venerdì 20 gennaio 2017

Shadow Magic. Recensione.

Non so quanto sia il dovere di blogger recensire già subito al momento una novità appena uscita, o parlarne con un giudizio sincero che ne promuova la lettura nel bene o nel male. In questo ormai lungo periodo insieme, avete imparato a conoscermi e sapete quanto per me la regola sia che un libro deve essere letto quando ne giunge effettivamente il momento. Sarò controcorrente, ma per me un libro non può e non deve essere letto solo perché è appena uscito e perché noi siamo blogger, ma semplicemente perché ci chiama, è solo allora, in quel momento, che il suo messaggio potrà esserci chiaro. So che può sembrare una frase d'effetto solo per giustificare il ritardo, ma in realtà ,credetemi quando vi dico che Shadow Magic deve essere valorizzato solo al momento opportuno, perché è lì, in quel momento, che vi rapirà. 

E poi... Meglio tardi che mai, no? 

Titolo: Shadow Magic
Autore: Joshua Kahn
Editore: Dea 
Pagine: 409
Prezzo: 14,90€














TENEBROSO. AFFASCINANTE. POTENTE. 

Non posso negare la perplessità che ho avuto quando ad Ottobre il libro è arrivato in libreria. Sarà stato il formato quasi troppo largo, sarà stato il font all'interno, ma io in realtà continuavo a mettere da parte il libro per acquistarlo e toglierlo poco dopo. Non era per me. Non riusciva a entrarmi in testa e a incuriosirmi. Offerta su Amazon, offerta dalla casa editrice per leggerlo, credetemi possibilità ne avevo, le recensioni sui vari blog erano pure positive, ma io e questo libro sembravamo purtroppo di due mondi completamente differenti. Dico purtroppo perché solo ora che l'ho letto, posso affermare che Shadow Magic è un libro bello, un libro pieno, un libro diverso.

Per la prima volta mi rendo conto di quanto i personaggi in copertina coincidano perfettamente con i personaggi all'interno, l'immaginazione da lettrice è andata pari passo con quella stessa copertina che ci suggerisce la loro fisionomia, insomma finalmente una cosa giusta, una copertina non solo accattivante, ma che rispecchia profondamente il suo contenuto.

E' inutile negarlo, ho un debole per i romanzi dalla scrittura gotica, dall'ambiente tetro, da varchi nascosti da ragnatele e pipistrelli che fanno da guardia, e l'autore con inventiva, con maestria riesce a farci entrare in questo mondo tenebroso lasciandoci, nonostante ormai la vecchiaia, un brivido di piacere sulla pelle. 

I personaggi scritti in questa storia non sono le solite principessine bionde dagli occhi azzurri e il classico ragazzino timoroso. Ci troviamo di fronte ad un ragazzo che sputa in faccia alla realtà e con dominanza cerca di raggiungere il suo obbiettivo e ritornare a casa. Un ragazzo che viene venduto, che viene utilizzato alla mercè di predatori, un ragazzo che rischia la vita, un ragazzo diverso. Lilith Shadow è invece la regina del regno delle Ombre, figlia di negromanti capaci di resuscitare morti e creare zombie personali, dominatori di magia nera in un regno cupo e tenebroso; peccato che di magia nera la nostra protagonista scura non ci capisca un acca. Paranormal, esoterismo, c'è di tutto in questo romanzo.

La maestosità di questo romanzo e l'abilità dell'autore è quella di farci crescere con la nostra stessa protagonista, non ci troviamo di fronte ad una ragazzina pronta all'uso, fatta e rifatta; ci troviamo di fronte ad una ragazza che cresce con noi. Pagina dopo pagina ci si affeziona a lei, ne diventiamo complici, ne subiamo la sua crescita fino a tifare per la sua riuscita. 

Non ci si trova di fronte alla classica storia fantasy dove l'eroe salva la principessa da uomini brutti e cattivi, qui è il brutto e cattivo il protagonista eroe. Gli intrighi, i dubbi, la magia celata all'interno, ci permettono di non distogliere mai l'attenzione da ciò che stiamo leggendo, non saremo più passivi lettori, ma saremo accompagnatori, visitatori di un mondo finalmente nuovo che ci coinvolgerà fino all'ultima pagina. 

