martedì 23 ottobre 2018

The Outsider, Stephen King - Anteprima -


IN USCITA OGGI

THE OUTSIDER

Stephen King

Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: 21,90€
Pagine: 530

Trama: « Fatevi un favore, leggete The Outsider. » Associated Press « L'It dell'era Trump… notevole e veramente bello. » The AV Club La sera del 10 luglio, davanti al poliziotto che lo interroga, il signor Ritz è visibilmente scosso. Poche ore prima, nel piccolo parco della sua città, Flint City, mentre portava a spasso il cane, si è imbattuto nel cadavere martoriato di un bambino. Un bambino di undici anni. A Flint City ci si conosce tutti e certe cose sono semplicemente impensabili. Così la testimonianza del signor Ritz è solo la prima di molte, che la polizia raccoglie in pochissimo tempo, perché non si può lasciare libero il mostro che ha commesso un delitto tanto orribile. E le indagini scivolano rapidamente verso un uomo e uno solo: Terry Maitland. Testimoni oculari, impronte digitali, gruppo sanguigno, persino il DNA puntano su Terry, il più insospettabile dei cittadini, il gentile professore di inglese, allenatore di baseball dei pulcini, marito e padre esemplare. Ma proprio per questo il detective Ralph Anderson decide di sottoporlo alla gogna pubblica. Il suo arresto spettacolare, allo stadio durante la partita e davanti a tutti, fa notizia e il caso sembra risolto. Solo che Terry Maitland, il 10 luglio, non era in città. E il suo alibi è inoppugnabile: testimoni oculari, impronte, tutto dimostra che il brav'uomo non può essere l'assassino. Per stabilire quale versione della storia sia quella vera non può bastare la ragione. Perché il male ha molte facce. E King le conosce tutte.

Leggere Stephen King è come trovarsi davanti ad uno specchio e ricevere una sfida da se stessi. Stephen King con la sua scrittura sembra entrare all'interno del nostro animo e rimescolarne ogni cosa, fino ad avere dubbi su ciò che è davvero giusto o sbagliato. 

Siamo negli USA, a Flint City. Un giorno d'estate viene trovato il corpo di un ragazzino, Frank Peterson, in un parco della città, orrendamente brutalizzato e devastato. Alcuni testimoni sostengono di aver visto Terry Maitland.
Il detective Ralph Anderson ordina il pubblico arresto di Terry Maitland; ogni indizio porta a lui, le sue impronte, il dna, qualsiasi elemento prova che Terry ha ucciso e brutalizzato un povero ragazzino inerme. Ma siamo sicuri che sia davvero così? 

Per Terry Maitland è l'inizio di un incubo, della gogna mediatica: un uomo che per tutti ora è un pedofilo assassino. 

Ciò che per Terry Maitland  e per i lettori sembrava tutto finito, invece è l'inizio di un incubo.  Sulla trama ci sarebbe ancora tantissimo da dire e le parole non basterebbero comunque. 

Nonostante all'inizio la mole del libro sembra quasi intimidire la lettura per la paura di trovarsi a distrarsi poco dopo, in realtà il romanzo cattura dalla prima pagina e lascia andare solo arrivati alla parola fine. Questa non è solo la storia di un serial killer, è anche un viaggio nell'orrore puro, nel male che ti travolge e dal quale non puoi più emergere. 

E' interessante come Stephen King sia riuscito a caratterizzare cosi bene i vari personaggi e le sfumature del loro carattere. Partiamo da Terry Maitland: è un uomo insospettabile; eppure prove schiaccianti lo inchiodano. E' stato lui, o è vittima di una congiura? E' proprio questo dilemma ad inchiodare il lettore alla storia, a provare orrore davanti ad un uomo che sembra un mostro, ma anche pena per lui, che grida disperatamente la propria innocenza. 

Come lettori ci si troverà a diventare spettatori invisibili, in ansia per i drammi che si stanno consumando e desiderosi di capire chi è il colpevole. La profondità della scrittura dell'autore permette al lettore di trovarsi anche nei panni di Marcy, moglie di Terry e madre: come può sentirsi una donna il cui marito è stato arrestato perché considerato un pedofilo assassino? 

