venerdì 8 gennaio 2016

Mezzanima L'ultima luna. Recensione

Ci siamo persi tra le righe del www, ma non possiamo tralasciare queste righe che raccontano l'avvento di una ragazza di sedici anni e il suo primo libro.
Prima di salutare il 2015 vi avevo parlato sia qui sul sito che sulla pagina facebook di come la casa editrice Eden Editori ha dato spazio ad una giovane autrice con il suo primo fantasy. Ed ora eccoci qui con la recensione.

Titolo: Mezzanima L'ultima Luna
Autore: Monica Gatto
Editore: Eden Editori
Pagine: 412
Prezzo: 14,50 cartaceo


















Quando la casa editrice mi ha dato la possibilità di leggere questo romanzo non ho esitato un attimo a dare la conferma per poterlo recensire. E ora mi trovo qui davanti a questo schermo e mi assale un po' di difficoltà ad affermare con stupore che una ragazzina di sedici anni mi ha saputo rapire in questa maniera. 

Ammettiamolo chi è nato negli anni '80 come me di certo non sviluppava romanzi nel periodo delle scuole medie, ma lottava con i primi reggiseni e con il fatto di non darla vinta ai maschi.

L'autrice invece con la sua umiltà e il suo talento crea qualcosa che solo la parola "affascinante" può descriverlo. Ma andiamo con ordine...

Già dalle prime righe ci troviamo alla presenza di due personaggi che entrano nella nostra vita in punta di piedi, L'autrice ci permette di amarli piano piano, pagina dopo pagina cominciamo a capirli e ad apprezzarli. 

Ci troviamo di fronte alle avventure di Arian e Robin, due personaggi così diversi eppur si completano come due pezzi di un puzzle unico. Il loro legame "sigillato" permette di essere solo un anima sola; quasi per caso si incontrano e non si lasciano andare.

In questo romanzo i personaggi che arrivano nelle nostre vite sono davvero tanti, ci perderemo nei vari regni che con abilità l'autrice descrive, eppure sin da subito il mio cuore ha tifato su Arian, una donna senza una voce, ma che si fa capire benissimo anche senza. 

Credo che per l'autrice non sia stato facile mantenere alta l'attenzione del lettore pagina dopo pagina e non trovarsi quasi influenzata dai colossi fantasy che ci circondano, eppure la voglia di continuare a leggere le avventure di questi due personaggi a volte buffi, a volte tormentati, vi divorerà dall'interno.

La storia è intensa, vi ricordate che stiamo parlando di una ragazzina di sedici anni si?, i personaggi e le ambientazioni si contrappongono tra un ambiente a volte cupo e altre volte libero.

I personaggi di due fazioni diverse si incrociano per caso e sempre per questo casuale destino Robin salverà la vita ad Arian. La taglia sulla testa di quest'ultima pesa come un macigno sulle spalle di entrambi, che si ritrovano a fuggire per non morire, ed è questa fuga che porterà loro tra le braccia di mille avventure.

Pagina dopo pagina vi troverete in numerose battaglie, ed è inutile, non troverete le classiche creature nemiche, qui l'autrice ha sbizzarrito la sua fantasia creando nemici da pelle d'oca.

La storia è costruita benissimo, i personaggi sembrano che abbiano sussurrato all'autrice cosa scrivere, il lettore si immerge completamente nella lettura e si ritrova a camminare gli stessi passi degli avventurieri. Sarà facile immaginarsi di trovarsi lì nelle cucine tra Marcus ed Alice, o tra i piedi di Ren.

Gli incantesimi e le magie che percorrono queste pagine ci permettono di sognare mondi nuovi ad occhi aperti, ma tutto cari amici del mondo di sopra sappiamo che ha un prezzo.. e voi siete pronti a pagare il prezzo che l'autrice ci lascia con l'ultima pagina? Solo leggendolo capirete le mie parole.

Affascinante, maestoso, un libro ricco che vale la pena di leggere. Consiglio questo libro a grandi e piccini, a chi ha voglia di sognare ancora e a chi ha voglia di perdersi in qualcosa di nuovo, a chi rimarrà sbalordito sussurrando che ha solo sedici anni. Perchè si questo capolavoro è stato creato da una mano di sedici anni. Ovviamente il libro è da rifinire in qualche punto perchè ci sono descrizioni forse un po' troppo lunghe eppure si lascia leggere in un fiato.

Un'altra pecca che del libro non mi è piaciuta è stata la scrittura così piccina, va bene che aiuto ormai la mia anziana vista con gli occhiali, ma che dite ridimensioniamo un po' il font troppo piccino?

A breve ospiteremo qui nel mondo l'autrice di cotanta meraviglia! State allerti. ;)


Vi vuole uccidere. Vuole che di voi e del vostro potere non rimanga niente. Voi siete per lei, in primo luogo, incantatori d'ombra, forse il potere più forte di tutto il regno. 




3 commenti:

  1. Questo libro sembra bellissimo. Molto bella la tua recensione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Giuseppe, a giugno uscirà il seguito..

      Elimina
  2. Grazie mille per la tua bellissima recensione!!!! ����

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.