Nonostante questo romanzo, o meglio questo primo titolo della saga, venga etichettato come un titolo per giovani lettori, devo dire che i personaggi descritti vengono così minuziosamente dettagliati che diventano reali ai nostri occhi. E' come se alzando lo sguardo, potremmo trovare la nostra Lilith (ve l'ho detto che è la mia eroina vero?) con occhi di fuoco pronta a combattere o il nostro Thorn pronto a ribellarsi e a distruggere ogni cosa. Il carattere di quest'ultimo non è facile, spesso e volentieri ti vien voglia di dargli uno scappellotto, ma quello che ci permette di amarlo profondamente è la sua forza, il suo non arrendersi mai, qualsiasi cosa accada.

Quando poi un libro, qualsiasi sia il suo target di età, riesce a lasciarti un messaggio alla fine, beh.. ha raggiunto l'apice, ha fatto centro. E' pronto a diventare un successo e, Shadow Magic, lo è. E' la prima volta che lo dico - e quante prime volte oggi - ma sono sicura che Shadow può e avrà lo stesso successo di Harry Potter, da fan potteriana ci discostiamo (finalmente) dai soliti clichè con qualcosa di altrettanto meraviglioso. 

Non era paura, non esattamente. Ma il nome degli Shadow era potente. Creava uno scudo invisibile tra lei e tutti gli altri. 

L'attenzione non cala mai, il fiato rimane corto fino alla fine, il cuore ha diversi sussulti, ci si commuove facilmente, si ride facilmente e i dubbi non saranno di certi pochi, davvero.. cosa volete di più? La trama è così densamente fitta che un banco di nebbia sembrerà primavera. 

Decisamente importanti e positive sono anche le illustrazioni che accompagnano questo romanzo. L'autore, Ben Hibon, ci legge nella mente completando l'opera con immagini perfette che si incastrano al contenuto come un puzzle. 

Shadow Magic è un libro importante, capace di riscaldarci l'anima e scoprirci di nuovo viaggiatori. Un libro per essere bello deve farci sognare.. e questo sogno ha il nome di Shadow.










5 commenti:

  1. Ma si, ti pare? Mica essere blogger ti obbliga a comprare un libro nuovo e leggerlo subito solo perché va di tendenza! Okay ammetto che sto difendendo anche me stessa, che mi compro i libri nuovi perché sono curiosa e poi li leggo anni dopo, quando ormai se ne sono dimenticati tutti ahahahahahah O la maggior parte delle volte aspetto per le edizioni economiche e anche in quel caso ormai sono passati secoli xD
    Questo libro in particolare mi ispira, ma non ho mai capito se si tratta di una serie o se è un libro unico. Comunque da come ne parli sembra interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho una lista infinita di libri e l'altro giorno controllavo che ad alcuni sono uscite le edizioni economiche xD sono una blogger aggiornatissima debbo dire xD e' una serie da quello che ho capito dovrebbero essere tre volumi, ma in realta' non so quando arrivi da noi. Sembrano comunque autoconclusivi quindi avventure diverse con sempre gli stessi personaggi. Rimane comunque uno dei titoti preferiti del.. 2017 xD

      Elimina
  2. Ma sai che, io l'ho abbandonato?
    E dire che mi piaceva... ahahahahahah forse non avevo la testa in quel periodo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai avuto anche tu un momento particolare nelle.letture... almeno da quello che leggevo.. prova a riprenderlo.

      Elimina
  3. Condivido la tua scelta. Penso che ognuno debba sentirsi libero di decidere se leggere o meno un libro e questo a prescindere dalla tendenza del momento. Mi è capito di recente e quindi sono più che daccordo con te.
    Riguardo al libro, l'ho trovato molto molto carino e sono molto curiosa di leggere gli altri

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.