giovedì 10 novembre 2016

* Sul monte Olimpo, attraverso le divinità BookTag*

scusate,ma devo già soffiarmi il naso prima di iniziare, purtroppo l'influenza ha colpito anche me. Inutili sono state le vitamine c e il ginseng, inutili sono state le tisane all'arancia per allontanare questo noioso virus, si perché alla fine quando deve arrivare arriva e io... beh... ne sono stata colpita. Tuttavia basta con questo smieloso melodramma, ci pensa già la copertina sulle spalle a farmi sentire più vecchia del solito. Oggi ho voglia di arrivare sul monte Olimpo e presentarvi le divinità di questo tag inventato da me. 


Regole:

- Citare il blog da cui si è condiviso il booktag 
- Tagga altri amici e inizia a giocare! 

Chaos: Il nulla da cui tutto proviene. La prima serie di cui ti sei innamorata

La prima serie di cui mi sono innamorata sono libri che tutt'ora conservo nella mia libreria e sto parlando del ciclo di Landover di Terry Brooks. Racconta la storia di come un uomo comune e normale, diventa il re di un mondo parallelo, ovvero Landover e deve affrontare diverse avventure e pericoli, per vivere il suo felici e contenti. 

Gea: Madre dei Titani. Il libro che nonostante gli anni rileggi volentieri.

Uno dei libri che nonostante gli anni rileggo comunque volentieri, è sicuramente la Storia Infinita di Michael Ende. Un libro che racchiude al suo interno qualcosa di maestoso. Lo conosco in ogni sua minima parte, per non parlare del film, che per me lo rispecchia tantissimo, ciò nonostante lo rileggo spesso con piacere e con lo stesso batticuore della prima volta. 

Tartaro: Dio oscuro. Un libro o una serie che hai sopravvalutato

Una serie che sicuramente ho sopravvalutato è sicuramente Hollow City. Ho acquistato tutta la trilogia in copertina rigida e ho letto i primi due volumi in due giorni, per arrivare poi al terzo volume e non riuscire a finirlo. Ho messo in pausa la lettura leggendo altro, l'ho riletto in diverse parti, ho cercato in tutte le maniere di concentrarmi, ma no, il terzo volume è per me soporifero, noioso, un allungamento del brodo con dell'acqua stantia. Un libro che è quindi il Dio Oscuro è per me La biblioteca delle anime. 

Zeus: Re e padre degli Dei. Il primo libro che ti ha fatto diventare una lettrice.

Zeus, padre degli Dei, Re infedele e a tratti egoista. Magico e forte, ambizioso e generoso. Il primo libro che mi ha fatto diventare ciò che sono appartiene al genere fantasy ed è il libro profumato di Alice nel paese delle meraviglie, che ancora conservo con tanta avidità. E' un libro che mi è stato regalato da bambina e che nonostante gli anni conservo in maniera intatta. 

Poseidone: Dio del mare. Un libro che parla di creature o ambientazioni acquatiche

Quando ci si inventa un tag dovrebbe essere facile abbinare il tutto, in questo caso invece è come se per un attimo mi maledicessi da sola. Sto avendo difficoltà a scegliere un libro che possa rappresentare appieno le creature o l'ambientazione acquatica, che possa quindi rappresentare Poseidone. I libri che parlano del mare o dell'acqua sono veramente tanti, ma alla fine scegliendo tra i vari scaffali della mia libreria ho scelto una culla infondo al mare, di Patricia MicKillip. Una storia di scambi e magia, dove a volte l'acqua può essere davvero crudele. 

Estia: Dea della casa. Un libro che leggeresti a tua figlia o a tuo figlio.

Su Estia ne sono stata indecisa fin dall'inizio. Lei è la regine del focolare, la regina indiscussa della casa e della famiglia, Dea della protezione familiare e se penso a lei e a come rispondere a questo punto, mi immagino un fuoco acceso nel camino, una coperta e le mie braccia che stringono un mio futuro bambino intenti insieme a leggere un libro. Ecco perché punto tutto e gioco le carte su il magico mondo di Beatrix e i suoi amici, perché fiabe così antiche e delicate non hanno età e leggerei volentieri a grandi e piccini. 

Ermes: Messaggero degli Dei. Un libro che ti ha fatto venir voglia di fare altro.

