giovedì 18 ottobre 2018

Samhain, cosa stiamo aspettando.


Che ne dici di fermarti ad ascoltare la voce di Ecate mentre ti invita a lasciarti andare nel buio? Che ne dici di fermarti a riflettere sul silenzio che hai intorno e sull'attesa di ciò che sta arrivando? Sta per giungere l'ora del raccogliersi interiormente, del lasciare andare ciò che non serve più e accogliere quello che è più importante. Sta per giungere Samhain e il velo si assottiglia sempre più...(Il mondo di sopra)

Buongiorno lettori, la ruota dell'anno continua a girare e anche quest'anno stiamo per raggiungere Samhain, la notte degli spiriti, la notte più discussa al mondo. Nonostante in Italia in molti paesi ci sia stata l'usanza fino agli anni cinquanta - sessanta di continuare a festeggiare questa festa, per la maggior parte degli italiani e della chiesa tuttavia ne rimane una festa associata al diavolo e ai satanisti, una festa da distruggere e demonizzare. 

Samhain in realtà non è altro che una festa dove ci si raccoglie per attendere il buio, l'oscurità della natura e festeggiare l'arrivo del nuovo anno. 

In questa notte il velo tra il nostro mondo e quello degli spiriti si assottiglia sempre più, dando a entrambi la possibilità di comunicare, di ricevere messaggi e di sbirciare in maniera approfondita il futuro con l'utilizzo di strumenti di divinazione. 



Onorare gli antenati e i defunti dona la possibilità agli spiriti di esser ringraziati e di trovare serenità lungo il loro cammino, ma visto la loro particolare attività ed energia in questa notte è sempre meglio non disturbarli utilizzando tavole o rituali, ma di attendere con tranquillità i loro messaggi, anche nei sogni. 

Visto l'inizio del nuovo anno, la festa è incentrata sul lasciare andare, sul capire che il passato ha bisogno di rimanere chiuso dietro quella porta e lasciar scivolare tutto ciò che può disturbare in maniera negativa la nostra anima. La morte è la fine di tutto, eppure è comunque un nuovo inizio, un viaggio che ci porta alla consapevolezza di una nuova maturità intrapresa e riflettere su ciò che l'esperienza passata ci ha donato. 

Nella notte di Samhain è possibile seppellire delle mele rosse come cibo per defunti, accendere candele bianche alle finestre per illuminare il loro cammino, bruciare della salvia per purificare l'ambiente, utilizzare tarocchi per la divinazione e leggerne i messaggi, cenare in silenzio, meditare sull'anno passato, onorare gli spiriti intagliando una zucca. 



4 commenti:

  1. Proprio così - in molte parti d'Italia esistono ancora festività simili a Halloween, quindi parlare di "americanata" o di qualcosa di "estraneo alla nostra tradizione" non è del tutto corretto.

    RispondiElimina
  2. Ma cosa pretendiamo da un paese di bigotti qual è l'Italia? Un paese che crede che l'unica religione mai esistita sia il Cattolicesimo, un paese che ha dimenticato o non ha mai studiato le Crociate?

    Io sono fiera di essere pagana ma potete immaginare cosa succede quando qualcuno, e non per forza un parente o una persona più grande di me, decide che deve impormi le sue storie religiose. Non c'è verso e non ci sarà mai verso che la gente comprenda e accetti anche un Credo diverso, che vada contro gli ultimi 2019 anni di indottrinamento coatto.

    Rispetto tutte le Religioni ma sarebbe ora che anche loro rispettassero la mia e le mie festività (da cui poi sono nate tutte le altre).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosaria capisco la tua rabbia, ma spesso siamo anche noi a non aprirci al mondo. Io sono sbattezzata e vivo in un paesino di montagna molto piccolo dove tutti credono nella chiesa, nell'andare ogni domenica a messa, nel frequentare catechismo,oratorio e feste di beneficenza. Tuttavia sanno chi sono, sanno della mia scopa alla porta, sanno che sono una cartomante e chi frequenta casa mia sa che è piena di statue dedicate ad antenati e divinità, oltre ai tantissimi libri esoterici. E' vero c'è gente che mi chiama satanica in giro, ma la maggior parte del paese mi chiede consigli su cristalli, su utilizzo di sale e erbe per fumigarle in casa e purificare l'ambiente, figurati che nemmeno due giorni fa ho prestato un libro sulle vere origini di halloween ad una vicina della via.. apriamoci al mondo e vedrai che anche loro si apriranno a noi.

      Elimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.