giovedì 8 febbraio 2018

Anteprima di Cinquanta sfumature di rosso - Recensione -

Il rosso è passione, forza, coraggio. Il rosso è sangue e il sangue è vita. 
Il rosso lo abbiamo trovato ieri sera all'anteprima a Milano su Cinquanta sfumature di rosso


Cinquanta sfumature di rosso riporta al cinema il terzo capitolo della storia tra Christian Grey e Anastasia Steele. Nota positiva? Anche questa volta con scene fluide ed evocative, la trasposizione cinematografica rimane fedele alla scrittura di E.L. James.
Se nei primi capitoli, il rapporto tra Anastasia e Christian coinvolgeva i lettori e gli spettatori nel lato passionale, erotico, nella forza di quell'amore travolgente, in Cinquanta sfumature di rosso l'amore non viene meno ma si accompagna con l'adrenalina, il bisogno di rimanere senza fiato grazie ad un passato che ritorna e miete vittime.
La storia prende piede poco dopo il matrimonio dei nostri protagonisti Christian e Anastasia che si ritroveranno ad esser inseguiti da un nemico comune che metterà a repentaglio tutto ciò che per loro è importante.
Cinquanta sfumature di rosso mescola l'amore con l'adrenalina dell'azione, rimescola le carte in tavola e lascia a bocca aperta
 
Il rapporto tra i nostri protagonisti rimane fedele a quello che si è sempre letto nei libri, il loro amore, la loro passione buca gli schermi fino a darci la sensazione di esser travolti anche noi. L'erotismo, il bisogno di superare i limiti, si mescola al bisogno di amarsi e completarsi a vicenda. 

Cinquanta sfumature di rosso tinge l'erotismo con la carica di una storia dal ritmo serrato che ci porta a seguire il tutto, con interesse fino alla fine. Come nei precedenti capitoli, gli attori rispecchiano fedelmente i personaggi amati nel libro lasciandoci senza fiato anche nel (?finto) finale che si vede nella fine. 
Sia gli sceneggiatori che la stessa autrice, E.L.James, sembrano esser pronti per un nuovo capitolo che lascia Cinquanta sfumature di rosso ad esser identificato come film dal finale aperto, invogliando ancora la sensazione di curiosità nell'attesa.

Una conclusione - per il momento - intensa ed evocativa, un finale perfetto che soddisfa le nostre attese. 





2 commenti:

  1. La tematizzazione era molto curata, vedo! ^^ Io non penso lo vedrò al cinema, ma lo recupererò perchè la curiosità c'è!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si assolutamente, molto nuziale, era fatto benissimo. Fammi sapere se lo vedrai sono curiosa di conoscere la tua opinione :)

      Elimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.