia.

Non sono solita leggere questa tipologia di libri, spesso mi faccio catturare da libri con personaggi un po' più grandi, con esperienze già avute, ed invece con Playlist sono stata subito incuriosita non solo per via della trama, ma anche per la fotografia in copertina; quella fotografia che mi ha ricordato un po' una me di tanti anni fa, con la musica metal nelle orecchie e con il bisogno di lasciare fuori il mondo, in ogni caso. Playlist, l'amore è imprevedibile è una lettura che si legge in poche ore eppure si riesce ad apprezzare dalla prima riga fino all'ultima. Non fatevi fermare dalla paura di trovare il solito ragazzo bello e stronzo e la classica ragazzina dall'aria nerd, qui i personaggi sono scritti in maniera così minuziosa e dettagliata, da farli sentire già nostri amici di infanzia, come se possano in realtà far parte davvero del nostro passato.

Il sole e la luna. Le stelle e i pianeti. La notte e il giorno. I nostri protagonisti sono esattamente questo, qualsiasi cosa che sia l'uno l'opposto all'altro, ma che entrambi non sono niente senza l'altro. So che può sembrare una frase forse banale ed invece vi stupirete a capire quanto questi personaggi siano effettivamente due pezzi di un puzzle che solo insieme possono formare un immagine meravigliosa.

June ed Oliver si tollerano se l'uno si trova lontano dall'altro mille miglia. Si conoscono da tanti anni, eppure non hanno mai trovato modo, mezzo e voglia di avere almeno una minima parte di tolleranza civile - Amicizia sarebbe davvero chiedere troppo - Tutto questo non è facile quando le loro madri sono migliore amiche da sempre, ma i due riescono comunque a fare a meno dell'altro e a non passare del tempo insieme.

Ma il destino si diverte a prenderci in giro. E quando lo fa ci mette tutta la sua forza.

Visto la scuola lontana, visto la vicinanza delle due abitazioni, le madri decidono per entrambi il loro destino. June verrà accompagnata da scuola da Oliver, così da non dover fare un tragitto lungo con il classico autobus. Ma avete presente cosa significa chiudere un cane ed un gatto in un piccolo spazio? Un po' come i cartoni che ci si guardava da piccoli, Oliver e June diventano Tom e Jerry, il gatto con il topo che non fanno altro che farsi dispetti. Non riescono a tollerarsi e il tragitto verso la scuola, sembra un po' la discesa di Enea nell'Acheronte dove, solo arrivati alla meta, sembra giunger loro un po' di respiro - e stomaco sottosopra -. June ed Oliver sono due personaggi dal carattere complesso, sono così consistenti nel loro modo di essere che sembrano uscire da quello che è il libro ed essere fisicamente presenti nelle nostre vite. Oliver sembra il classico ragazzo americano, muscoloso e attraente, ma se questo può all'inizio frenarci, in realtà il suo carattere non è superficiale. Oliver ha un carattere solare, equilibrato, giudizioso ed attento ad ogni minimo dettaglio. June, al contrario, è la classica ragazza che evolve piano piano ed il bello di questo romanzo è anche questo, il vivere completamente il suo cambiamento pagina dopo pagina, il crescere con lei. 

Il crescere insieme, il cercare di comprendersi l'uno con l'altro, il legame che pagina dopo pagina il destino sembra creare, il rincorrersi, la paura del primo vero amore, i battiti e i sussurri delle parole non dette, questo romanzo racchiude tutto questo ed è piacevole, quando arrivati alla mia età, si sorride ancora su quell'imbarazzo del primo VERO amore e quanto un libro del genere può lasciare tratti di malinconia e serenità allo stesso tempo.

L'autrice crea intorno ai personaggi principali una storia completa, fatta di amicizie e amori sbagliati. Ogni personaggio è un individuo a se' stante e non diviene contorno ombra, ma diviene parte integrante del romanzo. Alla fine ci si affeziona un po' a tutti, spronando alcuni ad andare avanti e altri ad augurargli la più dolorosa delle tempeste. Gli ostacoli in questa avventura non sono di certo facili, eppure i nostri protagonisti arrancano, ma riescono alla fine a raggiungere quella serenità tanto cercata.

La particolarità del romanzo è l'evoluzione della storia, il passo dopo passo che ci accompagna sempre e il bisogno di vedere quella luce in fondo al tunnel. Il crescere con i personaggi non solo arricchisce la trama, ma sembra arricchire noi stessi con ricordi che avevamo messo da parte. Lo stile è molto semplice, come un young adult dovrebbe essere, ma fluido e scorrevole fino alla fine, senza quindi calar mai l'attenzione o annoiando in alcun modo. Anche la sfida che Oliver e June creano è molto divertente e avendo lo stesso problema in macchina con marito, credo che ne approfitterò per utilizzarla anch'io.

E' un libro frizzante, sbarazzino, riflessivo e pulito allo stesso tempo. Un libro che mi è piaciuto e visto le calde giornate, consiglio di leggere sulla spiaggia o su vista lago, in modo da perdersi totalmente nella storia.

Se tutto questo non vi è ancora bastato, vi lascio il giveaway a cui partecipare e vi invito a leggere le opinioni degli altri blog:


a Rafflecopter giveaway

1 commento:

  1. Bellissima la recensione ❤ penso anche io che sia un libro pulito. È quel tipo di amore semplice ❤

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.