mercoledì 11 aprile 2018

Big Bad Bunny, Samuele Fabbrizzi Blogtour

Benvenuti benvenuti e ancora benvenuti in questo Blogtour folle, che lascia il segno e impressiona un po' su un horror capace di rigirare la mente e le viscere.




big bad bunny

Samuele Fabbrizzi

Editore: Dark Twin
Prezzo: 2,99€
Genere: Horror

Trama: In viaggio con sei amici alla volta di El Paso, Texas. Tutto sembra filare per il verso giusto, finché i ragazzi raggiungono Los Monstruos e il Marvin Hotel, con la strana e inquietante, malvagia famiglia che lo gestisce, unici superstiti di una comunità di circensi, di fenomeni da baraccone, di freaks. Votati a una divinità altra rispetto a quelle conosciute, un Grande Coniglio con la passione per i personaggi dei Looney Tunes.

In tutti questi anni ho espresso pareri su tantissimi libri di svariato genere, ma quando mi ritrovo a parlare dei miei generi preferiti: dell'horror e del thriller, ammetto di sentire il batticuore come se mi trovassi di fronte ad un principe azzurro, su un cavallo nero. 
La mia tappa di oggi sul blogtour che state seguendo in giro per il web, vi porta a conoscere alcuni personaggi. Siete pronti a conoscere chi entrerà nel buio? 


Il primo personaggio che vi presento è Damasco che nonostante in apparenza può sembrare un po' superficiale, in realtà nasconde un carattere fortemente bipolare, con un bisogno di affetto su di base una sorta di insicurezza. Damasco crea intorno a sé una maschera, nascondendosi tra i fumi degli stupefacenti.
Jennifer, ragazza provocante, complessata sotto molti fattori, sexy e diretta eppure nasconde un segreto, una pena d'amore che diventa un macigno nonostante tutto.
Fargo caratterialmente impulsivo, geloso, testardo, pronto a tutto per ottenere ciò che vuole, fidanzato con Jennifer, profondamente innamorato senza volerlo ammettere.
Pedro dipendente dagli ansiolitici per nascondere il dolore che assilla la mente, il più complessato e assurdo del gruppo, feticista, pieno di ombre interiori, uno scrittore mancato alle prese con fallimenti e sensi di colpa. Caratterialmente autolesionista, sabotatore di se stesso eppure dal cuore di pietra.
Sonia, sorella di Fargo, ossessionata dall'aspetto esteriore e dai social. Tutto deve essere postato. Diciotto anni, corpo tonico, occhioni da peluche.
Demetria, passionale, razionale eppure preda da strani incubi che le affollano la mente. Capace di tenersi tutto dentro non riuscendo mai ad esternare i sentimenti e le preoccupazioni finché non chieste.. o estorte. 
Una teca di vetro racchiudeva teschi dalla forma anomala, di sicuro appartenenti a persone affette da rare malattie genetiche: uno aveva la mandibola sporgente, canina, un altro ricordava una piccola mongolfiera e un altro ancora aveva le dimensioni di una pallina da tennis
La follia sadica e perversa può avere un limite? Chi saranno i cattivi del Marvin Hotel? 
Provate ad entrare e poi...provate ad uscirne. 













Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.