Ermes è una divinità particolare, una di quelle che zampetta e vola da una parte all'altra per recapitare messaggi nel monte Olimpo (ovviamente non fa solo questo). Ermes secondo quindi solo questa visione non fa nulla per sè, ma sempre e solo per gli altri: è un po' come uno di quei libri che si legge perchè si deve leggere, perchè non ha in verità una sua scrittura, una sua firma passionale. Vi pregherei di non lanciare il computer contro qualche finestra o di non cercare la mia posizione google per ammazzarmi, ma un libro che sento un po' come Ermes è io prima di te. Ho cercato di iniziare questo libro senza guardare il film, vi giuro che sono partita con tutte le buone intenzioni possibili, ma dopo diverse pagine ero già ko. La Moyes, secondo me, ha creato un libro che fa venir voglia di fare qualsiasi altra cosa tranne che leggerlo. 

Era: Moglie di Zeus e Regina vendicativa. Un libro che ti ha segnato interiormente.

Era o Giunone, una di quelle divinità fedele e potenti. Regina di tutti gli Dei grazie al matrimonio con Zeus. Forse vi ricorderete di lei per gli episodi su Italia Uno di Hercules, quando nella sigla apparivano gli occhi di Giunone in versione coda di pavone e dopo immancabilmente la scena della fontana di sangue, insomma da sempre questa Dea è sempre stata etichettata come moglie tradita e vendicativa, una donna divinità che segna nel suo passaggio, ecco perché quindi la scelta di un libro che segni indelebilmente il nostro animo, un libro come Ruggine. Un libro violento e a tratti troppo crudo, un libro che ho odiato per il suo modo di essere così vero, un libro che nonostante il tempo mi ha comunque segnato. 

Efesto: Dio del fuoco. Un libro passionale.

Lo so che molte di voi vorrebbero come divinità del fuoco, uno di quei libri alla cinquanta sfumature di nero, rosso, grigio, bordò o chichessia, no non lo farò. Un libro invece passionale che voglio citare e che vi farà rimanere a bocca aperta è sicuramente Harry Potter e il calice del fuoco. Il quarto libro della saga che dà il via alla passione, all'ardore del passaggio dell'adolescenza a divenire adulti, la passione dei primi amori e prime gelosie, la passione nei valori come amicizia e lealtà. La passione nel toccare con mano la perdita della vita stessa. 

Ade: Dio dell'oltretomba. Un libro che non ti ha suscitato sentimenti.

Lo ammetto e andrò controcorrente, ma io amo questa divinità. Ade il Dio dlel'oltretomba, Ade che ha sempre cercato quell'attenzione sbagliata, quel modo di regnare e di vendicarsi del fratello Zeus, ma che a modo suo ha provato amore nei confronti della figlia di Demetra. Ade, il Dio Ade. Tuttavia il Dio dell'oltretomba ha bisogno di non provare sentimenti per regnare in quel gelo infernale, quindi ho bisogno di parlarvi di un libro che non mi ha suscitato nessun sentimento. Anche qui ero indecisa tra inserire la biblioteca delle anime, ma ho preferito non esser ripetitiva. Ecco perchè in quest'ultimo tag ho deciso di inserire The Revenants, che non mi ha fatto ne' caldo ne' freddo, un libro di cui avevo aspettative forse troppo alte.


Allora che ne dite? Vi è piaciuto questo tag sul monte Olimpo? Su quale podio invece ci sono le vostre letture? Sono curiosa di leggervi.

In questo tag nomino:

- Ombre Angeliche
- My secret diary
- Il bianco..il nero. emozioni di una musa
- Il colore dei libri
- Il regno dei libri
- Erika libri al caffè.






12 commenti:

  1. <3 Alice nel paese delle meraviglie <3
    Grazie per avermi taggata! Lo farò sicuramente :D

    RispondiElimina
  2. Ciao! Grazie per la nomina. Stavo proprio venendo a curiosare il tuo tag quando ho visto il commento con la nomina!!
    la storia infinita...l'ho letto solo una volta ma ha un posticino nel mio cuore!
    Ecco..Io prima di te l'ho divorato...piangendo come non mai ma non riuscivo a smettere di leggere....ahah...forse era per chiudere il priam possibile quel supplizio!! No...è uno dei libri più belli che ho letto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica, sono contenta che la nomina ti sia piaciuta, è da un po' che non ti sentivo così ho preso la palla al balzo nominandoti sull'Olimpo. A me non è piaciuto, forse forse ho il cuore di pietra?

      Elimina
  3. Uhhh carinissimo, lo farò sicuramente *O*

    RispondiElimina
  4. Stupenda questa tag la faro sicuramente e grazie per avermi nominata che dire sulle tue scelte sono d'accordo con te su alcune scelte e sinceramente mi ha sorpreso parecchio la collocazione di harry nella sezione passionale ^_^

    RispondiElimina
  5. Molto carino questo tag! lo faccio anche io molto volentieri ;)
    P.s. mi piace molto il tuo blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Silvy, citami poi le tue risposte che son curiosa di leggerle :3

      Elimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.