Spesso in queste storie ci si dimentica delle famiglie dei colpevoli (o presunti tali), che loro malgrado vengono coinvolte in storie terribili e ne escono con la reputazione macchiata a vita. La moglie del mostro, le figlie del mostro, la gogna pubblica. Ci si riesce a provare insieme a Marcy queste sensazioni, ed un'angoscia terribile sembra invadere l'animo. 

Ho apprezzato moltissimo il personaggio di Howie Gold, l'avvocato: è un uomo in gamba, dal temperamento sarcastico e aggressivo, l'avvocato perfetto, quello che, e lo dice egli stesso, deve credere a tutto perché è un avvocato difensore. Una menzione particolare la merita Holly Gibney, un'investigatrice privata che cerca ferocemente degli indizi, qualsiasi prova che possa portare a capire chi davvero è il mostro.

Ma se ci fosse in realtà qualcosa di soprannaturale? 

Ho amato Holly, perché è una donna apparentemente fragile, anche depressa, ma con mille risorse. E' una che non molla mai, che crede, che non perde mai la speranza, è una che lotta con tutte le sue forze ed in questo supera tanti suoi colleghi uomini

La storia è avvincente, il linguaggio scorrevole, ho finito il libro in soli due giorni perché non potevo andare avanti a macerarmi nel dubbio e a passare al setaccio tutti i possibili sospettati. Ho cercato di appigliarmi ad ogni probabile soluzione, ho analizzato tutti gli elementi che avevo come un bravo detective, ma a volte la ragione non basta. A volte dobbiamo vedere non con gli occhi, ma col cuore. 

The Outsider è una storia che si lascia amare, che fa riflettere su se stessi, sul male che alberga in ognuno di noi, sugli errori giudiziari che possono distruggere, su chi si diverte a uccidere solo per il gusto di uccidere, e su come la realtà non sia mai come sembra. 
La realtà è come uno strato di ghiaccio sottile, ma quasi tutta la gente ci pattina sopra tranquillamente e il ghiaccio si rompe solo alla fine

Segui il calendario qui e cerca le emozioni di ogni blogger che ha partecipato all'evento:


lunedì 22 ottobre 2018

Prima del Review: Laurie, Stephen King - Recensione -

Buongiorno lettori e buon inizio settimana, oggi parto subito alla carica con la recensione di un racconto che preannuncia la meravigliosa uscita di domani del Re della Letteratura.

Delizioso e terrificante, un regalo di King ai lettori italiani, in occasione dell'uscita del nuovo romanzo The Outsider.


LAURIE

Stephen King

Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: GRATIS
Pagine: 41

Trama: Quando sua sorella Beth si presenta con una cagnolina, la prima reazione di Lloyd - vedovo da sei mesi, solo e senza figli - è di rifiuto. Il lutto gli ha tolto forze e desideri: già gli pesa occuparsi di se stesso, gestire un cane sarebbe impensabile. Ma la paziente fiducia della cucciola e i modi perentori della sorella - Una persona in lutto ha bisogno di qualcosa per tenere la mente occupata - hanno ben presto la meglio sulla fragile determinazione di Lloyd. Rimasti soli, l'uomo e la cagnetta - che Lloyd ha chiamato Laurie - imparano a conoscersi, scoprendo insieme il piacere di semplici riti condivisi. Fra questi, la passeggiata lungo il canale. Un sentiero tranquillo, che però un giorno diventa teatro di un evento atroce, a cui né Lloyd né Laurie erano preparati...

Laurie è un racconto di Stephen King che preannuncia l'uscita di domani: The Outsider e lo fa nei migliori nei modi, regalandoci un racconto che lascia i brividi e strane sensazioni sulla pelle.

