sabato 30 aprile 2016

Giro di ruota: Beltane, la festa dell'amore.

E' la prima volta che mi capita di scrivere un post a quest'ora, ma oggi i preparativi per questo sabba sono stati davvero tanti e solo ora sono riuscita a trovar un attimo di tempo per fermarmi e parlarvi di questo sabba che domani primo maggio si andrà a celebrare.


Beltane è uno degli otto sabba che preferisco, è una di quelle feste che mi riempiono il cuore di gioia. Una di quelle feste che amo celebrare insieme al mio compagno.

Astronomicamente questo giorno si festeggia il 5 maggio, ma spiritualmente si festeggia il primo giorno di Maggio.

Celebra la fertilità, la fecondità, l'unione tra la Dea e il Dio, celebra quindi l'Amore. 

L'amore e la luce, la fertilità, la nuova vita della terra, la fecondità che si sente anche nell'aria. Con Beltane ci sentiamo finalmente VIVI, liberi di amare e di essere felici.

Beltane quindi diventa la festa dei colori, la festa della sensualità, della voglia di fare e amare. La festa quindi che ci permette di Amare noi stessi e gli altri.

La parola Beltane deriva da due termini gallesi che insieme significano fuoco in cielo. Queste parole, quindi, invocano lo spirito dell'estate, Il Dio del fuoco.

Per la tradizione celtica Beltane veniva festeggiato scegliendo due fanciulli, maschio e femmina che simboleggiavano il Giovane Cervo e la Regina di Maggio. Il giovane ragazzo aveva il compito di correre con il cervo e abbatterlo nel momento in cui l'animale lo avrebbe fiutato come intruso. Il premio poi del vincitore sarebbe stata l'unione con la Regina di Maggio, così da simboleggiare l'unione tra il Dio e la Dea portando quindi fertilità in ogni luogo.

Un altro rito importante era la danza intorno al Palo di Maggio che veniva lasciato temporaneamente al centro del villaggio (alto quasi sei metri), decorato poi con fiori, erbe e nastri. La danza in senso orario portava fertilità in tutta la comunità e in questa danza erano coinvolti maschi e femmine. Finito Beltane il palo veniva poi tagliato e bruciato per la prosperità.

I fuochi della prosperità che venivano accesi grazie al palo di maggio, davano la possibilità al bestiame del villaggio e agli ammalati di star meglio per tutto l'anno.

Tanti sono i riti da fare per celebrare Beltane:

Indossate colori sgargianti, fate scampagnate all'aria aperta, agghindate i capelli con fiori e nastri e unitevi all'uomo o la donna della vostra vita celebrando il vostro amore.

Per l'altare potete decorarlo con panni di color verde o rosso, decorare poi con fiori raccolti o piante in vaso. 

Le candele dell'altare possono esser di color verde e arancione e per ungerle usate olii essenziali di fiori.

Come incenso di Beltane si consiglia una mistura di mandorle schiacciate, petali di rose e incenso.

Decorate casa con fiori e piante, nastrini colorati e tutto ciò che porta allegria. Potete costruire anche una ghirlanda di fiori e appenderla alla porta di entrata.

Se avete la possibilità di celebrare all'aria aperta potete costruire il Palo di Maggio per la danza, tagliate dei nastrini colorati più lunghi del palo, attaccateli in cima e danzate IN SENSO ORARIO intorno al palo con in mano un nastrino. Finito il giro attaccatelo verso la fine.

Per invocare la fertilità preparate la vostra cucina magica, pranzando o cenando con uova, frittelle, pancetta e miele. 
Celebrate quindi l'amore e l'unione degli Dei. Sentitevi LIBERI DI AMARE.


4 commenti:

  1. Ho sempre voluto sapere qualcosa di più sui sabba e questo post è davvero interessante. E finalmente trovo un attimo per commentare presso il tuo blog. Non vedo l'ora di leggerne altri, se ve ne saranno *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille e' un piacere averti qui :) trovi altre info sui sabba anche nella rubrica appuntamento con la strega :)

      Elimina
  2. post molto utile e interessante, ti ringrazio per averlo scrito :)

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.