mercoledì 21 marzo 2018

Le streghe di Iris, Francesco Agostini [Blogtour]

State seguendo il Blogtour su Le streghe di Iris? Con la mia tappa arriviamo tra le note musicali, muse ispiratrici dell'autore ed entriamo in quel ritmo che permette un coinvolgimento intenso con la lettura. E voi, delle streghe ne avete paura?


le streghe di iris

Francesco Agostini 

Editore: Genesis Publishing 
Prezzo: 3,99€ ebook, 11,60€ cartaceo
Pagine: 280
Genere: Urban Fantasy

Trama: Sera è una ragazza ventenne senza memoria da ormai cinque anni, che vive con la sorella. Vede delle creature che gli altri non percepiscono e, una volta, ha perfino una premonizione in cui scorge un giovane, Christopher, prima ancora di conoscerlo. In qualche modo, si sente molto legata a lui, anche se non sa perché. Alcune notti, un essere terrificante in tunica rossa le fa visita e sembra volere qualcosa da lei. Le sue domande aumentano fin quando non scopre di essere una strega immortale e che qualcuno le ha cancellato i ricordi volutamente. La ragazza apprende di trovarsi nel mezzo di una guerra: da una parte, le streghe mirano a riabilitare la figura della donna in tutto il mondo e in tutti gli aspetti; dall’altra, la setta di Adamo rivendica la supremazia maschile. A Sera spetterà il compito di unificare il cerchio di luce: un manufatto che nasconde un potere terribile e che potrebbe garantire alle streghe di sopravvivere e a se stessa di ritrovare i ricordi perduti. Tuttavia, niente è come sembra, e ciò che scoprirà cambierà per sempre il suo destino e quello del mondo. Un romanzo ricco di peripezie, suspense, intrighi e mistero, dove le apparenze ingannano e dove è necessario sacrificarsi pur di non perdere se stessi.

Sulle note de Le streghe di Iris

Iniziamo con Two steps from hell: Protectors of the earth:



 Si continua con Skillet: Rise  


Assolutamente, la mia preferita Evanescence: Taking over me 


I believe in you 
I’ll give up everything just to find you 
I have to be with you to live to breathe 
You’re taking over me 

Lasciamoci andare con One Crew: Siamo la causa, nel video interattivo di One crew.


E finiamo con  John Ottman: The transference



Francesco Agostini con la scelta di un ritmo così adrenalinico ed evocativo, ci accompagna in un percorso dove il bisogno di continuare a leggere è continuo. Solo con la musica l'autore riesce ad indirizzarci in quello che sarà il contenuto della sua storia: misterioso, sorprendente e diretto, come la luce nel buio. 



5 commenti:

  1. tutte favolose ma anch'io preferisco Evanescence: Taking over me

    RispondiElimina
  2. Una gioia per l'orecchio XD !!! Veronica 13

    RispondiElimina
  3. 88 - Two Steps From Hell nel cuore <3

    RispondiElimina
  4. 70 - Evanescence forever u.u

    RispondiElimina
  5. Salve! Sono Francesco Agostini, autore del romanzo. Ringrazio di cuore il blog per avermi ospitato. L'ho trovato molto suggestivo e realizzato con cura, quindi ne approfitto anche per complimentarvi con voi. Grazie ancora, dunque. Alla prossima. :)
    Ps: io ho "Rise" nel cuore.

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.