Lloyd ha perso tutto con la morte della donna che amava, ha addosso il peso del dolore e niente gli da la voglia di vivere; quotidianamente sopravvive a stento, cercando nel tempo che passa quei vecchi ricordi di un amore felice. E' in questa attesa non attesa, in questo oblio che va avanti giorno dopo giorni, che la sorella del vedovo decide di regalargli un animale per riuscire a distrarsi e forse tornare a vivere. 
Lloyd non ha scelta, deve prendere con sé quel cagnolino nonostante la sua instabilità emotiva.

Giorno dopo giorno il cagnolino entra a far parte della vita del vedovo ed entrambi si affezionano l'uno all'altro. Il cucciolo accompagna Lloyd in ogni suo passo fino all'accenno di piccoli sorrisi. Quel buio che sembrava circondare la non esistenza dell'uomo, sembra piano piano dissiparsi crescendo grazie all'amicizia che si lega come un filo in entrambi.

Stephen King gioca con il nostro io più intimo raccontandoci di un legame che si forma giornalmente tra un uomo e un animale che, nonostante la dimensione, sembra avere un cuore enorme. E' questo continuo gioco questa malinconica litania, che ci porta a continuare a leggere il piccolo racconto e a sentire sulla pelle strani brividi perché la scrittura dell'autore è proprio questa: inserire tratti cupi e angoscianti in quella che sembra una storia vera.

Laurie finisce dove inizia The Outsider e lascia quella sensazione tachicardica che è sempre un piacere avere grazie alla mente geniale dell'autore.








domenica 21 ottobre 2018

La mia buca delle lettere: quando le novità ti riempiono casa


Questa domenica è oramai giunta al termine e ci si riposa davanti ai film e le serie tv di Netflix nonostante il freddo che comincia a farsi sentire. Questa settimana è stata ricca di recensioni, anteprime e novità all'interno del Il mondo di sopra, che mi hanno permesso di leggere libri interessanti e altri un po' meno. La buca delle lettere è stata quindi molto ricca e bando alle ciance, lasciate che ve la mostri.



Parto subito con due anteprime succulenti che aspettavo con ansia di ricevere: La prima in uscita per Salani Editore il 29 Ottobre è Il terzo volume di Olga di carta, Misteriosa di Elisabetta Gnone. E' inutile Olga Papel o si ama o si ama, non ci sono altre possibilità di scelta. La sua delicatezza, il suo modo di raccontare e riuscire ad incantare anche noi grandi è un qualcosa che rimane dentro e ti fa riflettere anche se il libro è finito da un pezzo. La seconda uscita che aspettavo e di cui vi parlerò il 23 Ottobre è The Outsider di Stephen King, edito da Sperling & Kupfer. In questo romanzo l'autore sembra tornato alle origini di The Shining, lasciandoci con il fiato sospeso fino alla fine. 


Io sto con Vanessa, di Kerascoet edito da Deagostini è un silent book di cui vi ho già parlato qui: click, un libro per bambini ma che tocca le corde anche dei grandi per la voglia di meravigliarsi nelle piccole cose e nei gesti quotidiani. Il principe crudele, di Holly Black edito da Mondadori è un omaggio sempre  della casa editrice per la partecipazione al Blogtour e al Review Party di cui vi ho parlato qui: click e click. Sei ancora qui, di Daniel Waters edito da Sperling & Kupfer, sempre omaggio della casa editrice è una storia di cui vi ho parlato qui: click.



Assassin's Creed Odyssey di Gordon Doherty, sempre omaggio della casa editrice Sperling & Kupfer è per la partecipazione al Blogtour di cui vi ho parlato qui click con un test divertente sulle divinità che si nascondono nel vostro animo. Il piccolo libro della gentilezza, di Geronimo Stilton edito da Piemme è un libricino di poche pagine, all'incirca una cinquantina che partecipa alla settimana della gentilezza. 

Ora sono curiosa di conoscere invece la vostra buca delle lettere, le novità arrivate nelle vostre case o nei vostri kindle e se avete letto o meno questi titoli. 

giovedì 18 ottobre 2018

Samhain, cosa stiamo aspettando.


