giovedì 12 ottobre 2017

100 Racconti per bambini coraggiosi, Elena Sforza - Recensione -

Ci vuole coraggio ad essere grandi, ma ci vuole più coraggio ad essere bambini che sognano di diventare grandi. 
Oggi voglio parlarvi di un libro che racconta la storia di quelli che erano bambini coraggiosi, di uomini cresciuti che non hanno dimenticato il loro passato, che non hanno dimenticato di alimentare i sogni del bambino al loro interno.


100 Racconti per bambini coraggiosi

Elena Sforza 


Editore: ElectaKids
Prezzo: 19,00€
Pagine: 223


Trama: 100 racconti per bambini coraggiosi è pensato per i bambini di tutto il mondo; per aiutarli a conquistare il coraggio, quello che è dentro ciascuno di noi, quello che serve per affrontare le paure, i dolori, le insicurezze.

Il coraggio, al contrario di quello che puoi pensare, non vuol dire non avere paura. Avere paura è normale, ma le persone coraggiose sono quelle che affrontano le loro paure e le loro incertezze e le usano per diventare più forti. 

Parlarvi di questo libro non è certo facile, in quanto l'autrice Elena Sforza, ci porta in un mondo dove il passato si mescola al presente, dove pagina dopo pagina racconta cento storie di uomini che sono stati bambini, che hanno vissuto una situazione dove nonostante la paura, dovevano comunque esser coraggiosi.

Dove bambini sono diventati grandi e con coraggio hanno affrontato quel buio tanto temuto. 

Questa corsa di cento giorni che l'autrice ci porta a fare non solo si racchiude in una scrittura molto semplice e tuttavia evocativa, ma chiude il cerchio con illustrazioni che rappresentano ogni personaggio descritto, cento storie per cento illustrazioni, dove i loro sorrisi, i loro sguardi disegnati in maniera così quasi buffa, invoglia il lettore piccino o grande che sia, a rileggere la storia ancora una volta, a scoprire ancora qualche sfumatura in più.

Devi credere in te stesso, non importa quanto tempo occorre. Freddie Mercury
Sfogliare il libro, saltando da una pagina all'altra, andare avanti per poi tornare indietro, ci porta a sentirci un po' Alice nel paese delle meraviglie, saltando da un posto all'altro e vivendo quasi il mondo a testa in giù. Da Freddie Mercury a Napoleone Bonaparte, da San Francesco a Louis Pasteur, in questo libro ci sono tutti, vincitori e vinti e nonostante le sconfitte, ogni personaggio racconta la storia di non arrendersi mai, di lottare sempre perché anche la sconfitta si affronta con il coraggio.

100 Racconti per bambini coraggiosi è un libro di fiabe diverso dal solito, qui non esiste i c'era una volta e draghi da combattere, qui è lo stesso bambino a diventare eroe, qui è lo stesso bambino a diventare coraggioso senza servirsi degli spinaci di Braccio di Ferro. Tennisti, cuochi, stilisti, informatici, naturalisti, astronauti, chimici pagina dopo pagina incontreremo storie da colori diversi ed è inutile mentire a noi stessi, non riusciremo mai a leggere una storia al giorno, la curiosità sarà così alta che continueremo a sfogliare, a sorridere e a scoprire nuove vite coraggiose. 

E se tutto questo ancora non basta, a fine libro si potranno trovare e ritrovare i cento pensieri coraggiosi che ci hanno accompagnato tra le pagine, pensieri che uno dopo l'altro diventeranno i nostri motti, i nostri scudi che ci accompagneranno ad affrontare ogni tipo di situazione, ogni nostra azione quotidiana. 

Non vi elencherò tutti i protagonisti delle cento storie di questo libro, ma ammetto di esser rimasta sorpresa nel leggere la storia di diversi protagonisti, il sentire la loro voce, rispetto a quello che la televisione ci mostra. Uomini così lontani, che con questo libro diventano tanto vicino a noi, uomini che sono stati piccoli come noi e che hanno vissuto tutta la vita con coraggio e che ancora non permettono alle loro paure di affondarli.

Elena Sforza commuove, illumina il buio con ogni frase, urla a gran voce il coraggio di ogni uomo, prende il nostro bambino interiore per mano e lo accompagna a correre a pieno petto verso la vita, senza farsi buttare giù da nessun ostacolo. 

Proprio quando penso di essere andato il più lontano possibile scopro che posso spingermi ancora oltre. Ayrton Senna. 


4 commenti:

  1. Wow! Non conoscevo questo titolo, ma adesso me lo segno subito. :)

    RispondiElimina
  2. Lo avevo già adocchiato, e mi era subito piaciuta l'idea alla base di questo libro (come anche per "Le storie della buonanotte per bambine ribelli"), poi dopo aver letto che tra le biografie c'era anche quella di Freddie Mercury la mia voglia di averlo è aumentata ancora di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente, mi piace l'idea che le varie autrici hanno avuto. Tra le biografie ci sono tanti personaggi che non ci si aspetta, ma come Freddie Mercury, vale davvero la pena leggerli. Fammi sapere se lo leggerai :)

      Elimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.