lunedì 26 marzo 2018

Ogni attimo è nostro, Luigi Ballerini - Review Party -















ogni attimo e' nostro

Luigi Ballerini


Editore: DeA
Prezzo: 14,90€
Pagine: 250

Trama: Giacomo ha un problema: se stesso. Troppo basso, troppo goffo, troppo medio. Per fortuna ci sono gli amici: senza Fabione e Martina sarebbe stato impossibile sopravvivere fino all’ultimo giorno di liceo. Lui, l’amico migliore del mondo. Lei, la ragazza che ha sempre sognato. Un trio perfetto. Un trio che ha superato ogni difficoltà, fino all’impossibile prova di maturità. Ma una cosa è certa: dopo gli esami arrivano le vacanze e dopo le vacanze c’è la libertà, la vita vera. E Giacomo non intende perdersi nemmeno un istante del futuro che lo aspetta. Il futuro però comincia nel peggiore dei modi, perché Giacomo, mentre fa le valigie, non si sente bene, e Fabione complica la situazione poco prima della partenza. E, come se non bastasse, piove, continua a piovere: un luglio caldissimo annegato da una pioggia ininterrotta. Sembra proprio che tutto voglia mettersi contro Giacomo e la sua avventura alla volta del Salento. Che tutto gli stia dicendo di non partire. Ma Giacomo non ascolta, e alla fine il viaggio inizia. Mille chilometri di musica, confidenze, segreti. Un viaggio in cui ogni attimo è unico e irripetibile e conta, e niente va sprecato. Perché tutto può finire all’improvviso.

Ogni attimo è nostro di Luigi Ballerini, non sembra essere un romanzo, ma sembra in realtà una sceneggiatura di una trasposizione cinematografica.
La scrittura molto diretta, i botta e risposta dei personaggi, la tempistica e l'ambientazione del contenuto, sembrano tutte condizioni per un film che la nostra mente immagina e tutto ciò ne diviene piacevole.

Ci illudiamo già dalle prime pagine di non star leggendo un libro, ma di ascoltare in realtà la storia di un ragazzo, forse di un noi dimenticato o forse di un noi di un mondo parallelo.

Giacomo, uno dei protagonisti principali della storia è lui che ci accompagna in quel viaggio fisico ed interiore che affronterà nelle ore successive.

Luigi Ballerini sembra aver creato un'impronta di un romanzo di formazione e lo fa portando a galla l'emotività e la stessa psiche di Giacomo, quel ragazzo che nonostante il suo sentirsi insicuro per l'aspetto esteriore, nonostante i suoi complessi caratteriali, ha sempre voglia di vivere a trecentosessanta gradi.

Il romanzo si apre con una voragine ideale, quell'incubo che ha attraversato milioni di volte le menti di ogni adolescente: l'esame di maturità, quell'esame scolastico che da una parte è un incubo per via della mole di studio, dall'altra è quel salto ideale verso la sfera adulta. 
Passo dopo passo, l'ansia e la paura di Giacomo a cui assistiamo scivolano via grazie al superamento dell'esame per via della cara amica Martina, il personaggio femminile.

Martina è un'adolescente complicata, un personaggio riflessivo e intenso al tempo stesso, e nonostante possa sembrare una figura secondaria, ogni tratto ne è ben definito in piena consapevolezza.

Martina cerca di allontanarsi da un passato che fa male anche solo parlarne, un passato che una ragazza, che nessuno dovrebbe mai avere come tormento e insieme a Fabione, il migliore amico di Giacomo, iniziano il loro viaggio verso l'età adulta, quel viaggio fisico che porteranno i tre verso la loro vacanza, la loro avventura.

La tempistica di Ogni attimo è nostro si sviluppa lungo tutto il viaggio dei ragazzi, sulle difficoltà che affrontano all'inizio, sul percorso interiore che un viaggio da soli all'avventura li porta a fare, su quella vita da adulti che sembra spaventare, eppure pronta a braccia aperte.
Giacomo, insieme ai suoi due amici, ci fa riflettere su quella che è la vita, lasciandoci una sensazione di amaro in bocca, all'idea di aver perso finora il messaggio più importante, quello di vivere ogni attimo. 

Ogni attimo è nostro è intenso, evocativo, è un messaggio lanciato verso il cuore, è un fiume in piena di un viaggio formativo ed interiore. E' il ricordo di un'adolescenza rubata e dimenticata, è la storia di Giacomo che è anche un po' la nostra. E' un viaggio che ci lascia la sensazione di voler ricordare ogni attimo. Luigi Ballerini porta verso il mondo un romanzo che vale la pena di esser letto, con una scrittura pulita e diretta pronta a diventarne film . 

8 commenti:

  1. Pienamente d'accordo con le tue parole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ne sono contenta che hai provato le stesse emozioni

      Elimina
  2. Ballerini lo conosco per un altra lettura che intrapresi qualche anno fa, ma questo romanzo devo dire mi incuriosisce. Poi, dopo aver letto la tua recensione, ancor di più :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente leggerlo se ti piace il suo stile.

      Elimina
  3. Condivido la tua recensione,
    questo romanzo mi è piaciuto un sacco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello sapere che abbiamo opinioni molto simili **

      Elimina
  4. Bellissima la tua recensione, mi è piaciuta veramente molto e mi trovi assolutamente d'accordo con ogni parola che hai scritto!

    E' stata una lettura ricca di emozioni e di spunti riflessivi,
    e sono contenta che grazie a questo Review ho avuto modo di conoscere lo stile di Luigi Ballerini,
    autore del quale non vedo l'ora di leggere altri libri.

    Eleonora C
    ELEONORA'S READING ROOM
    www.labibliotecadellaele.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passo da te per scoprire la tua opinione, è una lettura che non può essere sottovalutata.

      Elimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.