Che ne dici di fermarti ad ascoltare la voce di Ecate mentre ti invita a lasciarti andare nel buio? Che ne dici di fermarti a riflettere sul silenzio che hai intorno e sull'attesa di ciò che sta arrivando? Sta per giungere l'ora del raccogliersi interiormente, del lasciare andare ciò che non serve più e accogliere quello che è più importante. Sta per giungere Samhain e il velo si assottiglia sempre più...(Il mondo di sopra)

Buongiorno lettori, la ruota dell'anno continua a girare e anche quest'anno stiamo per raggiungere Samhain, la notte degli spiriti, la notte più discussa al mondo. Nonostante in Italia in molti paesi ci sia stata l'usanza fino agli anni cinquanta - sessanta di continuare a festeggiare questa festa, per la maggior parte degli italiani e della chiesa tuttavia ne rimane una festa associata al diavolo e ai satanisti, una festa da distruggere e demonizzare. 

Samhain in realtà non è altro che una festa dove ci si raccoglie per attendere il buio, l'oscurità della natura e festeggiare l'arrivo del nuovo anno. 

In questa notte il velo tra il nostro mondo e quello degli spiriti si assottiglia sempre più, dando a entrambi la possibilità di comunicare, di ricevere messaggi e di sbirciare in maniera approfondita il futuro con l'utilizzo di strumenti di divinazione. 



Onorare gli antenati e i defunti dona la possibilità agli spiriti di esser ringraziati e di trovare serenità lungo il loro cammino, ma visto la loro particolare attività ed energia in questa notte è sempre meglio non disturbarli utilizzando tavole o rituali, ma di attendere con tranquillità i loro messaggi, anche nei sogni. 

Visto l'inizio del nuovo anno, la festa è incentrata sul lasciare andare, sul capire che il passato ha bisogno di rimanere chiuso dietro quella porta e lasciar scivolare tutto ciò che può disturbare in maniera negativa la nostra anima. La morte è la fine di tutto, eppure è comunque un nuovo inizio, un viaggio che ci porta alla consapevolezza di una nuova maturità intrapresa e riflettere su ciò che l'esperienza passata ci ha donato. 

Nella notte di Samhain è possibile seppellire delle mele rosse come cibo per defunti, accendere candele bianche alle finestre per illuminare il loro cammino, bruciare della salvia per purificare l'ambiente, utilizzare tarocchi per la divinazione e leggerne i messaggi, cenare in silenzio, meditare sull'anno passato, onorare gli spiriti intagliando una zucca. 



mercoledì 17 ottobre 2018

Io sto con Vanessa, Kerascoet - Recensione -



Ci sono romanzi che spesso non hanno bisogno di parole e Io sto con Vanessa parole non ne ha, eppure sembra urlare ad ogni immagine.
Io sto con Vanessa, quando la gentilezza fa la rivoluzione è un libro adatto a partire da sei anni di età e dai tre anni se accompagnati dalla lettura con mamma e papà.


io sto con vanessa

Kerascoet

Editore: DeAgostini
Prezzo: 12,90€
Pagine: 40

Trama: Ispirato a una storia vera, un libro più potente di qualsiasi discorso anti-bullismo. La piccola Vanessa, una nuova studentessa timida e riservata, diventa vittima di un bullo dopo la scuola e corre a casa in lacrime. Un’altra bambina la vede e si preoccupa così tanto da dirlo agli altri compagni. La testimone resta sveglia tutta la notte, in pensiero per l’amica, e al mattino ha un’idea: andrà a prendere Vanessa e l’accompagnerà a scuola. Sulla via, le due sono raggiunte da un altro bambino, poi da un altro e da un altro ancora. Poco a poco un corteo di bimbi sorridenti affianca Vanessa e la scorta fino in classe, mentre il bullo si allontana imbarazzato. Un originalissimo silent book che sa parlare con estrema dolcezza ed efficacia, svelandoci l’importanza dei piccoli gesti quotidiani capaci di contrastare l’ipocrisia e la più becera indifferenza. Libro dell’anno per «Publishers Weekly».

Nonostante il libro sia di poche pagine il messaggio che riporta si sente forte e chiaro e insegna a grandi e piccini il potere di un piccolo gesto che, come una piccola luce, riesce a combattere il buio.

