mercoledì 15 marzo 2017

ASPETTANDO LA BELLA E LA BESTIA













Tanto tempo fa, in un paese lontano lontano, un giovane principe viveva in un castello splendente.. Benchè avesse tutto ciò che poteva desiderare, il principe era viziato, egoista e cattivo! Accadde, però, che una notte d'inverno, una vecchia mendicante arrivò al castello e offrì al principe una rosa in cambio del riparo dal freddo pungente. Lui, che provava repulsione per quella vecchia dal misero aspetto, rise del dono e la cacciò. Ma lei lo avvertì di non lasciarsi ingannare dalle apparenze, perché la vera bellezza si trova nel cuore. Il principe la respinse di nuovo, e in quel momento la bruttezza della mendicante si dissolse, ed apparve una bellissima fata. Il principe si scusò, ma era troppo tardi, perché lei ormai aveva visto che non c’era amore nel suo cuore, e per punirlo lo tramutò in un’orrenda bestia, e gettò un incantesimo sul castello e su tutti i suoi abitanti. Vergognandosi del suo aspetto mostruoso, la bestia si nascose nel castello, con uno specchio magico come unica finestra sul mondo esterno. La rosa che le aveva offerto la fata, era davvero una rosa incantata. E sarebbe rimasta fiorita fino a che il principe avesse compiuto ventun' anni. Se avesse imparato ad amare, e fosse riuscito a farsi amare a sua volta, prima che fosse caduto l’ultimo petalo, l’incantesimo si sarebbe spezzato. In caso contrario sarebbe rimasto una bestia per sempre. Con il passare degli anni, il principe cadde in preda allo sconforto e perse ogni speranza. Chi avrebbe mai potuto amare una bestia?

Buon pomeriggio cari Abitanti del Mondo, oggi non vi lascio la recensione che era in programma e di cui vi ho parlato giorni fa, ma voglio presentarvi la tappa collegata al film che stiamo aspettando tutti, ovvero La bella e la Bestia. Ma lo avevate già capito dall'intro vero?
Se siete arrivati fino a qui, avete seguito le tappe di questo bellissimo blogtour - se non l'avete fatto, potete ancora rimediare visualizzando il calendario alla fine della tappa - 

La Bella e La Bestia è uno di quei film che non tramonta mai, che è capace di farti emozionare come la prima volta. Il personaggio di Belle si lascia amare ed è facile identificarsi in lei, nel suo amore per la famiglia e il sacrificio pronto a fare.. e la Bestia, quanti come me la preferiscono Bestia piuttosto che principe? 


ENTRIAMO NELLA TAPPA:



La bella e la bestia (Beauty and the Beast) è un film del 2017 diretto da Bill Condon. Scritto da Evan Spiliotopoulos e Stephen Chbosky, il film è un remake live action dell'omonimo film d'animazione del 1991, tratto dalla fiaba di Jeanne-Marie Leprince de Beaumont.

La pellicola verrà distribuita il 16 marzo 2017 in Italia e il giorno seguente negli Stati Uniti, anche in Disney Digital 3-D, RealD 3D, e IMAX 3D.

È il primo film Disney ad avere un personaggio apertamente gay: si tratta di Le Tont, interpretato da Josh Gad. 

Belle, interpretata da Emma Watson. Protagonista femminile della storia, è una giovane donna dai lunghi capelli castani. Sognatrice, amante dei libri e capace di guardare oltre le apparenze, che si innamora della Bestia e trova l'umano di buon cuore represso in lui. La Bestia, interpretata da Dan Stevens. Protagonista maschile, un giovane principe dal cuore freddo trasformato in una bestia come punizione per il suo egoismo e destinato, con l'aiuto di Belle, a ritrovare la sua umanità sopita e ritornare ad essere il ragazzo che era. Gaston, interpretato da Luke Evans. L'antagonista principale, un cacciatore prestante, arrogante e maschilista, che gareggia per la mano di Belle e non ammette sconfitta. Lumière: Il maître del castello della Bestia, di buon cuore ma ribelle, trasformato dal sortilegio lanciato sul castello in un candelabro. Ha l'abitudine di ribellarsi alle rigide regole del suo padrone, nonostante nutra verso i suoi confronti un forte timore. Tockins: Il colto ed efficiente maggiordomo del castello, trasformato in un pendolo. È il migliore amico di Lumière, a differenza del quale è però estremamente leale alla Bestia e ligio ai suoi ordini, il che causa spesso attriti fra lui e l'amico. Mrs. Bric: La signora a capo delle cucine del castello, trasformata in una teiera, che assume un atteggiamento materno verso Belle. Oltre al suo lavoro ufficiale, Mrs. Bric è anche un bravissima cantante, ed è infatti proprio sulla sua voce che Belle e la Bestia danzeranno il loro primo ballo. Chicco: Una tazza da tè, figlio di Mrs. Bric. Maurice: Un inventore, padre di Belle. Viene considerato dai suoi compaesani un vecchio pazzo. LeTont: L'aiutante (nonché spasimante) maldestro, tonto e buffo di Gaston. Viene spesso maltrattato dal suo capo, che comunque non manca di idolatrare. Plumette: Una cameriera del maniero della Bestia, fidanzata di Lumière. Fu trasformata in uno spolverino e da umana si dimostra una fanciulla incredibilmente avvenente. Madame De Garderobe: La cantante lirica e l'autorità del castello sulla moda, trasformata in un armadio, è la moglie del Maestro Cadenza. Maestro Cadenza: Il compositore del castello e marito di Madame De Garderobe. Trasformato in un clavicembalo, è un personaggio originale, creato appositamente per il film ma, come mansione, parzialmente ispirato al Maestro Forte del film La bella e la bestia: Un magico Natale. Sultano: Il cane del castello, trasformato in un poggiapiedi, che sembra essere l'animale domestico di Chicco. Monsieur D'Arque: il subdolo proprietario del manicomio del luogo, corrotto da Gaston per farsi aiutare nel suo piano di sposare Belle. Agata: la maga che trasforma il principe in una bestia per punirlo della sua arroganza.

TRAILER UFFICIALE: 



Calendario tappe precedenti:




Fonti: Wikipedia Youtube Disney

3 commenti:

  1. Muoio dalla voglia di vederlo! Era ora di avere una versione fedelissima al cartone!! <3

    RispondiElimina
  2. Non vedo l'ora che arrivi domani per andare al cinema!! *-*

    RispondiElimina
  3. Dopo aver visto e rivisto il cartone, beh, penso che il film debba essere ancora più emozionante...

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.