domenica 3 dicembre 2017

Luna Nuova, Maikel Maryn - Recensione -

Oggi vi racconto una storia che fa entrare il freddo nelle ossa - e il tempo aiuta. Luna Nuova è una storia gotica horror di Maikel Maryn, che per il momento si può scaricare gratuitamente a questo link di Amazon. 


luna nuova

Maikel Maryn 


Pagine: 56
Serie: Non serie #gothichorrorstory

Trama: “Luna Nuova” è un racconto lungo, primo della non-serie #GothicHorrorStory, un ciclo di racconti indipendenti ma collegati tra loro in cui si mescolano narrativa storica, horror sovrannaturale, elementi di magia nera e domonlatria, ettolitri di sangue e sesso esplicito.

Come vi dicevo all'inizio, oggi vi racconterò una storia che vi farà entrare il freddo più pungente nelle ossa, vi farà tremare e battere i denti...almeno all'inizio! Siamo nella Venezia del quattordicesimo secolo: il canal Grande e l'acqua fredda e cupa fanno da sfondo alle storie di diversi personaggi, dominati dai loro istinti e dalle loro passioni.

La fiammella tremolante della candela era l'unica resistenza alla soverchiante oscurità, un piccolo faro in un oceano di tenebra

Troviamo Meredith, cortigiana di un bordello che attende un misterioso ospite, e si trova di fronte lo sgraziato Nicolaj, sgradevole nell'aspetto e nei modi, che ha da raccontarle una storia vecchia di secoli: eh si, diversi secoli considerando che Nicolaj ha seicentonovantotto anni!

Tu sai cosa sono? l'urlo questa volta sembrò riempire la notte. "Cosa? Cosa vai cercando, donna? Vuoi che ti racconti di un amore perduto? Di una disperata ricerca per ritrovarlo?

Immagine incorporata 1La storia procede intrecciando diversi fili narrativi: incontreremo ad esempio Cleonte, che si reca in un bordello e sembra eccitarsi solo quando è sul punto di uccidere una prostituta, conosceremo Avraham, ebreo che si apparta con la cristiana Miranda nei vicoli di Venezia e consuma con lei amplessi ovunque si trovino... E poi, direte voi? Un poi non c'è amici lettori, le storie si intrecciano ed arriviamo ad una sorta di epilogo dove Meredith, dopo attimi di sesso travolgente con Nicolaj ed orgasmi incontenibili, viene trasformata in vampiro da quest'ultimo. 

Dopo un breve discorso sull'utilità di lasciar andare i ricordi ed il passato, i due si incamminano verso la loro nuova dimora, dove li attende la "Signora". 

Vi dirò che il romanzo prometteva molto bene. La scrittura è fluida, i personaggi sono ben caratterizzati e nelle varie storie narrate si sente serpeggiare quel brivido che tutti noi amanti dell'horror amiamo sentire, un po' eccessiva la descrizione della scena di sesso tra Cleonte e Claudia: se non si tratta di un romanzo erotico non credo ci sia bisogno di utilizzare determinati termini e rimuginarci sopra

Ma....l'epilogo mi ha spiazzata. Immaginavo l'ingresso di Meredith nella sua nuova dimora, attendevo con ansia di capire chi fosse la "Signora" e invece...il nulla. Il libro finisce così

Avete presente quando guardate un film bellissimo, siete lì a farvi mille ipotesi, siete lì a soffrire coi personaggi e poi il tutto si conclude in un modo che vi fa dire : Beh? finisce così? 
Ho avuto la stessa sensazione leggendo Luna Nuova. A me piace un epilogo che dia soddisfazione o che faccia soffrire, non qualcosa che lascia il lettore frustrato, con un pugno di mosche in mano. 

Peccato perché l'inizio era davvero buono...

Una piccola nota: alla fine del racconto, nella sezione Ringraziamenti e nota dell'autore, troviamo queste righe: E se vuoi conoscere tutti i segreti nascosti in questo racconto, puoi scoprirli nella sua Versione Annotata ( non ho ancora scaricato questa versione, l'epilogo mi ha davvero lasciata con l'amaro in bocca). Consoliamoci con una tazza di cioccolata calda.

Ciò che ignoravo era che avessi una passione così sanguigna per i corpi esanimi- il suo viso si aprì in un sorriso allegro- ma trovo i degenerati come te estremamente divertenti e con me sarai al sicuro"

Lucia. 

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.