sabato 24 marzo 2018

Il rasoio di Occam, Elton Varfi [Blogtour]


Benvenuti tra le note evocative ed intense della mia tappa su Il rasoio di Occam. La musicoterapia sin dai tempi antichi, viene utilizzata come comunicazione non verbale per lavorare a livello sia conscio, che inconscio del nostro animo; con Il rasoio di Occam analizziamo il contenuto a livello musicale, soffermandoci sulla scelta della tipologia di musica che l'autore rappresenta.


il rasoio di occam

Elton Varfi 

Trama: Londra. Josh Murray e Rick Nemes, agenti di Scotland Yard, danno la caccia a un efferato serial killer che opera seguendo riti satanici. Le vittime sembrano avere una stessa caratteristica: sono tutte legate all’orfanotrofio St. Patrick, in cui è cresciuto anche Rick, uno dei due detective affidati al caso. Rick viene preso di mira dal killer, che gli invia delle lettere accusandolo di aver provocato gli omicidi con la sua indifferenza. Il serial killer vorrà provocarlo? Sarà Rick la prossima vittima? La storia si snoda seguendo alcuni eventi passati che, apparentemente scollegati, condurranno alla soluzione dell’enigma. Quando le cose sembrano precipitare, la verità verrà svelata e sarà sconvolgente.

Iniziamo con Il trillo del Diavolo, Giuseppe Tartini:


Si continua con la meraviglia di Alice Cooper con Poison:


My ugly boy, Skunk Anansie:


Perdiamoci con Nevermind di Leonard Cohen:


Darkening of the light, Concrete Blonde:


Serenade, Shubert:



Where the Wild Roses Grow, Kylie Minogue e Nick Cave:


E finiamo con People are strange dei magnifici The Doors:


E per vincere la copia cartacea del romanzo? Basta seguire le regole qui: 


  • Seguire tutti i blog 
  • Seguire le pagine facebook dei blog 
  • Commentare le tappe 
  • Condividere le tappe







6 commenti:

  1. ah, i Doors, splendidi! comunque grazie per la tappa, questo blogtour mi è piaciuto tantissimo! ;)
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  2. c'è stato un anno che mettevo a tutto volume solo People are strange...e mi vergogno a dirlo ma non l'aveva mai sentita fantastica
    fantastico anche questo blog tour

    RispondiElimina
  3. Adoro il Trillo del Diavolo, bellissima composizione...e bellissima tappa

    RispondiElimina
  4. Caspita che bella playlist.complimenti per l'ottima scelta!!

    RispondiElimina
  5. Eccoci qui,
    in questi giorni mi sono divertito molto con il blogtour. Un particolare ringraziamento va rivolto ai blogger, per avermi accolto e ospitato nei loro blog. Questo libro se avrà successo, sarà anche per merito loro. Instancabili, hanno affrontato il contenuto con serietà, partecipazione e professionalità davvero ammirevole.
    Vorrei ringraziare chi ha commentato positivamente rendendomi, per questo, felice e orgoglioso, ma ringrazio anche chi non ha commentato affatto, ma ha dedicato un po’ del proprio tempo per seguire le varie tappe del blogtour. In particolar modo, vorrei ringraziare Paola Catozza che mi ha proposto e organizzato questa eccezionale esperienza. Se il libro è un prodotto di qualità, dalla copertina all’impaginazione, è solo merito suo.
    Spero tanto che vi siate divertiti e magari anche un po’ incuriositi. Per tutti coloro che vorranno contattarmi per formulare delle domande, per fugare dubbi o solo per chiacchierare, potranno contattarmi al seguente indirizzo: elton2577@gmail.com
    La partecipazione attiva al blog, mi ha regalato momenti di piacere talmente intensi e carichi di emozione che mi auguro, al più presto, di poter ripetere un’esperienza analoga che mi offra ulteriori future soddisfazioni.

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.