giovedì 1 ottobre 2015

Non chiamarmi principessa. Recensione.

Buon salve amici de Il mondo di sopra oggi parliamo di un libro tutto al femminile, un libro che sicuramente è capitato a tutte.. o quasi.. di trovarsi in questa situazione..

Titolo: Non chiamarmi principessa
Autore: Connie Jett
Editore: Libro aperto International Publishing
Pagine: 106
Prezzo: 0,99 ebook

Sinossi:

Katia è una donna moderna e indipendente, disegnatrice di abiti per bambini e con la passione per i tacchi alti. La sua vita è perfetta finché non ha la sfortuna d'innamorarsi dell’uomo sbagliato, il suo capo, che le fa perdere la testa e il lavoro. Con l’autostima sotto i piedi decide di prendersi un anno sabbatico in cui dedicarsi a se stessa e alla ricerca della felicità, e sebbene non tutte le sue decisioni saranno quelle giuste, il destino le offrirà una nuova opportunità. Tornerà a credere nell’amore?




Prima di iniziare a parlare del libro, fermiamoci un attimo sulla copertina.. io l'ho amata! E' fresca, sensuale, strafottente, è snob e luccicosa.. sono poche le copertine che del genere romantico /commedia mi prendono così.. e questa quando l'ho vista doveva essere mia.. anche se digitale va bene lo stesso..Ma ora veniamo al contenuto.

Ormai l'autunno è arrivato e tra felpa e finestre chiuse per non far entrare l'aria fredda, eccomi qui con in mano il mio Tremotino a leggere questo libro.

Io in stile Bridjet Jones davanti a questo libro:   pigiama, biscotti da una parte e non chiamarmi principessa dall'altra.

E' un libro fresco e divertente. L'ho divorato in pochissime ore perchè si lascia leggere come se fosse una chiacchierata tra amiche. 

All'inizio della lettura l'atteggiamento della protagonista mi ha ricordato un altro libro letto molti anni fa "io non chiedo permesso" nel suo lato da stronza e sicura di sè. 

Andando avanti invece con le pagine mi sono resa conto che la protagonista che in quel momento stavo odiando, in realtà mi stava entrando dentro con il suo modo di essere così, come un vortice che ti trascina.

Leggere questo libro è stato appunto come parlare con un amica dei momenti dove noi donne tocchiamo il fondo per poi risalire ancora più splendide. 

E' un libro che parla d'amore, di quell'amore malato, ossessivo nei confronti dell'ennesimo stronzo che spezza ogni cosa di noi, è un libro che ha comunque un lieto fine, che ci fa capire che nonostante il buio sia così scuro, c'è sempre la luce.

La lettura scorre veloce, le righe saltano tra una tazza di the e qualche biscotto, ci si ritrova a ridere con la protagonista, a sorridere ad un amica e ad odiare lo stesso uomo che ha fatto male alla nostra amica. Perchè è un libro che ti parla di lei, di quell'amica che abbiamo avuto tutte nella nostra vita, è un libro che parla di noi perchè tutte ... o quasi.. siamo state così.

E' un libro divertente, emotivo, un libro che va letto tutto d'un fiato, per chi ha voglia di rinascere come fenice dalle proprie ceneri, per chi ama l'amore in tutte le sue forme, per chi ha voglia di ridere e divertirsi, per chi vuole volare leggero, per chi ama i tatuaggi e per chi lo stronzo nella propria vita lo ha incontrato e scontrato almeno una volta.






1 commento:

  1. Sembra davvero un libro interessante e non credo di poterlo far sfuggire!! E poi la cover, come hai detto, è stupenda! ^^

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.