sabato 22 settembre 2018

La mia buca delle lettere


Era da un po' che sul blog non faceva capolino questa rubrica! Con la scusa della gravidanza e del bisogno di riposo, ammetto di esser diventata un po' pigra, ma almeno questi titoli meritavano un occhio di riguardo. 


Dal mercatino dell'usato - per un paio di euro - sono riuscita finalmente a trovare La classe dei misteri, di Joanne Harris . Era da parecchio che volevo leggerlo visto che per il momento l'autrice non mi ha mai delusa con le sue storie e la sua scrittura. Ne hanno parlato in diversi blog e ammetto di esser rimasta incuriosita da Friend Request, di Laura Marshall, non sembra malaccia come lettura ma aspetto di parlarvene nella prossima recensione. Figli di sangue e ossa, di Tomi Adeyemi uscirà per Rizzoli il due Ottobre e sembra già essere un fenomeno internazionale. 

Due regali graditi sono stati: Il bambino l'attesa e la nascita di Sheila Kilzinger, dove spiega le settimane della gravidanza, il corpo della donna che cambia e come cambia e lo sviluppo del bambino. Il secondo regalo Le quaranta porte, di Elif Shafar non è di solito il genere di libri che leggo se non riguardano saggi sulla mia spiritualità, ma ammetto che lo leggerò ugualmente visto le molte recensioni positive. 

Avete letto qualcuno di questi libri? Sono curiosa di sapere le vostre opinioni! 


5 commenti:

  1. Aspetto la tua recensione su Friend Request!
    Anche io ce l'ho lì in attesa di leggerlo perchè la trama mi intriga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che non deluda. Oggi mi ci dedico totalmente **

      Elimina
  2. Figli di sangue e ossa mi ispira un sacco, non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina
  3. Mi piacerebbe leggere Friend Request, aspetto quindi la tua recensione.

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.