venerdì 23 ottobre 2015

Of poseidon. Recensione

Buonsalve amici de Il mondo di sopra. Siete pronti per il weekend? Ormai manca pochissimo a Samhain, il velo continua a diventare sempre più sottile e nell'aria gira un po' di malinconia.. Ma prima di iniziare ad organizzare il weekend  che ne dite di fermarci a parlare di un libro particolare? Ricordate Ariel la sirenetta Disney? Beh dimenticatela! Qui c'è qualcosa di diverso..

Titolo: Of Poseidon
The Syrena Legacy #1
Autore: Anna Banks
Editore: Eden
Pagine: 306
Prezzo: 15,50 €
Data di pubblicazione: 2015

Sinossi:


Galen, un principe Syrena, sta perlustrando la terra alla ricerca di una ragazza che comunica con i pesci... o almeno questo è ci che ha sentito dire... Emma incontra Galen durante una vacanza al mare con la sua migliore amica. L’impatto tra i due è immediato e potente, ma Galen non è ancora pienamente convinto che Emma sia colei che sta cercando. Sarà un incontro mortale con uno squalo a convincere Galen che solo Emma, con il suo Dono, è in grado di salvare il suo regno. Galen ha bisogno del suo aiuto... a qualunque costo. Due personaggi opposti, ma complementari. Due regni apparentemente distanti tra loro, ma interdipendenti. Due punti di vista diversi, ma che si integrano perfettamente. Un retaggio in comune che li divide e li unisce, in un susseguirsi di fraintendimenti che porteranno i protagonisti a far luce sul proprio passato. Un amore, voluto e temuto allo stesso tempo, in grado di superare le barriere del tempo e dello spazio.





<<Sostanzialmente, tutti sanno quanto sono dolce.>>

<<Emma, hai lanciato mia sorella attraverso una finestra a prova di uragano.>>


Quando ami un libro si fa fatica a parlarne ed è per questo che nonostante la lettura sia stata veloce, solo oggi riesco a recensirvi questo piccolo tesoro.


La prima cosa che mi ha colpito di questo libro è stata la copertina. La luna cosi piena che sembra quasi giocare con la donna che libera fluttua tra le onde del mare e quel cielo cosi libero, mi ha regalato la voglia di leggerlo, di sentirmi anch'io persa in quel mare

Era da un po' che questo libro girava nel mondo della blog sfera e quando la casa editrice mi ha permesso di poterlo leggere, ho colto subito l'occasione per parlarvene.

E' un libro che ho amato. Sin dalle prime pagine si entra in un mondo dove l'autrice con il suo modo di scrivere cosi armonioso e dinamico, lo rende reale.

Non sono tanti gli autori che ti fanno immergere cosi piacevolmente in una scrittura e quelli come la scrittrice sono davvero rari. Addirittura fermarsi e quasi credere che tutto ciò che si sta leggendo sia reale, è qualcosa di magnifico, è qualcosa che crea un capolavoro.

Ci troviamo nel mondo delle syrene e non sirene (attenzione.. qui c'è una ricca differenza.. ma non vi spoilero nulla.. per capirla dovete leggere il libro). Un mondo dove i personaggi si completano a vicenda, un mondo dove troviamo un eroina, Emma, che nonostante la disperazione riesce ad uscire fuori da quello stato e a diventare ciò che è realmente. Un personaggio dinamico, affettuosa, divertente, sprizzante... un personaggio che non si può non amare.. (ok si nota che ho un debole per lei?)

E poi ecco la storia d'amore.. la storia d'amore tra lei e Galen, il suo principe.. ma qui non arriva su un cavallo bianco, visto che siamo nell'oceano.

E' stato davvero difficile tentar di tenere a bada la parte di me curiosa, che fino alla fine voleva leggere l'ultima pagina per capire come finiva la storia.. non perchè il romanzo non sia bello, ma tutto il contrario! Anche qui  l'autrice con il suo modo di scrivere cosi particolare e la sua creatività, è riuscita a sorprendermi fino a tenermi con il fiato sospeso fino all'ultima riga.

Non sono d'accordo con le altre blogger quando dicono che gli errori di traduzione rovinino questo romanzo, trovando errori anche di tempistiche, in quanto trovo che tutto questo lo renda ancor più speciale, unico e particolare.

Non troverete un solo modo di scrivere, dalla prima persona si passa alla terza per poi tornare di nuovo in prima.

E' un libro bello che lascia sognare e spero presto di poter leggere il seguito.


Le opzioni scorrono rapidamente nella mia testa come un blocchetto a disegni.
Opzione uno: correre via quanto più velocemente le mie infradito da quattro soldi mi consentano di fare. Il punto è che proprio loro sono in parte responsabili del mio attuale dilemma. In effetti, ne ho persa una, probabilmente incastrata in una fenditura della passerella. Scommetto che Cenerentola non si fosse mai sentita così stupida ma, insisto, Cenerentola non era così maldestra come una foca ubriaca.
Opzione due: far finta di essere svenuta. Zoppicare e fare tutto quello che serve, persino sbavare. Ma so che non funzionerebbe perché i miei occhi sono troppo vigili per fingere e, inoltre, le persone non arrosiscono quando perdono i sensi.
Opzione tre: pregare che cada un fulmine dal cielo. Uno di quelli mortali che si avvertono ancor prima che arrivino perché l'aria pizzica e la tua pelle formicola o, almeno, questo è quello che dicono i libri scientifici. Potrebbe ucciderci entrambi, è vero, ma in realtà, lui avrebbe dovuto prestare molta più attenzione a me quando ha visto che io non stavo affatto facendo attenzione.


Consiglio questo libro a chi ha voglia di perdersi nel mare, a chi da bambina sognava con Ariel, a chi arrossisce quando pensa all'uomo che gli piace, a chi gli batte il cuore e sente i pesci nello stomaco, a chi parla con gli animali, a chi vorrebbe un pesciolino come amico, a chi ama nuotare e fare la stella a galla, a chi sussurra i suoi desideri alla luna. Consiglio questo libro a chi ha voglia di credere nelle sirene e in quel mare sempre e ancora blu.

Nascondere i propri sentimenti, lasciarsi sfuggire di bocca la parola sbagliata, comportarsi come uno squalo maschio territoriale.  




millemila volte sempre più di cinque *_*


3 commenti:

  1. Che bella recensione! Mi hai davvero incuriosito! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao barattolino ti ringrazio :) è stata proprio una bella lettura

      Elimina
  2. Abbiamo avuto le stesse sensazioni guardando la cover *_* mi piace un sacco e anche la storia sembra interessante lo infilo nella WL :*

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.