giovedì 26 gennaio 2017

Opposite Book Tag

Buongiorno lettori del Mondo. Ieri girovagando per i canali ho trovato un tag davvero carino postato da Noemi di Il bianco e il nero Emozioni di una musa.  
Prometto che questa volta cercherò di non presentarvi sempre gli stessi romanzi, come alcune di voi mi hanno fatto notare, ma avete imparato a conoscermi e quando amo qualcosa ne devo parlare come se non ci fosse un domani, lo so, è un difetto noiosissimo. Il tag di oggi è comunque creato da Le Tazzine di Yoko e potete partecipare tutti. Le domande sono molto facili e corte. E' una sorta di opposti che si attraggono ovviamente a tema libri. 

Iniziamo a giocare? 

  • Il primo libro nella tua collezione / Il tuo ultimo acquisto

Il primo libro della mia collezione è Alice nel paese delle meraviglie (ancora profumato) regalo della madre di mio padre. Un libro che ho da sempre adorato e che tengo stretta come una reliquia. Il mio ultimo acquisto è GalaCox, un titolo consigliato dalla blogger Libri di Cristallo. Un fantasy autoconclusivo di cui vi ho già parlato. 
  • Un libro economico / Un libro caro

Un libro economico è sicuramente la magicasa sull'albero al prezzo di 1,00€ . Un libro scorrevole, con all'interno illustrazioni molto carine. Uno dei tanti libri cari che ho nella mia libreria (32,00€) , ma di cui non mi pento assolutamente, è Il mondo di Beatrix Potter, un libro che amo, con illustrazioni così delicate che sembra di entrare nel mondo dei personaggi. 
  • Un libro con un protagonista maschile / Un libro con una protagonista femminile

Due libri completamente opposti l'uno all'altro. Tobia è una favola, un avventura per grandi e piccini, un affronto tra emozioni come paura e viaggi in solitudine. Un libro che nonostante gli anni consiglio ancora. Florence invece è un libro con una protagonista femminile, dicono che il film valga la pena come il libro.
  •  Un libro che hai letto velocemente / Un libro-mattone

Miss Peregrine la casa dei ragazzi speciali l'ho letto in un paio di ore. Non riuscivo a smetterne la lettura. Intenso, evocativo. Un libro mattone invece è La trilogia del Mondo di Inchiostro. Raramente compro trilogie del genere in quanto li trovo pesanti sia a livello di lettura, in quanto il font diviene piccolissimo, sia a livello di manualità, eppure non ho resistito per le illustrazioni all'interno, il contenuto extra e la copertina meravigliosa.
  • Una cover bella / Una cover brutta

Stranamente non sono rimasta indecisa molto a lungo. 99 giorni è un romanzo della Newton, che vi ho già recensito, che mi ha rapito per la copertina. Quando ne leggevo le pagine rimanevo spesso sospesa come la ragazza.. Bello sia dentro che fuori. La mente nera è uno scambio che ho effettuato tempo fa, colpita dalla sinossi, copertina orrenda. Mai piaciuta. 
  •  Un libro italiano / Un libro straniero

Stessa casa editrice, ma due libri completamente diversi. Come titolo italiano ho scelto I cieli di Tabula, di cui presto avremo il seguito (si spera presto) e come titolo straniero The Secret Fire. Entrambi due libri che ho letto in poco tempo e che mi hanno rapito a loro modo. 
  •  Un libro sottile / Un libro spesso

Marmellata di prugne è un libro che ho scelto come romanzo sottile. Nonostante le poche pagine è una lettura abbastanza fluida e intrigante. Come libro spesso come non presentarvi Signora della Mezzanotte? L'ho amato in ogni sua forma. 
  •  Un romanzo molto....troppo romantico / Un romanzo pieno d'azione

Ok lo ammetto, ho parafrasato su ispirazione ciò che viene inteso come troppo romantico o troppa azione, cambiando quindi entrambi in sfumature più positive che negative. Invisibile per troppo romantico, non l'ho trovato malvagio, anzi. C'è quell'amore dolce, contrastato, quell'amore particolare che non scende sul troppo sensuale.. quindi troppo romantico. Un romanzo pieno di azione, chissà poi come viene inteso davvero, è Divergent, anche se tutt'ora ne rimango indecisa. 
  • Un libro che ti ha resa felice / Un libro che ti ha resa triste

Io vi giuro sulle zampette dei mici, sui miei tanto amati libri, vi giuro che adesso ogni cioccolato che ho in casa potesse sparire, io ci ho provato. Ho provato a non inserirvi sempre gli stessi titoli, ma davvero come potevo non citarli? Ho letto la "domanda" e sono corsa in libreria sicura di ciò che volevo postarvi: La misura della felicità per il libro felice e Sette minuti dopo la mezzanotte per il libro triste. Entrambi si sono portati via un pezzo di me. Se la misura della felicità mi ha dato quel calore nel cuore, Sette minuti dopo la mezzanotte a modo suo si è portato via ogni mia lacrima, mi ha lasciato l'amaro in bocca e la malinconia. Mi ha devastato, ma non smetterò mai di rileggerlo. 

Il tag gioco è finito, sono curiosa di scoprire le vostre risposte. Taggo:

- Libri di Cristallo
- Notloved
- Ombre Angeliche 
- The Ink Spell
- Il regno dei libri

e tutti coloro che hanno voglia di giocare. 



10 commenti:

  1. Ma che tag carino! *_* E complimenti per le foto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sianna... e non sono così brava con le foto, uso il cellulare, ma ci provo :D

      Elimina
  2. ALICE <3 (tu non sai cosa mi è stato regalato con largo anticipo *^*)
    Molti libri citati, piacciono anche a me! Belli! Me piasa :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma se lanci la pietra e nascondi la mano ç_ç dai, cosa ti hanno regalato? Son curiosa!

      Elimina
  3. Grazie per il tag, Emanuela! :)
    Incidentalmente ho fatto il booktag cinque giorni fa - lo trovi qui - ma ho voluto modificare il post per ringraziarti di aver pensato a me nelle nomine. Quindi, anche se l'ho postato una settimana fa, è un po' come se fosse nuovo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi sono accorta che l'avevi già postato, scusami, ma grazie per la modifica. Corro a sbirciare le tue risposte **

      Elimina
  4. Presto, prestissimo!
    Giuro! Bocca cucita finché non ho il via libera della CE, ma sarai la prima blogger a saperlo, ^.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai quanto fremo... sto attendendo da una vita questo giorno.

      Elimina
    2. Lo so, lo so. Ci siamo quasi. Però, se hai tempo e fai un salto alla Mondadori, nel monolite di gennaio della Leone c'è... quasi tutto quello che occorre sapere. Non dico altro :D

      Elimina
  5. Tag stupendo, grazie mille per la nomina!
    Invisibile e Divergent non mi sono piaciuti alla stessa maniera xD Invisibile mi aspettavo chissà che, Divergent mi ha annoiata dalla metà in poi xD

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.