domenica 31 luglio 2016

Tessera del domino Letterario: Il ragazzo del libro accanto

Buongiorno cari amici lettori, siamo giunti al Domino Letterario di Luglio. Questa volta la mia tessera si accomuna a quella precedente per la stessa casa editrice. Se vi siete persi il significato del Domino letterario vi lascio la spiegazione del mese precedente: 



"Con questo articolo ritorniamo un po' bambini. Avete mai giocato a domino? Il domino è un gioco da tavolo che utilizza diverse tessere con pallini diversi, per svolgere il gioco i giocatori hanno bisogno di accomunare insieme i pallini dello stesso punteggio. 

Nel Domino letterario sono i blog che diventano le tessere di questo lungo serpentone fatto di libri e per andare avanti si ha il bisogno che la tessera abbia qualcosa in comune con quella precedente."

La mia tessera quindi diventa la recensione di Il ragazzo del libro accanto e si accomuna alla tessera precedente per la Casa Editrice

Titolo: Il ragazzo del libro accanto
Autore: Olivia Dade
Editore: Newton Compton
Pagine: 288
Prezzo: 7,90€
















Il ragazzo del libro accanto è una di quelle storie che leggi in spiaggia, tra una nuotata ed un'altra. E' un libro che ti prende tra una sigaretta e una canzone. Non vuole essere eccessivo, ne' troppo esuberante, è un libro che scorre veloce e che passa in fretta. Certo non sottovalutate la cosa, con le mie parole non voglio dirvi che sia un libro banale che ti fa passare la voglia di leggere o che sia noioso, anzi. E' un libro leggero, una piccola distrazione, uno di quei libri che non sono troppo impegnativi, ma che non sono nemmeno così brutti da dovergli dire a mai più.

Iniziare questo libro ci fa sentire veggenti in quanto la scrittura molto semplice ed elementare ci porta a sapere già in anticipo cosa succederà nella storia, l'autrice sembra accompagnarci tranquillamente in una passeggiata, non gioca con noi come il gatto con il topo, non diventa la nostra burattinaia tessendo intrighi e suspance, ma semplicemente come un'amica ci racconta la storia, una di quelle storie che abbiamo già sentito, ma fa sempre piacere sentire.

Angie ama forse troppo il suo lavoro nella libreria. Ama talmente tanto il suo lavoro che si diverte a invitare i clienti lasciando messaggi molto espliciti qua e là, peccato che tutto questo non invogli invece il capo a capire il suo modo di essere.

Angie è letteralmente una pazza, determinata, vogliosa, infuocata, lei non sente ragioni. Ha tecniche pubblicitarie che tutto il resto del mondo dovrebbe invidiare, a detta sua.

Lei è una tempesta di fuoco, corre veloce senza dar retta a nessuno, il suo lavoro le piace e lei lo gestisce a modo suo visto che ha successo. 

Tuttavia i suoi piani, le sue corse veloci devono essere trattenute in qualche maniera, ecco perchè gli amministratori della libreria decidono di assumere un nuovo direttore per trattenere le sue redini.

Peccato che tra il nuovo direttore ed Angie nasca un fuoco che travolge entrambi, si perchè in una notte di follia lei era stata dominata sessualmente da quel corpo, da quell'uomo così perfetto, Grant.

Grant è completamente diverso da lei - e ammetto di aver amato più lui - carattere chiuso, è uno di quelli che nella vita organizza sempre tutto. Ogni cosa nella sua vita non è casuale, è progettata. 

E mai avrebbe pensato che quella storia di una notte di solo sesso potesse invece ritrovarla nella persona che deve tenere sotto controllo a lavoro: Angie.

L'autrice parte subito a pieno ritmo già dalle prime pagine, in questo libro i personaggi vengono descritti dopo che nasce la loro follia d'amore di una notte. Scordatevi il corteggiamento, il conoscersi ed innamorarsi. Qui viene prima la passione e l'autrice riesce a farcelo notare con tantissime descrizioni sessuali.

No non fraintendete, non sono una bacchettona all'antica, mi piacciono i romanzi erotici che possono lasciarci quel brivido piacere sulla pelle, ma qui il sesso è troppo. Due righe, quattro di sesso...due righe, altre quattro di sesso. Secondo la mia opinione, qualche scena poteva esser cestinata, tanto ci si andava a capire ugualmente.

Comunque la storia continua e Grant viene travolto dall'uragano che è quella stessa Angie, fino ad arrivare a rischiare e perdonare...

Insomma superficialmente una bella lettura, piacevole e scorrevole.. da riuscire a leggere in pochissime ore, dettagliatamente è un ni, qualche scena che potrebbe essere tagliata e qualcosa di aggiunto.

Non mi sento di bocciarlo completamente, ma nemmeno di promuoverlo a pieni voti. E' una lettura che ti distrae e che merita un occasione.






9 commenti:

  1. Devo passare, perché non è proprio il mio genere, ma mi fa piacere tu abbia comunque saputo apprezzarlo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si in qualche maniera sono riuscita a salvarlo :)

      Elimina
    2. Si in qualche maniera sono riuscita a salvarlo :)

      Elimina
  2. L'ho preso pochi giorni fa con l'offerta della Newton..ti farò sapere!

    RispondiElimina
  3. Non so se lo leggero' perche' sono in uno dei miei periodi fantasy paranormal ma se avessi bisogno di un libro di questo tipo me ne ricordero', grazie bella recensione ❤️

    RispondiElimina
  4. Mmmm mi aspettavo di più, credo che può aspettare vista la lista infinta di libri arretrati che ho!

    RispondiElimina
  5. Ciao, ho letto questo libro un paio di mesi fa e mi era piaciuto molto ma come hai detto tu, manca di qualcosa e alcune scene potevano essere tagliate o migliorate!
    Ella

    RispondiElimina
  6. Ho letto questo libro e mi aspettavo di più. Aveva il potenziale per essere molto bello, invece si è lasciato andare dopo le prime pagine.

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.