Natale da Carrington. Recensione

lunedì 28 dicembre 2015

NATALE DA CARRINGTON

Alexandra Brown 

Prezzo: 10,97€
Pagine: 332

Trama: Georgie Hart adora il Natale nei grandi magazzini Carrington. Responsabile del reparto borse di lusso, adora aiutare i clienti a trovare il regalo perfetto per la persona giusta. E quest’anno non fa eccezione, visto che in più ci sarà il muscoloso e affascinante Tom, il signor Carrington in persona, con cui passare questo giorno speciale.
Ma i progetti di Georgie vengono completamente rivoluzionati quando Tom annuncia che nei grandi magazzini Carrington si svolgerà un reality televisivo, presentato dalla stravagante e potentissima Kelly Cooper.

Alla prima puntata Georgie non viene mostrata sotto una luce troppo lusinghiera. E le cose vanno di male in peggio quando la viscida figlia di Kelly vuole mettere le grinfie proprio sul suo Tom. Georgie inizia a pensare che queste saranno le peggiori feste della sua vita, ma forse Babbo Natale ha in serbo una piccola sorpresa per lei. Non deve fare altro che aspettare Natale per scoprirlo...

Premetto che questo è il secondo libro della serie creata dall'autrice, ma la sua mente geniale ci permette di leggerlo come libro a sè e non crogiolarci non potendo leggerlo. 

Quindi dopo questa premessa possiamo partire con Natale da Carrington! Come oramai avete capito amo questo periodo dell'anno, le sue luci, i libri natalizi, le cioccolate calde i piumoni e i pigiamoni e in questo libro troverete questa atmosfera. 

Il personaggio principale qui è Georgie che con il suo caratterino di fuoco ci racconta tutta la storia, ammetto che all'inizio mi sono ritrovata in questo personaggio fatto di fisse mentale, paturnie, melodie natalizie, orgogli e film mentali.. lo so vi ci state ritrovando anche voi, vero? 

Pagina dopo pagina ci ritroviamo nello show che viene presentato nel centro commerciale. Ci ritroviamo tra personaggi buffi e personaggi meschini, ci ritroviamo tra momenti che fanno ridere e momenti che feriscono. 

Avete presente quei libri che vi fanno bruciare la cena? Quei libri che vi fanno diventare dipendenti dalla lettura, mentre il marito brontola sul divano? Beh questo è esattamente quel libro! 

Mi sono trovata a dire "stasera leggo solo una pagina" ed invece di pagine ne ho lette parecchie, poichè la scrittura così divertente e scorrevole ci fa andare avanti senza renderci conto del tempo che corre. Ammetto che i personaggi nonostante siano diversi, mi hanno lasciato il segno solo due Georgie con il suo modo di fare un po' come il mio e Eddie e le sue battutine acide e dirette! 

Il personaggio invece che avrei abbandonato in un fosso pieno di coccodrilli legata dalla testa ai piedi è Zara, un odio così non l'ho mai provato, quindi se siete come me amanti dei libri e divoratrici di letture, sappiate che vi ritroverete ad odiare profondamente una ragazzina stupida, egocentrica e antipatica, come non mai e che ne parlerete nella realtà come se fosse nel vostro quotidiano (chiedo scusa a mio marito che mi ha dovuto sopportare) 

L'autrice ci mostra non una melodia, ma un arcobaleno di colori. 

Non è un romanzo solo rosa, è un romanzo dalle mille sfumature che ci farà sognare. Un libro da leggere magari sedute sul divano mentre le luci dell'albero di natale corrono veloci. 
5 commenti on "Natale da Carrington. Recensione"
  1. Io adoro i libri a tema natalizio. Peccato non avere mai il tempo per leggerli :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io questa volta son riuscita a leggerne ben due :3

      Elimina
    2. Io questa volta son riuscita a leggerne ben due :3

      Elimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.