martedì 26 luglio 2016

Un desiderio nel cuore. Recensione

Per un attimo mi sembra di aver fatto un lungo viaggio e di essere tornata dopo così tanto, non dimenticando nulla del paesaggio. Sono passati giorni, eppure sembrano anni. Per chi mi segue su facebook, avrà sicuramente letto la vicenda dove in pochi minuti il cielo mi è crollato addosso. Una delle mie piccole creature si è sentita male, Simba, il gatto leone di casa è stato male tra le mie braccia. Non avete idea di quanto io mi sia sentita impotente, il veterinario lo dava per spacciato ed invece... Eccolo qui! Oggi finalmente dopo qualche giorno ha ricominciato a mangiare, il viziato deve essere ancora imboccato, ma finalmente gioca e fa le fusa. Dovrà star ancora ricoverato per qualche giorno, ma almeno il pericolo è passato. E' per questo che torno alla carica, che finalmente il mio cuore respira e posso tornare a vivere! In questi giorni avete conosciuto la mia nuova collaboratrice, Lucia. Una ragazza dolcissima che ogni tanto apparirà magicamente sul sito portando la sua opinione sui libri letti. Oggi però tocca a me e voglio iniziare con Un desiderio nel cuore. 

Titolo: Un desiderio nel cuore
Autore: Aldagisa Licastro
Editore: Leone Editore
Pagine: 160
Prezzo: 9,90€















E' vero, di solito in estate sotto l'ombrellone si consigliano libri frizzanti, di quelli che ti lasciano il senso di leggerezza tra le pagine, così da non avere pensieri nella testa dopo aver passato un anno tra lavoro, libri e perchè no.. anche un bel po' di stress.

In questo libro non troverete scappatelle, discoteche e voglia d'amore. Questo libro è un cuore aperto che sanguina, uno di quei libri che tieni stretto al petto come se fosse un figlio. Ecco perchè ve lo consiglio ugualmente come lettura per l'estate, perchè tra il rumore del mare o il fresco della montagna, si ha il bisogno di sentirsi al sicuro, di sentirsi pieni d'amore.

Quanto può far male un dolore causato? Quando i sensi di colpa ti lacerano dentro fino a farti male, qual è la cura a tutto questo?

Alessia, quel senso di colpa lo sente dentro fino alle ossa. Alessia non vive più, sopravvive. Quando si diventa madre la tua vita prende un senso con il sorriso della creatura che hai messo al mondo. Non c'è più nulla al mondo che valga quanto il suo respiro, non c'è più nulla al mondo che valga quanto sentir chiamarsi mamma. Alessia era felice fino a quel giorno, quel maledetto giorno che diventò il suo incubo.

A volte siamo talmente felici da far cose che non faremmo nelle giornate normali.

Quel giorno Alessia era felice, aveva fatto un colloquio di lavoro andato bene e stava rientrando a casa insieme al figlio Marco. Era talmente felice che aveva acconsentito a lasciar sedere Marco davanti a lato passeggero, nonostante fosse ancora un bambino. In un attimo la vita di entrambi cambia. Un incidente che diventa un incubo.

L'autrice divide il libro in due parti. Nella prima parte cominciamo a conoscere i protagonisti e le loro storie. Riga dopo riga ci porta nel passato di Alessia e Giorgio, come una poesia ci racconta la storia d'amore, l'inizio della loro vita insieme e tra melodie delicate e decise al tempo stesso ci soffermiamo tra presente e passato. L'autrice ci culla tra i ricordi, ci fa conoscere i più belli e quelli dolorosi, con una litania intesa ci rende ipnotizzati da quelle stesse parole che in realtà stanno scavando un posto nel nostro cuore. Nella seconda parte troviamo un dolore che si allieva, una ferita vecchia che comincia a chiudersi, una cicatrice troppo dura e vistosa, tuttavia la vita va avanti e l'autrice ci fa conoscere un Marco grande, non più un bambino sulla sedia a rotelle.

Pagina dopo pagina la nostra vita cambia, ci innamoriamo di ogni personaggio descritto. I minuziosi dettagli rendono umani quei protagonisti che diventano di carne e ossa. Nonostante il tema descritto sia abbastanza delicato, ci troviamo a non riuscire più a chiudere quel libro che diventa il nostro piccolo tesoro.

Non esistono le coincidenze. 

E questo libro con il suo modo di fare ci dimostra che ogni cosa arriva quando effettivamente deve arrivare, ci dimostra che la casualità non è mai del tutto vera, che ogni cosa ha un suo messaggio da darci nel momento più consono. E un desiderio nel cuore era quella lettura che stavo aspettando, quella lettura che ci fa sentire meno soli al mondo.

E' una lettura delicata che oscilla tra sorrisi e qualche lacrima, che oscilla tra dolcezza e sensi di colpa, è una lettura dolce e interessante al tempo stesso, una lettura che scalda il cuore e scioglie ogni blocco.

Un desiderio nel cuore ti arricchisce dentro e ti purifica l'anima.








4 commenti:

  1. Certo che ti sei presa un bello spavento, ti sono vicina e ti mando un abbraccio di cuore! Menomale che e' andato tutto bene, una preghiera esaudita! ❤️❤️❤️❤️ Qui si che abbiamo conosciuto Lucia ci ha regalato una bellissima recensione e questa tua di oggi e' davvero stupenda, grazie per avermi fatto conoscere questo libro che metto subito in lista! ❤️❤️❤️❤️ Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, grazie mille per l'abbraccio, Simba è tornato stamattina a casa e mi sento molto più sollevata finalmente. Sono contenta che abbiate conosciuto Lucia :) Un desiderio nel cuore è uno di quei libri che non si dimentica facilmente

      Elimina
  2. Sembra un libro intenso e bello, uno di quelli che fa piacere leggere in qualsiasi stagione. Me lo sono segnato! Grazie per la bella recensione! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si uno di quelli che ti lasciano il segno :)

      Elimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.