Quando l'oscurità cede il posto alla luce, Yule: il solstizio d'inverno.

lunedì 21 dicembre 2020

 



Mentre a poco a poco salutiamo questo 2020, ecco che finalmente è arrivato il solstizio d'inverno, dove l'oscurità inizia la sua discesa lasciando il posto alla luce.

Yule, con la sua celebrazione, ci ricorda come l'oscurità che ora regna sovrana, si china davanti alla sua luce e le lascia spazio, tornando indietro nell'attesa di ricominciare ad avanzare di nuovo.

Negli antichi popoli, Yule veniva festeggiato accendendo candele nelle proprie case e iniziando i festeggiamenti verso il tramonto del sole. Il vecchio e ormai in declino sole muore, lasciando spazio al sole bambino, ecco perché come sabba, Yule è una delle celebrazioni più particolari avendo in sé sia la nascita che la morte stessa, in una sprta di trasformazione perenne.

Il nostro animo sembra rimettersi in equilibrio con la natura stessa. 

La Dea accoglie come la natura, il nostro bisogno di riposo e di rinascere insieme a quel sole bambino. 
Il sabba stesso ci aiuta a comprendere che è giunto il momento di rinascere, di lasciare andare tutto ciò che non fa più parte del nostro cammino, accettare quello che è stato e che c'è stato nell'oscurità, per vivere di nuovo nella luce. Abbracciare la consapevolezza che quello che si è lasciato andare non faceva più parte di noi e comprendere quanto l'oscurità possa essere portatore di calore allo stesso tempo della luce. L'oscurità ci avvolge ma parallelamente ci lascia andare, illuminando il nostro cammino.

La nostra fiamma ha bisogno di noi, della consapevolezza che faremo di tutto per non lasciarci cadere, ha bisogno di sentirsi sicura che saremo pronti ad affrontare ogni cosa. Questa luce, questa neo fiamma è identificarla come una piccola parte di noi. Yule non festeggia soltanto il rinnovo di una luce nuova, la nascita del Dio Sole grazie alla Dea, ma festeggia il nostro bisogno di sentirci bene, di sentirci finalmente noi nel pieno delle nostre forze, più combattivi che mai. 




Su come festeggiare Yule e esaudire i propri desideri, vi rimando all'articolo dell'appuntamento con la strega in questo click.



Commenta il post
Posta un commento

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.