venerdì 18 dicembre 2015

come l'arcobaleno tra una criniera. recensione

Le feste si avvicinano sempre di più e oggi nonostante il freddo vi presento un libro che grazie all'autrice ho letto e amato. Sto parlando di Come l'arcobaleno tra una criniera.. Ma prima presentiamolo.

Titolo: come l'arcobaleno tra una criniera
Autore: Paola Iotti
Editore: Giovanelli Edizione
Prezzo: 14,00 euro
Pagine: 324

Sinossi:
Una donna incontra due cavalli, Orizzonte e Stracciatella, e un sogno accarezzato da tempo si materializza per incanto. Come tessere di un misterioso puzzle gli eventi del passato e del presente si incastrano fra loro svelando un disegno inaspettato: si rende conto che le difficoltà poste nella vita dal destino hanno regalato opportunità per crescere interiormente, costruendo un equilibrio che illumina e consente di "vedere" l'essenza e l'armonia del mondo. Rispolvera alcuni "segreti" rivelati da un saggio amico: li mette in pratica senza quasi accorgersene, comprendendo che spesso sono le persone a creare limiti all'azione e che i confini si possono allargare dando ascolto alla voce del cuore. L'affetto per i suoi animali le ha permesso di amare sé stessa e ciò che il fato le ha riservato. Anche la passione per un campione della disciplina equestre del dressage. Mentre si sviluppa la storia con l'atleta, si verificano episodi enigmatici che fanno nascere la curiosità d'indagare sul trascorso di Stracciatella...




Quando l'autrice mi ha chiesto di recensire questo libro devo dire che non me l'aspettavo così. L'autrice racconta in una maniera armonica e come pezzi di puzzle che si completano, la storia della protagonista e di due animali e la persona che ama. Fine. Non troviamo altro, eppure nonostante la mancanza di tutto il resto, credo che questo libro possa essere definito quasi un capolavoro.

A volte verrebbe da dire "Sono solo animali" ma poi leggendo un libro del genere, beh l'autrice ci permette di capire che non sono solo animali e che a volte non servono le parole per comunicare.

Dalla prima pagina all'ultima troviamo una storia commovente. Il legame che unisce questi esseri ci permette di sentire le emozioni anche nella nostra pelle e di capire che ci sono certi legami che non si possono spezzare.

L'autrice non scrive, l'autrice ci racconta una melodia che ci permette di ascoltare ogni tono e di capire cosa finalmente significhi emozionarci e la parola "sentimento".

E' una melodia che racconta non solo a parole ciò che succede, ma racconta dietro lei ciò che l'autrice è, perchè sin dalle prime righe si sente il rapporto che lei ha con queste creature magnifiche e non soltanto la protagonista della storia.

La scrittura è scorrevole e nonostante il numero di pagine e i capitoli ben settantuno, non si fa fatica a leggerlo. Ho preferito darmi più tempo per ascoltare le sue parole altrimenti è possibilissimo leggerlo in pochi giorni. 

Non bisogna ancorare l'essenza alla fisicità dell'esistenza ma concentrarsi sulla spiritualità eterna a cui appartiene.

Un libro che spero presto abbia un seguito e che corra come un cavallo libero e selvaggio.

Consiglio questo libro a chi corre, a chi crede nell'amore e nelle emozioni, a chi vive, a chi ama gli animali, a chi ha voglia di conoscerli, a chi da piccolo si emozionava guardando il cartone animato Spirit.





1 commento:

  1. Ho letto questo libro e ne sono rimasto affascinato.. adoro chi scrive in modo fluido perchè ti fa apprezzare la storia e crea emozioni... questo libro non parla solo di cavalli, animali che io dedico molto tempo e che amo, ma anche di sentimenti puri ed una passione tra due persone.. personalmente consiglio questo libro a chi ama la natura e quel lato romantico sentimentale della vita..

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.