mercoledì 12 febbraio 2020

La leggenda della bruttissima Principessa Amanozako



Ha il fisico enorme di un essere umano, ha il naso lungo e prominente, ha le orecchie molto grandi e il suo aspetto è quello di una bestia, eppure Amanozako è in realtà una principessa.


La principessa Amanozako in ogni raffigurazione e in ogni storia racchiude tra le sue braccia il suo unico figlio Amanosaku, generato da sola in una notte di luna piena.

La sua storia inizia tanto tempo fa quando il Dio della tempesta Susanoo, decise di farla nascere vomitandola fuori in una grande palla. In questa palla il Dio racchiuse tutto ciò che il suo animo nei secoli aveva raccolto: rabbia, vendetta, invidia, odio; tutti quei sentimenti negativi che avevano oscurato il suo cuore. 

Amanozako, racchiusa in quella palla, nacque portandosi addosso tutto il peso negativo di quel Dio, diventando lei stessa un demone dal carattere tenebroso e violento.

Il suo aspetto bestiale rappresenta ciò che ha anche all'interno: la forza della tempesta con denti aguzzi e zanne sporgenti, capaci di rompere anche la spada più forte. 
Il vento più oscuro e violento per farla volare velocemente con un solo soffio per quattromila chilometri  e capace di scagliare lontano qualsiasi tipo di divinità.

Il carattere della principessa Amanozako porta al suo animo una dualità anch'essa bestiale: se da una parte vuole vivere insieme alle altre divinità in paradiso, dall'altra si oppone tremendamente a quella serenità che lei non percepisce come giusta. 

Ama mutare i sentimenti dell'umanità: un uomo buono diventa violento, un uomo umile diventa altezzoso e, la principessa, perde il controllo facilmente quando un essere umano prova a resisterle. 

All'apparenza la sua ombra viene indicata come Vergine Celeste per via degli abiti chiari di seta che indossa, ma quando si avvicina velocemente il suo spirito è capace di rubare il cuore umano e nessuno umano o divinità che sia, può fermare la sua ira. 

Amanosaku, il figlio, vive perennemente in braccio alla madre e anch'esso ha ereditato completamente il carattere iracondo generando guerre e ostilità tra le stesse divinità. Spirito malvagio, Amanosaku è a tutti gli effetti il sovrano di ogni spirito terribile e infernale 




Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.