martedì 29 settembre 2015

Failure to Queen. Segnalazione

La bellezza in sedici anni! Ebbene si.. avete capito bene cari amici de Il mondo di sopra, oggi vi segnalo un libro scritto da una ragazza di sedici anni.

Mentre alla sua età molte di noi erano a scaccolarsi o ad odiare i maschi che avevano la peluria uguale alla nostra sopra le labbra, questa ragazza ha scritto il suo primo romanzo e fiera come quasi una madre ve lo presento qui in questo mondo.




Titolo: Failure to Queen
Autrice: Irene Colabianchi
Editore: Self- pubblishing
Prezzo: 2,99 € ebook, 14 € cartaceo (scrivendo a clicca qui  )
Pagine: 304 - 360

Sinossi:

Crystal Young ha sedici anni e vive con il padre in una cittadina del Vermont, sulle rive di un lago. Vive una vita ordinaria, tra amici e scuola. Finirà per dover affrontare diverse insidie, quando in città arriva Elliott Davis e i suoi amici. Sono ragazzi scontrosi, misteriosi ed estremamente affascinanti.
Crystal dovrà andare alla ricerca di spiegazioni per scoprire cosa sta succedendo e perché d'improvviso avvengono fatti inspiegabili: il padre rischia di morire diverse volte e qualcuno sembra proprio avercela con lui e la figlia, gli stessi Davis sono strani e lei si ritrova ad avere a che fare con l'arrogante Elliott. Sono entrambi presi l'uno dall'altra senza neanche rendersene conto, ma, come dice il detto, niente è come sembra e quando Crystal avrà la risposta a tutte queste stranezze, dovrà fare delle scelte e imparare a conoscere il mondo della Scacchiera Nera, dove i componenti del gioco degli scacchi sono creature dall'aspetto umano e l'anima d' ombra, che fanno riferimento all'Uomo Nero.
La Scacchiera Nera svelerà i suoi segreti... Sarete pronti ad incontrare l’Uomo Nero?


Qualche riga sull'autore:

Irene Colabianchi è nata a Roma nel 1999. Frequenta il Liceo Artistico “Via di Ripetta”. Le piace scrivere e passeggiare per i parchi della sua città. È chiamata da tutti ‘la scrittrice’.
Failure to Queen è il primo romanzo della Boogeyman Saga di cui fanno parte anche altri romanzi (The Match e Checkmate, altri racconti a seguire).


Un piccolo assaggio:

Mi guardo intorno e non c’è anima viva esclusi noi. “A quanto pare sei solo”.
Non mi sono mai sentita così timida. La sua presenza, con quei guantoni e la felpa smanicata, il suo atteggiamento deciso e concentrato, insomma, mi mette a disagio.
Annuisce e si toglie il cappuccio, scompigliandosi i capelli nel tentativo di riordinarli. “Già, siamo soli”.
Il modo con cui dice siamo e soli mi fa uno strano effetto, tanto che inizio a sentire un tremendo caldo. “Sì, be’ direi che…”
Il mio sguardo cade sul tatuaggio che ha sul bicipite destro: un acchiappasogni in bianco e nero che mi attira in un modo inusuale, quasi ipnotico. Sulla sua pelle perfetta,
leggermente abbronzata, fa un effetto pressappoco vertiginoso.
Scuoto la testa cercando di ritornare in me. “Hai un tatuaggio?” chiedo ed improvvisamente voglio restare per scoprire se ha qualcosa da dirmi su quel disegno.
Sposta gli occhi da me al disegno marchiato e ridacchia. “Sagace”.
“Un acchiappasogni” dico avvicinandomi, ma non vorrei.
Annuisce e ritorna a studiarmi, mi ispeziona l’anima, perché d’improvviso qualcosa sembra nascere ardente in me, come se fosse arrivato con i suoi occhi fino al cuore.
“È bellissimo” mormoro in un sospiro.
Da lontano vedo una frase subito sotto che non riesco a leggere, così mi avvicino e senza neanche accorgermene, le mie mani sono sul suo muscolo accaldato e sudato. Non mi provoca disgusto, anzi, sembra così… Naturale.
Sbatto le palpebre: ‘Nessuno può fuggire nel sonno’, c’è scritto, in una calligrafia svolazzante e molto elegante. Alzo lo sguardo su di lui, che mi fissa incuriosito, mentre
io mi sento morire nelle sue iridi verde-grigio. “Bel disegno” commento e il cuore fa un balzo indietro, costringendomi a riprendere fiato per un secondo.

2 commenti:

  1. Primo approdo in questo blog grazie a facebook...
    L'anteprima mi piace, credo ci farò un pensierino ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Celeste benvenuta ne Il mondo di sopra, gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato :) Devo dire che questo libro ha colpito anche me per questo l'ho segnalato.. poi l'idea che l'abbia scritto una ragazza di sedici anni incuriosisce anche me :) spero di leggerti presto :)

      Elimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.