Io sto con Vanessa è ispirato ad una storia vera e in silenzio racconta la storia di una bambina vittima del bullismo.
Vanessa è quella bambina che c'è rimasta dentro, timida, a volte goffa e buffa nei modi e chiusa in se stessa perché a volte il mondo è troppo grande; Vanessa ha tanto da dare eppure non riesce quasi a esprimersi, a raccontarsi e questa debolezza così ingenua viene presa di mira da un bullo a scuola, diventando così Vanessa la vittima.

Io sto con Vanessa è una storia vera, ma non ne racchiude solo una; Io sto con Vanessa è la storia che racconta tutte le storie, è la storia di una bambina che aveva paura, che si sentiva sola e che nel buio ha trovato una, due, venti, cento mani pronte a sollevarla e a sconfiggere quel bullo, quella cattiveria pronta a farle male.

Io sto con Vanessa è un libro di cui si amano i dettagli, è un libro silenzioso che urla alla voce del cuore e che ogni colore, ogni tratto si percorrono con le dita per memorizzarlo meglio.

Non essere vittima di bullismo in silenzio. Non permettere che facciano di te una vittima. Non accettare la definizione di nessuno sulla tua vita, definisci te stesso (Harvey Fierstein)

martedì 16 ottobre 2018

Wanted Pirates, Calico Jack Blogtour


Buongiorno lettori, appoggiate i bicchieri di rum sul tavolo e tra urla e rumori di spade battenti veniamo alla tappa di oggi del Blogtour sul nuovo romanzo di Sabrina Pennacchio!



- Calico Jack★ ᴄᴀᴘɪᴛᴀɴᴏ ᴅᴇʟʟᴀ ɴᴀᴠᴇ "ᴛᴇᴍᴘᴇsᴛᴀ ᴅᴇɪ ᴍᴀʀɪ"; ᴍᴏʟᴛɪ ᴘᴏᴘᴏʟᴀɴɪ ᴄʀᴇᴅᴏɴᴏ ᴄʜᴇ ʟᴜɪ sɪᴀ ɪʟ ғɪɢʟɪᴏ ᴅᴇʟ ᴘʀᴇᴄᴇᴅᴇɴᴛᴇ ᴄᴀʟɪᴄᴏ ᴊᴀᴄᴋ, ᴜᴄᴄɪsᴏ ɪɴ ɢɪᴀᴍᴀɪᴄᴀ ɴᴇʟ 1827 ɪɴsɪᴇᴍᴇ ᴀ ᴛᴜᴛᴛᴀ ʟᴀ sᴜᴀ ᴄɪᴜʀᴍᴀ, ᴘᴏᴄʜɪ sᴏᴘʀᴀᴠᴠɪssᴜᴛɪ ᴀ ᴘᴀʀᴛᴇ; ᴀʟᴛʀɪ ɪɴᴠᴇᴄᴇ, ᴄʀᴇᴅᴏɴᴏ ᴄʜᴇ ᴇɢʟɪ sɪᴀ ᴛᴏʀɴᴀᴛᴏ ᴅᴀʟ ᴍᴏɴᴅᴏ ᴅᴇɪ ᴍᴏʀᴛɪ ɢʀᴀᴢɪᴇ ᴀᴅ ᴜɴ ᴘᴀᴛᴛᴏ ᴄᴏʟ ᴅᴇᴍᴏɴɪᴏ. ʀᴀᴘɪsᴄᴇ ʟᴀ ғɪɢʟɪᴀ ᴅᴇʟ ɢᴇɴᴇʀᴀʟᴇ sᴜʀᴄᴏᴜғ ᴘᴇʀ ᴏᴛᴛᴇɴᴇʀᴇ ʟᴀ ᴄᴀɴᴄᴇʟʟᴀᴢɪᴏɴᴇ ᴅᴇʟʟᴀ ᴛᴀɢʟɪᴀ sᴜʟʟᴀ sᴜᴀ ᴛᴇsᴛᴀ. ᴀᴍᴀ ʟᴀ ʙɪʀʀᴀ ᴇ ʟᴇ ʙᴇʟʟᴇ ᴅᴏɴɴᴇ. ᴀɴᴛᴀɢᴏɴɪsᴛᴀ/ᴘʀᴏᴛᴀɢᴏɴɪsᴛᴀ ᴅᴇʟ ʟɪʙʀᴏ: ᴀᴛ ᴡᴏʀʟᴅ's ᴇɴᴅ: ᴡᴀɴᴛᴇᴅ ᴘɪʀᴀᴛᴇs. 


