martedì 24 aprile 2018

Il sentiero degli alberi di limone, Nadia Marks - Review Party -




IL SENTIERO DEGLI ALBERI DI LIMONE

Nadia Marks


Editore: Newton Compton Editori
Prezzo: 10,00€
Pagine: 320

Trama: Anna non aveva mai pensato che il matrimonio con Max potesse naufragare, fino al giorno in cui ha scoperto che lui l’ha tradita. Troppo sconvolta per affrontarlo, decide di seguire il padre, recentemente rimasto vedovo, in un viaggio nella piccola isola dell’Egeo dove è nato. Una volta arrivata sull’isola, la cordialità dei familiari e la bellezza del mare la travolgono, facendole riassaporare il fascino delle proprie origini. Ma la Grecia ha delle sorprese in serbo per lei: una scoperta casuale all’interno di un vecchio baule rivelerà ad Anna segreti di famiglia che sono rimasti nascosti per oltre sessant’anni. Un fiume di eventi, accaduti durante la seconda guerra mondiale, si riversa all’improvviso sulla sua vita. Anna assiste allo sconvolgimento che quelle verità, a lungo sepolte, provocano sulla sua esistenza. Capirà in breve tempo che il solo modo per scendere a patti con il presente è fare i conti con il proprio passato…



I limoni, gli agrumi, il profumo di una terra magica, la Grecia, dove Anna, la protagonista, si reca assieme al padre Alexis
Anna vive a Londra con suo marito Max e i loro due figli. Un giorno Max ha un infarto ma si riprende in maniera egregia, almeno fisicamente. La paura della morte scampata lo porta però a tradire sua moglie che, disperata, decide di passare del tempo in Grecia, sua terra di origine, assieme a suo padre Alexis. Li, nella sua vera casa, Anna imparerà a prendersi cura di se stessa e a mettere al primo posto le sue esigenze dopo molto tempo

Fondamentale per lei sarà l'incontro con un misterioso artista, Nico, che risveglierà desiderio e passione. Oltre alla passione Anna scoprirà segreti dei suoi familiari, storie taciute per anni: chi è l'uomo misterioso che inviava lettere appassionate a sua zia da giovane? Chi è quell'uomo che voleva sposarla, considerando che Ourania non si è mai sposata? E Rosaria, la madre di Anna, è stata l'unico amore nella vita di suo padre? 

Devo confessarvi che ho finito questo libro in meno di tre ore. La scrittura dell'autrice, così fresca ed evocativa, trasporta il lettore in una storia magica che si snoda tra Grecia, Inghilterra ed Italia, una saga familiare che si sviluppa a partire dalla seconda guerra mondiale e che termina nei nostri giorni

Ho amato moltissimo la descrizione dei paesaggi greci, paesaggi ancora incontaminati, dove il profumo degli agrumi ti fa vivere un'eterna estate.
Quindi, aveva meditato di nuovo, può esserci più di un posto che chiamiamo casa? Forse, nel corso del viaggio della nostra vita troviamo molte case e non siamo costretti a fare una scelta
Ho amato moltissimo il personaggio di Anna, donna forte che non si scoraggia di fronte alle difficoltà della vita, una donna che capisce che è fondamentale prendersi cura di se stessa. E una menzione speciale la merita Alexis, padre di Anna: mi ha fatto tanta tenerezza questo vedovo che ha dovuto affrontare una vita di sacrifici, e che la vita forse ha deciso di premiare negli ultimi anni che gli restano. 
Libro meraviglioso che ha risvegliato l'estate e l'amore nel mio cuore, e mi ha fatto capire che la vita è solo questione di diverse prospettive ed angolazioni. Siamo esseri liberi, questo è ciò che conta.

Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.