domenica 29 luglio 2018

Quei libri da mangiare...

Quei libri da mangiare sono quei libri da leggere ancora e ancora, quei libri che non ti stanchi mai, che come le sigle dei cartoni animati ne ricordi a memoria le parole, eppure leggerli è sempre come la prima volta. Qui di seguito trovate la mia lista personale dei libri che rileggo volentieri, che mi hanno aiutato a superare spesso i blocchi del lettore e che come la prima volta, riescono ad emozionarmi lasciandomi la sensazione di aver letto il libro migliore del mondo. 




 

Ascolta la luna, di Michael Morpurgo è uno dei primi libri che non si dimenticano facilmente. L'attenzione all'inizio viene catturata dalla meravigliosa copertina, per poi perdersi in una storia tra magia e mistero. Il viaggio della strega bambina, di Celia Rees sono pagine di diario nascoste in una trapunte, le pagine di una strega e della sua storia. 


 

Spiderwick le cronache, di Holly Black è uno di quei libri che non sai se divorare solo con la mente o anche con gli occhi, visto che la stessa meraviglia si ha con il film. Uno di quei romanzi che, nonostante sia per ragazzi, si legge ad ogni età. La trilogia del mondo di inchiostro, di Cornelia Funke dona esattamente la stessa sensazione, visto che il film sembra evocare le immagini dei romanzi. 

 

Tutte le fortune, badavo ai badanti di Riccardo Taverna è uno di quei romanzi che racconta una storia vera e tragicomica, che si divora in una giornata per poi riprenderlo ancora. La ragazza fantasma, di Sophie Kinsella inizia a far ridere dalla prima pagina fino alla parola fine, è divertente e leggero - adatto sicuramente a queste giornate calde e di vacanza. 


Anche questa immagine è stata presa da internet come le altre precedenti, ma non uno, non due e non tre, ma Tutta la saga di La terra delle Storie, di Chris Colfer è da leggere e rileggere sia per grandi che per piccini. Ci catapulta nel mondo delle fiabe quasi volesse ricreare la sensazione del C'era una volta tra avventure e nuovi finali per quelle principesse famose..


Due storie dove il punto in comune è l'adrenalina che scorre nelle vene per entrambi. Brividi sulla schiena e divorare le pagine velocemente per sapere come va a finire. L'altro figlio, di Sharon Guskin e Solo per sempre tua, di Louise O'Neill

 

Come libri da mangiare per concludere questa veloce lista, non potevano mancare anche grandi classici e quelli che si rileggono e si memorizzano in ogni loro parte sono Arthur Schnizler con Doppio Sogno, un racconto breve e Se una notte d'inverno un viaggiatore, di Italo Calvino.  



E voi? Avete una lista di libri da mangiare, libri che sapete a memoria e ciò nonostante rileggereste ancora?







2 commenti:

  1. Ciao! Tra questi ho letto soltanto la trilogia di "Cuore d'inchiostro" e concordo in pieno, vogliamo parlare dello stile di scrittura incredibilmente poetico e fiabesco?
    Per il compleanno, invece, mi hanno regalato - su mia richiesta - il primo libro della Terra delle storie e non vedo l'ora di leggerlo, sono felice di sentirtene parlare così bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione Ilaria, la scrittura da fiaba culla fino all'ultima pagina, nonostante la trilogia unica possa spaventare per la mole. Ti innamorerai di ogni libro della Terra delle storie, fammi sapere **

      Elimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.