Vivi una vita felice… oppure vieni via con me.




- Marina Charlotte Surcouf★ ғɪɢʟɪᴀ ᴅᴇʟ ɢᴇɴᴇʀᴀʟᴇ ᴅᴇʟʟᴀ ᴍᴀʀɪɴᴀ ʙʀɪᴛᴀɴɴɪᴄᴀ; ʜᴀ ᴜɴ ᴄᴀʀᴀᴛᴛᴇʀᴇ ᴀʟʟᴇɢʀᴏ ᴇ ᴅᴇɪ ᴍᴏᴅɪ ᴇʟᴇɢᴀɴᴛɪ, ᴅᴇɢɴɪ ᴅɪ ᴜɴᴀ sɪɢɴᴏʀɪɴᴀ ᴅᴇʟ sᴜᴏ ʀᴀɴɢᴏ. ᴅɪ ɴᴀᴛᴜʀᴀ ᴛʀᴇᴍᴇɴᴅᴀᴍᴇɴᴛᴇ ᴄᴜʀɪᴏsᴀ, sɪ ʀɪᴛʀᴏᴠᴇʀà ᴀ sᴄᴏᴘʀɪʀᴇ ᴄʜᴇ ɪ ᴘɪʀᴀᴛɪ ɴᴏɴ sᴏɴᴏ ᴄᴏsì ᴀғғᴀsᴄɪɴᴀɴᴛɪ ᴄᴏᴍᴇ ᴄʀᴇᴅᴇᴠᴀ ᴀ ᴄᴀᴜsᴀ ᴅᴇʟʟᴇ sᴛᴏʀɪᴇ ɴᴇɪ sᴜᴏɪ ʟɪʙʀɪ. sᴀ sᴜᴏɴᴀʀᴇ ɪʟ ᴘɪᴀɴᴏ ᴇᴅ è ᴀɴᴄʜᴇ ʙʀᴀᴠᴀ ᴀ ᴄᴀɴᴛᴀʀᴇ, ᴛᴜᴛᴛᴇ ᴅᴏᴛɪ ᴀᴘᴘʀᴇsᴇ ɪɴ ᴀɴɴɪ ᴅɪ ɪɴsᴇɢɴᴀᴍᴇɴᴛɪ ᴘʀɪᴠᴀᴛɪ ᴇ sᴛᴜᴅɪ ᴇsᴛᴇʀɪ. ᴘʀᴏᴛᴀɢᴏɴɪsᴛᴀ ғᴇᴍᴍɪɴɪʟᴇ ᴅᴇʟ ʟɪʙʀᴏ: ᴀᴛ ᴡᴏʀʟᴅ's ᴇɴᴅ: ᴡᴀɴᴛᴇᴅ ᴘɪʀᴀᴛᴇs.
Non sapeva cosa volesse dire “amare qualcuno” in quel modo ma era sicura che se l’amore fosse stato anche solo un po’ vicino a quel che lei provava per lui, allora amarlo sarebbe stato semplice e meraviglioso.





