sabato 7 aprile 2018

Book Blogger, scrivere di libri in rete: come, dove, perché, Giulia Ciarapica - Recensione per #BBMagicalTour -


Analizzare un libro che analizza gli strumenti per creare una recensione e provare a divenire una  book blogger.
No, non è un gioco di parole, è l'articolo dell'enorme blogtour che si è realizzato per l'uscita di Book Blogger, scrivere di libri in rete: come, dove, perché di Giulia Ciarapica, edito da Franco Cesati Editore.
Oggi, come ben si legge dal titolo, la mia tappa porta la recensione di questa analisi che l'autrice, la book blogger, realizza per chi vuole entrare in questo mondo o per chi ne è semplicemente incuriosito. 


book blogger

Scrivere di libri in rete


Giulia Ciarapica


Editore: Franco Cesati Editore
Prezzo: 12,00€
Pagine: 144

Trama: Chi è il book blogger e cosa fa? Cosa significa oggi fare critica letteraria 2.0? Il libro di Giulia Ciarapica propone un percorso attraverso i diversi modi di raccontare i libri in Rete: dal blog ai social network e YouTube, tutti gli strumenti sono utili per parlare di letteratura e per farlo in modo originale, fresco, ironico e creativo. Senza dimenticare però che dietro ogni blogger c'è prima di tutto un lettore, che ogni giorno si informa, confronta testi e cerca di trasmettere la propria passione al pubblico (piccolo o grande che sia) con un linguaggio chiaro e semplice. Partendo dai ferri del mestiere e dalla scelta dei testi, passando per le fasi della recensione e i relativi stili, senza lesinare consigli pratici e di lettura, Book blogger ci conduce alla scoperta di un mondo in grande fermento, provando anche a tracciare una mappa per orientarcisi: dai primissimi portali e lit-blog italiani alle ultime tendenze sui social, per arrivare ai siti contemporanei più attivi e seguiti e al fenomeno degli youtuber.


Book blogger scrivere di libri in rete, non è il classico manualetto informatico che aiuta ad esercitarsi nella scrittura e nel capire i vari termini utilizzati nel mondo dei blog, ma è più una sottile linea che porta il lettore a conoscere e a soddisfare la curiosità del mondo dei blog letterali.

Una cosa che di questo libro non mi è piaciuta e non si tratta di per sé della metodologia di scrittura del contenuto, è la riflessione post lettura che, girovagando sul web, sembra osannare il tutto definendolo quasi il  manuale perfetto per diventare un bookblog o avere un blog.
Ni, Giulia Ciarapica soddisfa la curiosità, lascia qua e là i suoi insegnamenti su come scrivere una recensione o su come avere un'infarinatura generale, ma rimane comunque un suo parere da persona interna del mondo digitale, parere che può essere benissimo condivisibile o meno.

Book Blogger scrivere di libri in rete delinea un percorso lineare e sottile portando il lettore passo dopo passo verso un'analisi a tratti difficile da riuscire a mandar giù se non si è da tempo all'interno del settore.
Giulia Ciarapica inizia accompagnando il lettore in una ricca introduzione letteraria dove consiglia la lettura di classici sempre per lei importanti per poi, capitolo dopo capitolo, passare a ciò che il lettore spasima nella lettura del libro: la recensione, come leggerla, come scriverla e come strutturarla.

Ogni autore che scrive un libro ci mette sempre consciamente o inconsciamente, se stesso all'interno dell'opera nonostante questa non sia di narrativa, ma possa essere considerata saggistica. Giulia Ciarapica mette ovviamente tutta se stessa, conscia del fatto che è il suo modo di operare e realizza i capitoli seguenti indicando il suo stile, il modo di scrivere le recensioni e le autopsie che realizza per ogni testo, esaminando ogni sua parte.

Giulia porta non solo il suo esempio, ma racconta anche di altre blogger da cui estrapola recensioni e dettagli per dare un esempio concreto al lettore che spasima all'idea di divenire un book blogger.
I capitoli trattati iniziano in maniera molto diretta, ma via via ci sono parti che hanno bisogno di una rilettura per essere capiti fino in fondo. E' come se l'idea di Giulia ne fosse stata divisa in più parti: da una parte cominciare in maniera molto semplice e diretta per far capire che dietro a delle bookblogger non esistono solo ragazzine in procinto di gioco, dall'altra troviamo una Giulia che esprime i concetti in maniera a volte troppo tecnica spaziando al di là del comune blog letterario e rischiando quindi di lasciar una sensazione di frustrazione e disattenzione nel lettore che cerca di avvicinarsi a questo mondo per la prima volta.

Continuando la lettura Giulia ci accompagna nella sua visione del mondo del web portandoci alle tendenze modaiole del momento e sui social che possono essere sfruttati per la condivisione del proprio lavoro e della propria passione.

In linea generale, nonostante qualche alto e basso, il libro può essere apprezzato nelle sue prime letture, ma non può essere definito il manuale adatto per chi cerca di soddisfare un'esigenza o per chi ha bisogno di cambiare il suo modo di fare se non mastica perfettamente il mondo del bookblogger. Al di là di ciò che possono essere pareri condivisibili o meno, anche sui grandi classici, Book blogger scrivere di libri in rete rimane comunque un libro valido, senza troppi fronzoli ma ricco di riflessioni e affermazioni su cui sottolinearne il testo più e più volte.

la creatività va allenata, attraverso contenuti originali, rubriche sfiziose, foto insolite, che possano stimolare la curiosità di chi occhieggia il nostro profilo o la nostra pagina, convincerlo a seguirci anche solo perché trova divertente il nostro approccio al mondo della cultura. Freschezza, estrosità, inventiva sono fondamentali sui social, anche per parlare (e scrivere) di libri in modo nuovo, utilizzando tutti gli strumenti tecnologici a disposizione: dirette, video, foto, stories ecc.;

4 commenti:

  1. Il 30 pubblicherò la mia recensione su questo libro, condivido il tuo pensiero su diverse cose, ma ne parlerò in dettaglio sul blog quindi non anticipo niente...

    RispondiElimina
  2. Ciao Emanuela! A proposito di book blog ti ho assegnato il Friendship Blogger Award con una motivazione che potrebbe spingere anche te a scrivere un manuale simile a quello che hai recensito! ⤵️
    http://valentinabellettini.blogspot.it/2018/04/premi-del-blog-friendship-blogger-award.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina, mi hai sorpreso da morire *_*

      Elimina
  3. Sembra un libro carino e utile. Inoltre la cover è deliziosa.

    RispondiElimina

Se hai letto l'articolo lascia pure un messaggio, un'impronta del tuo passaggio. Dedicami qualche minuto così da raccontarmi le tue opinioni od impressioni, mi fa piacere confrontarmi e leggere i commenti di nuovi lettori. Gli estranei sono amici che non abbiamo ancora incontrato. Grazie per essere passato e il mondo di sopra esplorato.