giovedì 28 febbraio 2019

Regina dell'Aria e delle Tenebre, Shadowhunters


















Shadowhunters, rapporto tra i libri e serie tv.. parola ai fan!

Per la tappa di oggi abbiamo incontrato Lucia, donna trentenne, appassionata di libri e ammiratrice entusiasta di Shadowhunters.

Ciao Lucia, grazie per aver accettato questa piccola intervista. 
Cassandra Clare ritorna in Italia con editore Mondadori portando la Regina dell'Aria e delle Tenebre... da fan raccontaci il tuo rapporto con i libri e la serie televisiva.

Sono sempre stata dell'opinione che le serie tv tratte dai libri non possano mai essere all'altezza di questi. E nella stragrande maggioranza dei casi è vero. Ammetto però di essermi ricreduta con la serie tv basata sui libri degli Shadowhunters: ero troppo curiosa di vedere Alec, Magnus, Jace e amici/nemici avere un volto ed un corpo, e cosi ho iniziato a vedere le prime puntate. La serie tv è ben fatta, ritmo dinamico, ottimi gli effetti speciali come la materializzazione delle rune sul corpo degli Shadowhunters, ben caratterizzati anche i personaggi: c'è da dire che gli americani sono dei maestri in questo genere di storie.

Si può definire quindi più avvincente e interessante la serie televisiva rispetto al libro?

Assolutamente no! Da amante del paranormal e dell'urban fantasy posso dire che la trasposizione televisiva degli Shadowhunters è avvincente e e mi ha convinta pienamente, ma il libro ha completamente emozioni diverse! 
Una serie tv sicuramente non potrà mai essere completamente uguale al libro che l'ha ispirata, la personalità e la fisicità di alcuni personaggi sono spesso esasperate, ma questo è tipico dell'epoca in cui viviamo. La differenza principale che ho trovato rispetto al cartaceo è forse la mancanza di spiritualità ed un eccessivo voler far apparire i personaggi come dei Rambo, pur essendo in fondo adolescenti

Quale messaggio secondo te lascia Cassandra Clare con Shadowhunters?

Sia la serie tv che i libri parlano in fondo del potere che ognuno di noi ha dentro di se', il potere di essere ciò che si vuole, la forza che ognuno di noi ha quando crede in se stesso.

Grazie mille Lucia! 

Credo che i fans siano importantissimi, perché, anche se è l'artista che deve cercare di dare sempre il meglio di sé, se non c'è nessuno ad applaudirlo non è più motivato. Il pubblico da energia, io traggo davvero molta forza dal pubblico. Michael Jackson 


Nessun commento:

Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.