- Jean Read★ ᴘʀᴏᴍᴇssᴏ sᴘᴏsᴏ ᴅɪ ᴍᴀʀɪɴᴀ ᴄʜᴀʀʟᴏᴛᴛᴇ; ᴄᴏɴᴏsᴄᴇ ʟᴀ ʀᴀɢᴀᴢᴢᴀ sɪɴ ᴅᴀʟʟ’ɪɴғᴀɴᴢɪᴀ ᴇᴅ è ᴄʀᴇsᴄɪᴜᴛᴏ ᴄᴏɴ ʟᴇɪ ᴄᴏᴍᴇ ғᴏssᴇʀᴏ ғʀᴀᴛᴇʟʟɪ. ɪʟ ᴍɪʟɪᴛᴀʀᴇ ᴘᴇʀғᴇᴛᴛᴏ: sᴇʀɪᴏ, ᴅᴇᴅɪᴛᴏ ᴀʟ ʟᴀᴠᴏʀᴏ ᴇ ʙʀᴀᴠᴏ ᴀ ᴄᴏᴍᴀɴᴅᴀʀᴇ ʟᴀ ᴛʀᴜᴘᴘᴀ ᴅᴇʟʟᴀ ᴍᴀʀɪɴᴀ ᴍɪʟɪᴛᴀʀᴇ, ᴅᴇʟ ǫᴜᴀʟᴇ ɴᴇ è ɪʟ ᴄᴏᴍᴀɴᴅᴀɴᴛᴇ. ᴀɴᴄʜᴇ ǫᴜᴀɴᴅᴏ sɪ ᴜʙʀɪᴀᴄᴀ ɴᴏɴ ᴘᴇʀᴅᴇ ᴍᴀɪ ɪʟ ᴄᴏɴᴛʀᴏʟʟᴏ. ᴄᴏ-ᴘʀᴏᴛᴀɢᴏɴɪsᴛᴀ ᴅᴇʟ ʟɪʙʀᴏ: ᴀᴛ ᴡᴏʀʟᴅ's ᴇɴᴅ: ᴡᴀɴᴛᴇᴅ ᴘɪʀᴀᴛᴇs.










PARTECIPA AL GIVEAWAY E VINCI L'EBOOK!

Vinci una copia E-book di questo straordinario romanzo. Poche semplici regole:

- Diventa lettore fisso di ogni blog che pubblica la tappa (attenzione controlliamo)

- Metti mi piace alla pagina dell'autore click qui 

- Condividi l'articolo pubblicamente 

- Rispondi nei commenti alla domanda posta alla fine dell'articolo 

- Lascia tra i commenti email dove contattarti in caso di vincita e link condivisione

DOMANDA A CUI RISPONDERE:

Tra romanzi classici o contemporanei c'è una storia di pirati che ti ha sempre affascinato? 


Lo spirito e l'isola, Simone Giudici - Segnalazione -




lo spirito e l'isola

Simone Giudici

Editore: Amazon KDP
Prezzo: 2,99€ ebook, 9,90€ cartaceo
Pagine: 398

Acquista qui: click

Trama: Chestertown, Maryland, 1889. Ernest Christian Reiche, bizzarro inventore di origini tedesche, costruisce la prima tavola Ouija della storia, allo scopo di dare il via ad una lucrosa attività commerciale. Quando però la proverà per la prima volta, ne verrà lui stesso terrorizzato. Isola di Marettimo, estate 1989. La giovane Annele Morris manda avanti da sola la pensione “Stella Marina”, aperta anni prima dalla mamma e dal nonno, morti misteriosamente quindici anni prima. La notte di San Lorenzo Annele acquista da un misterioso individuo una vecchia tavola Ouija e grazie al fortuito ritrovamento del prezioso diario di guerra del nonno Alfred , riuscirà finalmente a svelare il mistero che avvolge da tempo la sua famiglia e liberare la magia che si cela da più di un secolo nella tavola Ouija. Da Monterey a Baltimora, attraverso l’infernale deserto del Marocco, fino alla magica Isola di Marettimo: questo libro vi terrà incollati alle sue pagine fino all'imprevedibile e sconvolgente rivelazione finale.

Un gran libro, qua e là colorato di spiritismo e magia

Un romanzo particolare, sin dal principio

Appassionante, scorrevole e coinvolgente



Il romanzo d'esordio di Simone Giudici, "Lo spirito e l'isola" è l'ultima, umile, nuova aggiunta a quella grande tradizione di letteratura thriller e horror che ha visto come capofila autori immortali quali Stephen King e H.P. Lovecraft, perenne fonte di ispirazione coi loro libri.